Il Cosenza conquista un ottimo pari a Parma e sfiora l’impresa al 95′. E domenica il derby!

Il Cosenza dimentica la sconfitta contro la Sampdoria e sfiora il colpaccio con una grandissima prestazione sul terreno della capolista. Parma avanti al 2' con Cyprien, pari di Camporese al 40'. Poi i rossoblu colpiscono due legni con Tutino e Calò. Man colpisce la traversa e Tutino all'ultimo secondo si divora il 2 a 1

PARMA – Il Cosenza cancella la sconfitta contro la Sampdoria e si proietta al match di domenica sfoderando una grandissima prestazione sul terreno della capolista Parma, dove arriva un pareggio per 1 a 1 che poteva essere anche qualcosa in più se Tutino, l’ex fischiatissimo dai tifosi del Parma, dopo aver colpito un clamoroso palo a fine primo tempo, non avesse ciccato clamorosamente, all’ultimo secondo, un pallone messo in area da Canotto che andava solo insaccato in rete. Resta comunque un pareggio che da sostanza alla prestazione dei rossoblu, che vanno sotto dopo appena 2′ minuti per il gran goal al volo di Cyprien che batte Micai.

Parma Cosenza

Il Cosenza però si riorganizza e dopo aver sfiorato il goal con Tutino, Marras e Antonucci, trova il pareggio con il colpo di testa di Camporese al 40′ che insacca in rete il corner di Calò. Cosenza che può rammaricarsi per il palo colpito di testa da Tutino a fino prime tempo, ma anche per il secondo legno  di giornata colpito da Calò direttamente su punizione a inizio ripresa.

Al 73′ il Parma resta in dieci per il doppio giallo a Balogh. Ma proprio in inferiorità numerica la squadra di Pecchia rischia il colpaccio con la conclusione di Man che si stampa sulla traversa. Poi, come detto, in pieno recupero, l’occasione divorata da Tutino che scivola forse anche per il terreno bagnato. Adesso occhi puntati alla gara dell’anno contro il Catanzaro (vittorioso in casa contro il Bari) con un Marulla tutto esaurito.

Parma Cosenza: le scelte di Caserta

Caserta ritrova Venturi al centro della difesa a far coppia con Camporese. Le maggiori novità sono dalla cintola in su. A centrocampo, sulla mediana, torna titolare Calò con Voca e Praszelik mentre Marras e Antonucci agiscono alle spalle di Tutino.

Colpo al volo di Cyprien: Parma avanti al 2′

Pronti via e gara subito in salita per i roassoblu che vanno sotto dopo appena 2 minuti. Il Parma sblocca il risultato con un super goal di Cyprien, che raccoglie una respinta di Voca e dai 25 metri, al volo di destro, fa secco Micai forse coperto. La replica del Cosenza nel giro di due minuti prima con un pallonetto di Tutino che si spegne sul fondo e poi con l’incursione di Marras che calcia in diagonale senza inquadrare la porta.

Parma Cosenza2

Occasione per Antonucci, fuori di un niente

Il Parma si riaffaccia dalle parti di Micai al minuto 11′ con il sinistro a incrociare di Man che termina largo. Ma è il Cosenza ad andare vicinissimo al pareggio al 12′ con Mirko Antonucci. Passaggio illuminante di Tutino che mette l’ex Roma a tu per tu con Chichizola. Tocco di destro che mette fuori causa il porterie, ma il pallone beffardo esce di pochissimo.

Inzuccata di Camporese, pareggio. Parma Cosenza è 1 a 1

Il Parma come prevedibile fa la partita, ma i rossoblu hanno comunque spazio per le loro giocate offensive. Come al 34′, quando Tutino mette dentro per Marras anticipato solo dal provvidenziale intervento di Osorio. I rossobu ci credono e al 40′ trovano il meritato pareggio con l’inzuccata di Camporese. Sul corner di Calò il difensore anticipa Benedyczak e insacca facendo esplodere i tifosi del Cosenza.

