Cosenza da favola. Partita perfetta e Frosinone battuto al 95′

Bresciani match winner. Il centrocampista scaraventa all'incrocio al minuto 95' che fa esplodere i 1000 tifosi del Cosenza che torna a vincere fuori casa

FROSINONE – È un Cosenza da favola. Dopo un girone e mezzo i rossoblu tornano ad assaporare il gusto del successo lontano dal Marulla. E lo fanno andando a vincere addirittura in casa della capolista Frosinone, al termine di un match perfetto, giocato con grinta abnegazione e anche intelligenza tattica.

Frosinone imbavagliato e che mai ha dato davvero l’impressione di poter vincere fatta eccezione per l’avvio di gara. Di contro le migliori occasioni le crea proprio il Cosenza (annullato anche un goal a Nasti per fuorigioco) che soffre solo quando Moro scheggia la traversa a inizio primo tempo.

È ancora una volta Bresciani il match winner. Dopo la Spal il centrocampista del Milan (letteralmente rinato) si ripete trovando la sua terza rete stagionale scaraventando nell’angolino un sinistro bellissimo al minuto 95′ che fa esplodere i 1000 tifosi arrivati da Cosenza. Tre punti di platino per continuare a rincorrere una salvezza che adesso non è più un miraggio.

Brescianini Cosenza goal al Frosinone

Subito Frosinone, traversa scheggiata da Moro

Scelte obbligate per Viali che deve fare a meno degli squalificati Rispoli, Rigione e Marras. Sull’ot di destro c’è Martino, mentre D’Urso agisce alle spalle della coppia formata da Zilli e Nasti. Pronti via e Frosinone come da copione a prendere in mano le redini del gioco con i rossoblu chiusi e pronti a colpire in contropiede.

Al minuto 11′ cross rasoterra di caso dalla destra per l’inserimento di Moro che anticipa Vaisanen e calcia di prima. Pallone che scheggia la parte alta della traversa. Al 16′ il Frosinone effettua il primo (obbligato) cambio, Szyminski accusa un problema fisico ed è costretto ad uscire sostituito da Kalaj. Al 20′ Frosinone ancora al tiro con un destro rasoterra di Boloca bloccato a terra da Micai. Come prevedibile il Cosenza schiacciato nella propria metà capo dal pressing asfissiante dei padroni di casa.

Frosinone Cosenza azione di gioco

Ottimo Cosenza. Occasione per Florenzi

Tanto agonismo in difesa, con i rossoblu che riescono reggere l’urto dei gialloblu che al 32′, al termine di un’azione confusa concludono con Oyono. Tiro deviato da Meroni e bloccato da Micai. Sul finale di primo tempo ecco finalmente anche il Cosenza. Ci prova prima Meroni con un colpo di testa in tuffo che termina largo. Poi, conclusione dal limite di Florenzi e parata in due tempo di Turati. Il Cosenza allora capisce che il Frosinone può essere colpito e un minuto dopo, su un cross di D’Urso, nuovo pericolo al limite dell’area con lo stesso Florenzi che perde l’attimo e si fa murare la conclusione. Dopo ben 5′ di recupero si va al riposo sullo zero a zero con un Cosenza avvero ottimo, compatto e determinato.

Tifosi del Cosenza

Nasti insacca, ma è fuorigioco

La ripresa si apre con un doppio cambio ordinato da Grosso e certamente non contento per il Frosinone visto nel primo tempo. Per il Cosenza nessun cambio e difesa subito sotto pressione per il forcing dei padroni di casa che provano anche con una conclusione dell’ex Baez: conclusione bloccata senza difficoltà da Micai. I rossoblu serrano i ranghi provando ad alzare il baricentro. Al 59′ Nasti insacca con un bellissimo sinistro a giro, ma l’esultanza dell’attaccante del Cosenza resta strozzata in gola per la posizione di fuorigioco dello stesso Nasti sul servizio di Brescianini.

Al 63′ Viali rinforza il centrocampo inserendo Kornvig per D’Urso mentre Finotto prende il posto di Zilli. La partita entra nel vivo con una doppia occasione, una per parte. Insigne spara fuori con una conclusione schiacciata, Brescianini, in transizione, impegna Turati a terra con un sinistro dal limite. Al 73′ altra chances per il Cosenza con il destro sul primo palo di Finotto deviato in angolo da Turati. Il risultato della gara resta davvero appeso anche per i rossoblu le loro occasioni le costruiscono.

Bresciani al 95′, il Cosenza vince

Al 76′ uscita a vuoto di Turati e pallone che rimbalza sulla testa di Finotto che per poco non trova il gollonzo della giornata. Gli ultimi minuti sono tirati ma il Cosenza regge bene ed anzi ha ancora un’occasione in contropiede con Delic chiuso sul più bello proprio da un provvidenziale intervento di Kalaj. Quando il match sembra incanalato sullo zero a zero, Bresciani trova un sinistro al bacio proprio al 95′. Una rete che fa esplodere i tifosi del Cosenza per un successo di platino.

