Elezioni comunali, giorni decisivi per la presentazione delle liste

Sabato prossimo scadono i termini per la presentazione delle liste in vista delle elezioni comunali. Si vota in 135 comuni

Ultimate le liste per le elezioni europee, l’attenzione si sposta sulle comunali. Ancora pochi giorni, una settimana circa di lavoro per le forze politiche impegnate. Le liste, infatti, andranno presentate dalle 8 del 10 maggio alle ore 12 dell’11.

Sette giorni di riflessione, dunque, nei 135 comuni calabresi nei quali si rinnoveranno i consigli comunali. Solo 4, però, i centri superiori ai 15000 abitanti, ovvero Corigliano Rossano, che è anche il comune più popoloso, Gioia Tauro, Montalto Uffugo e Vibo Valentia, unica città capoluogo.

Nello specifico sono 19 i comuni in cui si andrà al voto in provincia di Catanzaro, 65 nel cosentino, 11 nel crotonese, 27 nel reggino e 13 in provincia di Vibo Valentia.
La nuova legge consente il terzo mandato ai sindaci con popolazione fra i 15000 e i 5000 abitanti. Sotto questa soglia non c’è più alcun limite. Alcuni primi cittadini, quindi, potrebbero riproporsi. E’ il caso di Antonio Russo a Crosia, Francesco Cosentino a Cittanova, Antonio Palermo a Mendicino, Francesco Mauro a Sellia Marina, Virginia Mariotti a San Marco Argentano, Ferdinando Nociti a Spezzano Albanese e Paolo Montalti a Villapiana. C’è, ovviamente, chi ha già deciso di ritornare in corsa e chi comunque rinuncerà a questa nuova chance.

E poi ci sono i comuni più piccoli. In alcuni casi, soprattutto in alcuni centri, la sfida è stata sempre accesa fino all’ultimo voto. Si sa, a volte, anche una sola famiglia può determinare le sorti di una legislatura. E così potrebbe essere anche stavolta. Sempre ammesso che ci saranno almeno due liste a competere, perché pare che in alcuni comuni potrebbe essere presente una sola lista. In soccorso è spesso arrivata una cosiddetta “lista civetta”…altrimenti bisognerà portare al voto almeno il 40% degli aventi diritto. Non un’impresa semplice in considerazione del fatto che molti residenti, in pratica, vivono fuori e non tornano per le elezioni. Ed anche in considerazione del numero di votanti in costante calo. A maggior ragione quando non è presente un’alternativa. Ancora pochi giorni e ne sapremo di più.

 

- Pubblicità Sky-

Social

80,052FansMi piace
3,585FollowerSegui
2,768FollowerSegui
2,040IscrittiIscriviti

Categorie

Correlati

Confapi, la giunta nazionale si riunisce a Cosenza: «occorre investire al...

COSENZA - E' stata considerato un segnale di grande attenzione per il sud e, nello specifico, per la Calabria la scelta della nostra regione...

Cosenza si schiera contro l’autonomia differenziata: la protesta in piazza

COSENZA - A poche ore dall'approvazione della legge sull'autonomia differenziata, a Cosenza è subito tempo di protesta. Ad organizzarla il coordinamento democrazia costituzionale con...

Rende: nuovo, moderno e funzionale. Inaugurato il Distaccamento dei Vigili del...

RENDE (CS) - Un presidio nuovo, moderno e funzionale per un corpo, come quello dei Vigili del fuoco, il cui lavoro risulta essere estremamente...

Protesta per la pista ciclabile a Rende, si apre uno spiraglio...

RENDE (CS) - I commercianti di Rende non ci stanno. Il tema è sempre quello della pista ciclabile nel tratto di strada compreso fra...

Tutino via dal Cosenza, parola del procuratore che attacca Guarascio

COSENZA - A 24 ore dalla notizia del riscatto di Gennaro Tutino da parte del Cosenza, arrivano le parole che nessuno si aspettava. Sono...

Elezioni 2024, sempre più astensionismo e scelta basata sui candidati

RENDE (CS) - Non è passato inosservato il fenomeno dell'astensionismo nella consueta analisi del voto, effettuata dall'Osservatorio Politico-Istituzionale del Dipartimento di Scienze Politiche e...