Si interrompe la rincorsa del Cosenza. La Sampdoria resta tabù e sbanca il Marulla (1-2)

Partita decisa nel primo tempo con due goal realizzati dalla Sampdoria nel giro di tre minuti grazie a due dormite della difesa. Il Cosenza accorcia con Frabotta al 74' ma nonostante l'assedio finale il risultato non cambia

COSENZA – Dopo cinque risultati utili di fila si interrompe la corsa del Cosenza sconfitto 2 a 1 al Marulla dalla Sampdoria che resta tabù per i rossoblu, mai vincitori contro i blucerchiati, e torna al successo dopo una lunga astinenza. Una serata di festa per i 110 di storia del club rossoblu, con uno stadio gremito da 15mila tifosi che hanno incitato fino alla fine la squadra. Festa rovinata solo dal risultato, che penalizza oltre i propri demeriti la squadra di Caserta.

Cosenza Sampdoria tifosi

Una gara da mordersi le mani, buttata in appena tre minuti, per un black-out della difesa del Cosenza che ha consentito prima a Darboe al 23′ e poi a De Luca al 26′ di mettere due goal di vantaggio a favore dei blucerchiati che hanno praticamente campato di rendita. Una mazzata per le speranze del Cosenza, che ci ha messo comunque grinta e determinazione, attaccando e chiudendo i blucerchiati nella propria metà campo e riuscendo a trovare il goal del due a uno solo al 74’con il “colpo di spalla” di Frabotta sull’ennesimo angolo battuto dal Cosenza. Eloquente il dato finale di corner: 12 a 0 per il Cosenza. Inutile l’assalto finale del Cosenza, il risultato non cambia e il Cosenza deve ingoiare il boccone amaro della sconfitta. Adesso, pochi giorni di riposo prima del match infrasettimanale contro la capolista Parma.

Cosenza Sampdoria

Cosenza Sampdoria: le scelte di Caserta

Poche novità nell’undici scelto da Caserta. L’unico cambio, rispetto alla vittoriosa trasferta di Lecco, è la presenza dal primo minuto di Fontanarosa al posto dello squalificato Venturi. Per il resto confermato Canotto al posto di Marras con Zuccon e Praszelik, sulla mediana e Mazzocchi, Tutino e Forte e completare il reparto offensivo.

Ritmi alti, azioni da una parte e dell’altra

Nella fantastica cornice del Marulla, gremito da oltre 15mila tifosi, la gara si apre con la percussione di Barreca che al 4′ lascia partire un diagonale velenoso che si perde di poco alla sinistra di Micai. La replica del Cosenza è in un assolo di Tutino che salta due difensori, entra in area dalla destra, ma il suo filtrante per Forte viene murato dalla difesa. Ritmi alti e azioni da una parte e dell’altra. Al 9′ ancora Sampdoria pericolosa con la conclusione di De Paoli da posizione decentrata che finisce sull’esterno della rete.  La gara è bella e vibrante con le due squadre che si affrontano a viso aperto senza estremi tatticismi.

Cosenza Sampdoria3

Tutino di testa, fuori di poco

Al 12′ uno/due tra Tutino e Frabotta con il cross del terzino della Juventus a pescare proprio l’attaccante del Cosenza. Pallone indirizzato sul primo palo che colpisce l’esterno della rete dando l’illusione del goal. La replica della Sampdoria è in una punizione calciata da Kasami dai 28 metri che Micai blocca senza problemi. Tutino è imprendibile. Al 20′ salta Piccinni e scalda le mani a Stankovic con una conclusione forte ma centrale che il portiere della Samp devia in angolo.

Darboe e De Luca: uno/due terribile della Samp

Al 23′ la gara si sblocca ma a passare in vantaggio è la Sampdoria. Discesa di Darbode, nessuno esce dalla difesa a chiudere il centrocampista gambiano che arriva al limite e con un destro preciso insacca alla destra di Micai. Bella la rete del calciatore ma evidenti le colpe di Camporese che non esce a chiudere sul centrocampista. Passano tre minuti e la Sampdoria trova anche il raddoppio con la rete di De Luca, bravo a fiondarsi su un cross dalla destra di Barreca e battere Micai con un preciso piattone sotto porta. Male ancora una volta i due centrali difensivi questa volta con Fontanarosa che si perde l’attaccante. Una mazzata per il Cosenza che si ritrova sotto di due goal nel giro di tre minuti.

Il Cosenza ci mette un pò a riorganizzarsi. Poi, pian piano, Tutino e compagni alzano il baricentro provando a schiacciare la Samp per cercare il goal che riaprirebbe la gara. I rossoblu collezionano angoli, ma non riescono a trovare il guizzo vincente. L’unico che sfiora la rete è il solito Tutino che al 44′ ci prova con un destro a giro che Stankovic neutralizza con un tuffo plastico. Cross, mischioni in area, ancora angoli, ma non succede più nulla e dopo 3′ d recupero si va al riposo con la Samp avanti di due goal.

Cosenza a tutta ma non sfonda

La ripresa si apre senza cambi e con il Cosenza che prova da subito a spingere sull’acceleratore anche rischiando qualcosa in difesa. Al 52′, su un contropiede della Samp, diagonale velenoso di Kasami che termina largo. Frabotta spara alto sulla traversa e al 54′ scocca l’ora di Antonucci che rileva un Canotto decisamente non in serata. Il Cosenza prende in mano la gara riversandosi nella metà campo doriana alla disperata ricerca del goal del 2 a 1. Entrano anche Florenzi e Calò. Al 68′, sull’ennesimo cross in area, colpo di testa di Camporese bloccato a terra da Stankovic.