Foto Cosenza Sudtirol a cura di Francesco Donato (qui tutte le foto)

 

—————————————————————————————-——-——-——-——-

FROSINONE CALCIO (4-3-3): Turati; Oyono, Lucioni, Szyminski (16′ Kalaj), Cotali (46′ Frabotta 75′ Monterisi); Garritano (46′ Insigne), Boloca, Gelli; Baez (60′ Milattieri), Moro, Caso
Panchina: Loria, Kalaj, Monterisi, Ravanelli, Sampirisi, Frabotta, Oliveri, Bidaoui, Insigne, Mulattieri, Bocic, Borrelli

Allenatore: Fabio Grosso

COSENZA CALCIO (4-3-1-2): Micai; Martino (72′ Venturi), Vaisanen, Meroni, D’Orazio; Brescianini, Voca (92′ Calò), Florenzi; D’Urso (63′ Kornvig); Nasti (72′ Delic), Zilli (63′ Finotto)
Panchina: Lai, Marson, Salihamidzic, Venturi, La Vardera, Prestianni, Kornvig, Calò, Cortinovis, Agostinelli, Finotto, Delic

Allenatore: William Viali

Arbitro: Signor Niccolò Baroni di Firenze
Assistenti: Signori Francesco Fiore di Barletta e Claudio Gualtieri di Asti
IV Uomo: Signor Domenico Mirabella di Napoli
SALA VAR: Signori Daniele Paterna di Teramo e Pasquale De Meo di Foggia

Ammoniti: Lucioni (F), Nasti (C), Kalaj (F), Brescianini (C), Frabotta (F), Voca (C)
Espulsi: 

Angoli: 4-3
Recupero: 4′ p.t. – 5′ s.t

Note: Pomeriggio soleggiato e gradevole a Frosinone con una temperatura di circa 18 gradi. Terreno dello Stirpe in ottime condizioni. Presenti poco più di 13mila spettatori compresi i circa 1.000 tifosi del Cosenza sistemati nel settore ospiti.

- Pubblicità sky-

Ultimi Articoli

“Calabria, un diamante grezzo”: a San Nicola Arcella forum su ambiente, mare, turismo

SAN NICOLA ARCELLA (CS) - “Calabria. Storia, paesaggi, 800 km di coste da Mar Jonio e Mar Tirreno che le conferiscono la conformazione di...

Ballottaggio a Montalto Uffugo, alle 19 affluenza al 25,2%. Al primo turno aveva votato...

MONTALTO UFFUGO (CS) - Resta inferiore rispetto alla precedente tornata, l'affluenza alle urne a Montalto Uffugo dove sono in corsa, al turno di ballottaggio...
Vaccarizzo albanese panorama

Vaccarizzo Albanese, partono i lavori di ammodernamento sulla Provinciale 180

VACCARIZZO ALBANESE (CS) - La SP 180 sarà chiusa al traffico veicolare da lunedì 24 giugno fino al 2 agosto, per consentire in massima...

Cosenza: al via il concorso letterario di narrativa breve ‘Riccardo Sicilia’

COSENZA - E' stato bandito dall’Associazione Biblioteca delle donne Fata Morgana e dall’Associazione culturale Il Filo di Sophia, la seconda edizione del concorso letterario...

Praia a Mare: Italia Nostra «a rischio un altro platano monumentale su viale della...

PRAIA A MARE (CS) - Italia Nostra - sezione Alto Tirreno Cosentino - lancia l'allarme su un altro grande platano monumentale del Viale della...

Social

80,052FansMi piace
3,585FollowerSegui
2,768FollowerSegui
2,040IscrittiIscriviti

Correlati

Categorie

Leggi ancora

Con Ursino e Delvecchio il Cosenza può davvero puntare al salto...

COSENZA - Sono bastate le parole, nette, chiare e dirette, di un professionista, ma anche di un vecchio volpone del calcio come Beppe Ursino,...

Cosenza Calcio: Ursino «voglio vincere, ma non dobbiamo sbagliare». Delvecchio «voglia...

COSENZA - C'era Entusiasmo, ambizione e tantissima voglia di mettersi subito al lavoro e fare bene nelle parole dei due nuovi protagonisti del futuro...

Il Cosenza riscatta Gennaro Tutino, l’annuncio di Guarascio

COSENZA - Il giorno delle presentazioni in casa Cosenza, ma anche delle risposte. Questa mattina, nella sala 'Bergamini' dello stadio San Vito - Marulla,...

Inizia l’era di Gennaro Delvecchio al Cosenza. Ufficializzato il nuovo DS,...

COSENZA - Dopo il direttore generale Ursino, ecco l'ufficializzazione anche di Gennaro Delvecchio, nuovo DS del Cosenza Calcio con un contratto di due anni....

BHICA, la maison di benessere luxury tutta calabrese che sta conquistando...

COSENZA - Si chiama BHICA, acronimo di Biological Healthy Italian Calabria Attitude, ed è la startup del benessere "Made in Calabria" che si posiziona...

Cosenza: la Villa Vecchia tornerà all’antico splendore: oltre 2 milioni per...

COSENZA – La Villa Vecchia di Cosenza, uno dei luoghi simboli della città, con il suo polmone verde risalente al 1600, è pronta a...