Parma Cosenza goal Camporese

Palo di Tutino, Cosenza a un passo dal 2 a 1

Al 43′ Cosenza ad un passo dal 2 a 1 con Tutino che colpisce l’ennesimo legno della sua stagione. Gran cross di Frabotta dalla destra, Tutino si fionda sulla sfera e anticipa l’uscita errata di Chichizola ma la sua inzuccata si stampa sul palo. È l’ultima occasione del primo tempo che si chiude con un pareggio che forse sta anche stretto al Cosenza.

Calò a giro su punizione: secondo legno della partita

La gara riparte con un cambio nel Parma: fuori un evanescente Partipilo e dentro Camarà per avere più dinamicità in attacco. Ma è il Cosenza a partire meglio e creare al 50′ un pericolo nell’area dei ducali con il cross di Marras e la rovesciata di Antonucci che però non riesce a colpire la palla. Al 53′ punizione velenosa di Calò e pallone che colpisce ancora una volta il legno a Chicizola battuto: incredibile! Al 57′ Tutino si avventa su un cross di voca. Conclusione sotto porta e respinta di Chichizola che si oppone anche alla ribattuta di Voca.

Parma Cosenza 5

Micai si supera su Cyprien. Espulso Balogh, Parma in dieci

Al 61′ si rivede il Parma con la gran conclusione di Cyprien sul primo palo che chiama Micai alla grandissima parata che nega la doppietta al centrocampista francese. Caserta richiama in panchina Voca e Marras e inserisce Mazzocchi e Florenzi. Al 73′ finisce la partita di Balogh. Già ammonito, il difensore ungherese entra in modo duro e scomposto su Florenzi e si becca il secondo giallo, lasciando il Parma in dieci proprio come avvenne nella gara di andata. Inevitabilmente la partita si innervosisce con il direttore di gara costretto più volte a intervenire a placare gli animi.

Parma Cosenza 7

Man traversa clamorosa, Tutino fallisce il colpaccio al 95′

Nonostante l’inferiorità numerica il Parma prende d’infilata il Cosenza e al 78′ ha un’occasione colossale per riportarsi in vantaggio con Mann che servito da Hernani colpisce a botta sicura: pallone che si stampa sulla traversa a Micai battuto. Caserta butta nella mischia Forte (che rileva Antonucci) e Canotto che prende il posto di Gymafi con Mazzocchi chiamato a una maggiore copertura andando a fare il terzino. Il Cosenza regge e all’ultimo secondo Tutino si divora il goal del 2 a 1 non riuscendo a correggere in rete il cross di Canotto. Parma Cosenza finisce 1 a 1.

—————————————————————————————–

PARMA CALCIO (4-2-3-1): Chichizola; Coulibaly, Osorio, Balogh, Di Chiara (59′ Delprato); Hernani, Cyprien; Man (84′ Charpentier), Mihaila (59′ Bonny), Partipilo (46′ Camara 75′ Circati); Benedyczak
Panchina: Turk, Corvi, Charpentier, Begic, Bonny, Delprato, Colak, Hainaut, Camara, Valenti, Circati, Zagaritis
Allenatore: Fabio Pecchia

COSENZA CALCIO (4-2-3-1): Micai; Gyamfi (87′ Canotto), Venturi, Camporese, Frabotta; Voca (62′ Mazzocchi), Praeszelik; Marras (65′ Florenzi), Antonucci (87′ Forte), Calò; Tutino
Panchina: Lai, Marson, Forte, D’Orazio, Crespi, Mazzocchi, Canotto, Florenzi, Occhiuto
Allenatore: Fabio Caserta

Arbitro: Signor Manuel Volpi di Arezzo
Assistenti: Signori Edoardo Raspollini di Livorno e Domenico Palermo di Bari
IV Uomo: Signor Matteo Centi di Terni
Sala VAR: Signori Paolo Silvio Mazzoleni di Bergamo e Francesco Meraviglia di Pistoia

Ammoniti: Venturi (C), Balogh (P), Antonucci (C), Benedyczak (P), Camarà (P), Mazzocchi (C)
Espulsi: Balogh (P)

Angoli: 3-3
Recupero: 0′ p.t. – 5′ s.t.

