Metrotramvia Cosenza, il sindaco chiude Viale Parco senza autorizzazioni

Denunciata l’assenza dell’autorizzazione per le opere strutturali ai sensi della legge antisismica necessaria per interdire al transito Viale Mancini

 

COSENZA – “Come ormai prassi, – scrive in una nota il Meetup Cosenza e Oltre – il sindaco Occhiuto si “dimentica” di chiedere le autorizzazioni al Genio Civile, evidentemente (per lui) organo di serie B o inutile. È successo per Piazza Fera, poi per l’ex hotel Jolly ed ora per la metrotranvia. Abbiamo chiesto il 4.09.2018 al Genio Civile copia del documento in questione ma, come sospettavamo, dagli uffici hanno risposto affermando nero su bianco: “non è pervenuta a questo Settore alcuna richiesta di autorizzazione”. Come sempre, le autorizzazioni non ci sono, ma il Sindaco cantierizza e chiude strade creando innumerevoli disagi ai cittadini. La Regione ci ha inviato tutti i documenti che riguardano il progetto della metrotranvia di Cosenza, studiandoli abbiamo verificato, tra le altre cose, come la stima economica delle opere non sia in conformità alle disposizioni regolamentari e contrattuali, che vi è l’assenza di verifica per il prelievo di acqua di falda e non si parla affatto delle problematiche riguardo le barriere architettoniche e sensoriali. Forse il Sindaco è depresso, così come ha dichiarato, e non possiede la lucidità necessaria per una corretta valutazione degli atti compiuti, ma questo suo “disagio” rischia di rendere impossibile la vita dei cosentini. Occhiuto la smetta di stravolgere un’intera città senza le dovute autorizzazioni”.