Lorica: avanzano senza sosta i lavori della nuova funivia e delle piste da sci. E presto potrebbe tornare a 'sbuffare' il treno della Sila - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Provincia

Lorica: avanzano senza sosta i lavori della nuova funivia e delle piste da sci. E presto potrebbe tornare a ‘sbuffare’ il treno della Sila

Avatar

Pubblicato

il

A dicembre pronte 7 nuove piste con innevamento artificiale. La perla della Sila potrebbe diventare la più moderna e avanzata stazione sciistica del sud. E grazie al progetto Lorica Ski, a turisti e operatori di mercato saranno offerti servizi di qualità assoluta

 

LORICA (CS) – Proseguono senza sosta, da parte della ditta Barbieri, i lavori di messa in opera dei nuovi impianti di risalta a Lorica, relativamente alla cabinovia automatica prodotta dall’azienda svizzera Bartholet, leader al mondo nel settore. Tutti i piloni della funivia Valle Cavaliere/Codecola di Coppo, sono stati montanti (o quasi) lungo il tracciato e, prestissimo, si passerà al collegamento delle funi tra i vari tralicci, che saranno srotolati dalle gigantesche bobine. Ultimata anche la stazione di partenza delle cabine che, lo ricordiamo, saranno accessibili anche a disabili e potranno contenere comodamente una carrozzina. Si attende solo il completamento della copertura. Grazie anche alle bellissime giornate di sole, nell’ultimo mese i lavori fortunatamente non stanno subendo grossi rallentamenti e si procede spediti per l’avvio della stagione invernale. L’obbiettivo è sempre quello: inaugurare tra Natale e la fine dell’anno. Una volta terminata l’installazione della cabinovia, si passerà al suo collaudo. Solo successivamente si penserà al montaggio della seggiovia biposto (Cavaliere/Marinella di Coppo) e dello skilift monoposto a servizio delle piste nella Valle dell’Inferno.

Impianti lorica03_2

La perla della Sila, dopo vent’anni di abbandono e perenne declino, sta finalmente rifiorendo, grazie anche al lavoro instancabile della nuova amministrazione comunale di Pedace e del sindaco, avvocato Marco Oliverio, che seguono passo passo l’evolversi dei lavori. Lorica, che già da alcuni anni aveva dato cenno di ripresa dal punto di vista urbanistico, tra pochi mesi darà vita ad un progetto turistico straordinario, grazie agli oltre 16 milioni di investimenti ed alla perfetta sinergia tra pubblico e privato. La “perla” della Sila guarda e guarderà al turismo del futuro che sarà moderno, funzionale e tecnologicamente avanzato, cercando di coinvolgere sia il turista che l’operatore di mercato che vorrà investire su Lorica, valorizzando uno dei posti più belli della Calabria. L’idea è quella di creare una rete di operatori turistici e professionisti del settore che possano (e vogliano) collaborare tutti insieme con l’obiettivo comune dello sviluppo turistico del territorio. Questo, in attesa di quello che tutti gli sciatori, non solo calabresi, sognano (ma per ora irrealizzabile): ovvero prevedere il collegamento Camigliatello-Lorica, che permetterebbe di avere un unico comprensorio sciistico, senza eguali nel mezzogiorno, per qualità e quantità.

LE FOTO DEI LAVORI ALLA NUOVA FUNIVIA
[huge_it_gallery id=”45″]

Piste da sci con innevamento artificiale: a dicembre pronte 7 su 10 – Se da una parte si lavora al completamento degli impianti di risalita, dall’altra si lavora alla realizzazione delle nuovissime piste da sci e snowboard. Entro dicembre, parola degli addetti ai lavori, ne saranno aperte 7. Mentre, con il nuovo anno, arriverà anche l’apertura delle altre 3, per un totale di 10 piste. Si sta lavorando anche per cercare di superare i vincoli ambientali, rigidissimi, che potrebbero permettere di allungare il tracciato delle famosissime piste dell’inferno. Le nuove piste da sci, saranno tutte dotate di impianto di innevamento artificiale, nuovi sentieri e parcheggi più grandi e fruibili.

Lorica Ski Area: il portale Web tecnologico per il turista La gestione degli impianti sarà privata ed effettuata dalla società Lorica Ski srl, che si occuperà delle opere realizzate e delle altre strutture di supporto alle attività sciistiche per una durata di 25 anni, come previsto dal PISL “Lorica Hamata in Sila amena” del Por Calabria. Società che da pochi giorni ha lanciato la nuoviossima piattaforma Web. Come annunciato sul sito, a partire da febbraio 2016, il portale Internet permetterà agli utenti di personalizzare il proprio viaggio. Basterà, infatti, entrare nel sito internet www.loricaski.com per consultare e scegliere la propria destinazione turistica (Lorica o una località limitrofa), pianificare il proprio viaggio acquistando posti letto, servizi di trasporto, prenotando il proprio posto nei ristoranti tipici e prenotando attività e servizi offerti all’interno del portale. Si potranno, inoltre, conoscere, prenotare e acquistare i servizi riguardanti gli impianti sciistici, come skipass, scuola sci e noleggio delle attrezzature.