Inzuccata di Frabotta, il Cosenza la riapre

Al 74′, sull’ennesimo corner battuto dal Cosenza, Frabotta si fionda sul cross di Calò, colpisce di testa e dopo aver colpito la traversa insacca riaprendo la gara. Il Marulla è catino infernale e il Cosenza, spinto dai suoi tifosi, va vicino al pareggio con la sventola di Zuccon dalla distanza sventata da Stankovic. Entrano anche Voca e Crespi con i rossoblu che tentano l’assalto finale mentre la squadra di Pirlo si difende a denti stretti anche con qualche trucco del mestiere e qualche perdita di tempo di troppo. Non bastano 7′ di recupero, il triplice fischio finale decreta la sconfitta del Cosenza.

 

—————————————————————————————–

COSENZA CALCIO (4-2-3-1): Micai; Gyamfi, Fontanarosa, Camporese, Frabotta; Praszelik (66′ Calò), Zuccon (79′ Voca); Canotto (54′ Antonucci), Mazzocchi (79′ Crespi), Tutino; Forte (66′ Florenzi)
Panchina: Lai, Marson, Marras,, D’Orazio, Calò, Antonucci, Crespi, Florenzi, Occhiuto, Novello, Voca, Barone
Allenatore: Fabio Caserta

UC SAMPDORIA (3-5-2): Stankovic; Piccini, Ghilardi, Gonzalez; De Paoli, Yepes, Kasami, Darboe, Barreca (80′ Giordano); Alvarez (65′ Benedetti), De Luca
Panchina:Ravaglia, Tantalocchi, Askildsen, Stojanovic, Girelli, Ntanda, Benedetti, Giordano, Alesi, Leoni, Pozzato, Uberti
Allenatore: Andrea Pirlo

Arbitro: Signor Davide Di Marco di Ciampino
Assistenti: Signori Marco Ceccon di Lovere e Mario Davide Arace di Lugo di Romagna
IV Uomo: Signor Carlo Rinaldi di Bassano del Grappa
Sala VAR: Signori Daniele Paterna e Antonio Di Martino di Teramo

Ammoniti: De Paoli (S), Fontanarosa (C), Darboe (S), Florenzi (C), Gonzalez (S)
Espulsi:

Angoli: 12-0
Recupero: 3′ p.t. – 6. s.t.

NOTE: Serata fresca a Cosenza con una temperatura di circa 12 gradi. Terreno del Marulla in perfette condizioni. Presenti poco più di 15.000 spettatori compresa quota abbonati, Nel settore ospiti una sessantina di tifosi della Sampdoria.

- Pubblicità sky-

Ultimi Articoli

Negozi, auto e case incendiate a Sibari: «Inutili negli anni i comitati per l’ordine...

CASSANO ALLO JONIO (CS) - Quella che sta avvenendo nella Sibaritide è un'escalation criminale che si protrae ormai da diverso tempo e che la...
concerto-di-primavera-cosenza

Concerto di primavera a Cosenza: grande successo dell’Orchestra Giovanile Polimnia

COSENZA - Nella magnifica cornice dell’Auditorium Guarasci del Liceo Classico Telesio di Cosenza, grande successo per il concerto di primavera dei giovani musicisti dell’Orchestra...
sindaco-Cosenza_Lunetta-Savino

Rendano, il sindaco di Cosenza consegna all’attrice Lunetta Savino il premio ‘Enzo Noce’

COSENZA - Il Sindaco Franz Caruso ha consegnato al teatro 'Rendano' all'attrice pugliese Lunetta Savino, molto apprezzata dal grande pubblico, il premio "Enzo Noce",...

Sorpreso a spacciare hashish dalla polizia: arrestato 36enne a Rossano

CORIGLIANO ROSSANO (CS) - Nei giorni scorsi il personale del Commissariato di Corigliano-Rossano, nell'area urbana di Rossano, ha arrestato un 36enne, su cui pendeva...
Meteo Cosenza 25 aprile anticiclone africano

Chi si rivede! Dal 25 aprile torna l’Anticiclone africano. Ultime 24 ore di pioggia,...

COSENZA - Anticiclone africano: imminente il suo ritorno sulla Calabria. Mentre in pianura si susseguono rovesci e acquazzoni, sulle vette più alte di Sila...

Social

80,052FansMi piace
3,585FollowerSegui
2,768FollowerSegui
2,040IscrittiIscriviti

Correlati

Categorie

Leggi ancora

Cosenza: vittoria e spettacolo. Reggiana battuta con roboante 4 a 0,...

REGGIO EMILIA - Dopo 8 gare di digiuno e la miseria di 4 punti raccolgi, il Cosenza torna a vincere e lo fa in...

Elezioni comunali, la lunga lettera aperta di Monsignor Rega ai candidati...

SAN MARCO ARGENTANO (CS) - Una lettera aperta inviata ai candidati alla carica sindaco e di consiglieri dei Comuni nei quali si voterà per...

Ponte sullo Stretto: il Ministero dell’Ambiente chiede 239 integrazioni al progetto

MESSINA - Il ministero dell’Ambiente e della sicurezza energetica ha richiesto 239 integrazioni di documenti alla Società Stretto di Messina S.p.A, nell’ambito della valutazione...

Comprano due Gratta e vinci da 10 euro e diventano milionari:...

COSENZA - È stata una settimana ricca di premi quella che ha regalato il Gratta e Vinci in tutta Italia. Nella settimana dall'8 al...

Ci pensa il solito Tutino, ma la vittoria non arriva. Cosenza-Palermo...

COSENZA - Serviva un successo al Cosenza per rispondere alla pesante vittoria della Ternana a Cremona e cercare di allontanarsi dalla zona rossa di...

Scuole aperte anche in estate. Firmato il decreto con 400 milioni...

COSENZA - Scuole aperte anche in estate. Il Ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, ha firmato il decreto che stanzia 400 milioni di...