Amministrative 2024: parte la contesa nei 135 comuni calabresi. A Diamante la sfida tra due fratelli

Sono 135 i comuni calabresi che rinnoveranno i consigli comunali. Quattro con popolazione superiori ai 15000 abitanti. In sei centri del cosentino presentata solo una lista, a Diamante a sfidarsi saranno due fratelli: Pino Pascale, attuale vicesindaco e Marcello Pascale, attuale capogruppo di minoranza

COSENZA – Amministrative 2024 al via. Mesi di lavoro alle spalle, con intese e rotture, confronti e dissidi che ieri, alle 12:00, hanno conosciuto il loro punto di non ritorno. Ovvero il momento della presentazione delle liste in vista delle elezioni comunali dei prossimi 8 e 9 giugno (negli stessi due giorni si voterà per le elezioni Europee). I giochi, ora, sono fatti e da questo momento in poi bisogna solo conquistare la fiducia dei cittadini.

In Calabria 135 comuni al voto, 4 sopra i 15mila abitanti

In totale sono 135 i comuni calabresi nei quali si rinnoveranno i consigli comunali. Solo 4 però i centri superiori ai 15000 abitanti, ovvero Corigliano Rossano, che è anche il comune più popoloso, Gioia Tauro, Montalto Uffugo e Vibo Valentia, unica città capoluogo. In questi casi, qualora uno dei candidati non dovesse raggiungere il 50%+1 dei voti, sarà necessario il secondo turno quindi giorni dopo. E lì saranno in gara i primi due per il consueto ballottaggio. Per gli altri 131 comuni la partita, invece, si chiuderà comunque il 9 giugno. Nello specifico sono 19 i comuni in cui si andrà al voto in provincia di Catanzaro 65 nel cosentino, 11 nel crotonese, 27 nel reggino e 13 in provincia di Vibo Valentia.

In tre a Corigliano-Rossano e Montalto Uffugo

Per quanto riguarda i comuni più grandi, a Corigliano Rossano a contendersi la poltrona di primo cittadino, salvo sorprese dell’ultim’ora, saranno l’uscente Flavio Stasi, appoggiato dal cosiddetto campo largo, e la consigliere regionale Pasqualina Straface. Terzo incomodo Domenico Piattello. Anche a Montalto Uffugo sono in tre a contendersi il posto da primo cittadino Mauro D’Acri, Biagio Faragalli ed Emilio Viafora. Sempre in provincia di Cosenza, a Figline Vegliaturo, Pedivigliano, Lappano, Mottafollone, Cervicati e San Giorgio Albanese presentata solo una lista; la sfida sarà ora quella di raggiungere il 40% degli aventi diritto al voto per evitare di invalidare le elezioni.

Si voterà per la prima volta con la nuova legge che consente il terzo mandato ai sindaci con popolazione fra i 15000 e i 5000 abitanti. Alcuni primi cittadini hanno deciso di provare a sfruttare questa occasione come Virginia Mariotti a San Marco Argentano, che sfiderà l’ex consigliere regionale Giulio Serra, Ferdinando Nociti a Spezzano Albanese, che se la vedrà con Rossana Cucci, e Paolo Montalti a Villapiana, che si troverà di fronte Vincenzo Ventimiglia.

Amministrative 2024: a Diamante sfida tra due fratelli

Una storia particolare, infine, è certamente quella del comune di Diamante. Nel centro dell’alto tirreno cosentino, infatti, a sfidarsi saranno due fratelli, ovvero Pino Pascale, attuale vicesindaco, e Marcello Pascale, attuale capogruppo di minoranza. Ad Achille Ordine, terzo candidato, il compito di fare da terzo incomodo in questa sfida di famiglia.

A Vibo Valentia, invece, candidato in quota FI e Fdi è Roberto Cosentino, che dovrà vedersela con Francesco Muzzopappa, sostenuto tra gli altri da Azione, Italia Viva, Udc, Idm, Noi Moderati, Vincenzo Romeo, candidato del campo largo e Marcella Murabito. A Gioia Tauro, poi, sfida fra Rosario Schiavone, Simona Scarcella, Mariarosaria Russo e Renato Bellofiore.

- Pubblicità Sky-

Social

80,052FansMi piace
3,585FollowerSegui
2,768FollowerSegui
2,040IscrittiIscriviti

Categorie

Correlati

Confapi, la giunta nazionale si riunisce a Cosenza: «occorre investire al...

COSENZA - E' stata considerato un segnale di grande attenzione per il sud e, nello specifico, per la Calabria la scelta della nostra regione...

Cosenza si schiera contro l’autonomia differenziata: la protesta in piazza

COSENZA - A poche ore dall'approvazione della legge sull'autonomia differenziata, a Cosenza è subito tempo di protesta. Ad organizzarla il coordinamento democrazia costituzionale con...

Rende: nuovo, moderno e funzionale. Inaugurato il Distaccamento dei Vigili del...

RENDE (CS) - Un presidio nuovo, moderno e funzionale per un corpo, come quello dei Vigili del fuoco, il cui lavoro risulta essere estremamente...

Protesta per la pista ciclabile a Rende, si apre uno spiraglio...

RENDE (CS) - I commercianti di Rende non ci stanno. Il tema è sempre quello della pista ciclabile nel tratto di strada compreso fra...

Tutino via dal Cosenza, parola del procuratore che attacca Guarascio

COSENZA - A 24 ore dalla notizia del riscatto di Gennaro Tutino da parte del Cosenza, arrivano le parole che nessuno si aspettava. Sono...

Elezioni 2024, sempre più astensionismo e scelta basata sui candidati

RENDE (CS) - Non è passato inosservato il fenomeno dell'astensionismo nella consueta analisi del voto, effettuata dall'Osservatorio Politico-Istituzionale del Dipartimento di Scienze Politiche e...