NOTE: Serata invernale a Parma con pioggia battente, vento e una temperatura di circa 8 gradi. Terreno del Tardini appesantito. Presenti poco più di 10.000 spettatori compresi i 539 tifosi del Cosenza sistemati nel settore ospiti.

- Pubblicità sky-

Ultimi Articoli

Negozi, auto e case incendiate a Sibari: «Inutili negli anni i comitati per l’ordine...

CASSANO ALLO JONIO (CS) - Quella che sta avvenendo nella Sibaritide è un'escalation criminale che si protrae ormai da diverso tempo e che la...
concerto-di-primavera-cosenza

Concerto di primavera a Cosenza: grande successo dell’Orchestra Giovanile Polimnia

COSENZA - Nella magnifica cornice dell’Auditorium Guarasci del Liceo Classico Telesio di Cosenza, grande successo per il concerto di primavera dei giovani musicisti dell’Orchestra...
sindaco-Cosenza_Lunetta-Savino

Rendano, il sindaco di Cosenza consegna all’attrice Lunetta Savino il premio ‘Enzo Noce’

COSENZA - Il Sindaco Franz Caruso ha consegnato al teatro 'Rendano' all'attrice pugliese Lunetta Savino, molto apprezzata dal grande pubblico, il premio "Enzo Noce",...

Sorpreso a spacciare hashish dalla polizia: arrestato 36enne a Rossano

CORIGLIANO ROSSANO (CS) - Nei giorni scorsi il personale del Commissariato di Corigliano-Rossano, nell'area urbana di Rossano, ha arrestato un 36enne, su cui pendeva...
Meteo Cosenza 25 aprile anticiclone africano

Chi si rivede! Dal 25 aprile torna l’Anticiclone africano. Ultime 24 ore di pioggia,...

COSENZA - Anticiclone africano: imminente il suo ritorno sulla Calabria. Mentre in pianura si susseguono rovesci e acquazzoni, sulle vette più alte di Sila...

Social

80,052FansMi piace
3,585FollowerSegui
2,768FollowerSegui
2,040IscrittiIscriviti

Correlati

Categorie

Leggi ancora

Cosenza: vittoria e spettacolo. Reggiana battuta con roboante 4 a 0,...

REGGIO EMILIA - Dopo 8 gare di digiuno e la miseria di 4 punti raccolgi, il Cosenza torna a vincere e lo fa in...

Elezioni comunali, la lunga lettera aperta di Monsignor Rega ai candidati...

SAN MARCO ARGENTANO (CS) - Una lettera aperta inviata ai candidati alla carica sindaco e di consiglieri dei Comuni nei quali si voterà per...

Ponte sullo Stretto: il Ministero dell’Ambiente chiede 239 integrazioni al progetto

MESSINA - Il ministero dell’Ambiente e della sicurezza energetica ha richiesto 239 integrazioni di documenti alla Società Stretto di Messina S.p.A, nell’ambito della valutazione...

Comprano due Gratta e vinci da 10 euro e diventano milionari:...

COSENZA - È stata una settimana ricca di premi quella che ha regalato il Gratta e Vinci in tutta Italia. Nella settimana dall'8 al...

Ci pensa il solito Tutino, ma la vittoria non arriva. Cosenza-Palermo...

COSENZA - Serviva un successo al Cosenza per rispondere alla pesante vittoria della Ternana a Cremona e cercare di allontanarsi dalla zona rossa di...

Scuole aperte anche in estate. Firmato il decreto con 400 milioni...

COSENZA - Scuole aperte anche in estate. Il Ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, ha firmato il decreto che stanzia 400 milioni di...