 

Trenno Sila OK

Turismo per tutti: pronta a ripartire la vecchia Ferrovia Silana – Un’arrampicata in Sila attraverso una delle più belle linee ferroviarie di tutta Europa. Il ritorno in vita della Ferrovia Silana potrebbe essere nuovamente realtà. L’istanza di inserimento nel POR Calabria 2014-2020 approvato, infatti, porta con sé un’altra bellissima notizia per il turismo calabrese e montano: la riattivazione ed il ripristino della tratta ferrata ad uso turistico e, di conseguenza, il ritorno in attività della famosa vaporiera 353 che riprenderà a sbuffare attraversando i comuni dell’altipiano silano.

[huge_it_gallery id=”44″]

Fissata tra una decina di giorni la riunione del Comitato per la messa in opera del progetto, che sarà totalmente “green” considerando che la riattivazione della Ferrovia potrà essere un importante traino per un turismo sostenibile ed eco, in particolar modo nell’ambito di un contesto paesaggistico intatto come quello silano che, per le sue caratteristiche, potrebbe presto divenire Patrimonio dell’Umanità UNESCO. Saranno previste svariate fermate intermedie, nel quale i turisti troveranno ristoranti, botteghe artigiane e nuovi sentieri naturalistici. Quella della Ferrovia Silana era una battaglia che, già da tempo, vedeva in prima linea diversi comitati. Su tutti il “Comitato per la Ferrovia Silana”che, convinto dell’importanza dell’opera per lo sviluppo turistico, ne chiedeva la riapertura ed aveva raccolto 6 mila firme.

 

Provincia

S. Giovanni in Fiore, 490mila euro per efficientamento energetico della scuola Rota

Intanto nel centro silano lunedì si torna in classe e nello stesso giorno, alle 10, verrà inaugurata la scuola elementare Corrado Alvaro

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

SAN GIOVANNI IN FIORE (CS) – La sindaca Rosaria Succurro  ha firmato l’accordo con la Regione Calabria per l’efficientamento energetico della scuola dell’infanzia e primaria Salvatore Rota, dell’Olivaro. «Si tratta di 490 mila euro di risorse regionali, per un progetto che – spiega la Succurro – consentirà a bambini e famiglie del quartiere di avere un edificio scolastico rinnovato, più caldo, accogliente e funzionale. I diritti dei minori, la loro formazione e il loro benessere sono per noi prioritari. Proseguiamo l’opera di ammodernamento delle scuole comunali, guardando anche al risparmio energetico e quindi perseguendo, come sempre, la gestione virtuosa del bilancio municipale. A breve partiranno le procedure di gara per iniziare i lavori».

Lunedì si torna in classe

«Il prossimo lunedì 24 gennaio – continua la sindaca Succurro – riapriranno le scuole di ogni ordine e grado, che per precauzione avevo chiuso al fine di frenare la circolazione del virus. Nello stesso giorno, alle ore 10, verrà inaugurata la scuola elementare Corrado Alvaro, che per anni, prima che ci insediassimo, era stata oggetto di interventi di miglioramento energetico e termico, finalmente completati. Restituiremo alla città un’altra scuola bellissima, la quale, peraltro, ospiterà in via temporanea i bimbi iscritti all’asilo comunale del Bacile, che necessita di lavori analoghi, per cui abbiamo presentato uno specifico progetto al fine di ottenere le risorse occorrenti».

«Sempre lunedì 24 gennaio, alla riapertura delle scuole gli studenti delle Elementari e Medie di San Giovanni in Fiore riceveranno uno zainetto con dentro gel disinfettante e mascherine. Inoltre – conclude la sindaca Succurro – troveranno purificatori d’aria in ogni aula, in tutto un centinaio. Come Comune abbiamo voluto contribuire ad aumentare la sicurezza delle lezioni in presenza, utilizzando fondi ministeriali dedicati all’emergenza Covid e non impiegando, pertanto, risorse del municipio».

Continua a leggere

Provincia

Ospedale Paola, Loizzo: “attivare subito il servizio di emodinamica”

“Necessario potenziare un servizio indispensabile per le patologie cardiovascolari e procedere in tempi brevi all’autorizzazione”

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

PAOLA (CS) – “Auspichiamo che venga data al più presto l’autorizzazione al reparto di cardiologia dell’ospedale di Paola del servizio di emodinamica”. A chiederlo è Simona Loizzo, capogruppo della Lega in Consiglio regionale che spiega: “il reparto è composto da dieci cardiologi formati per l’emodinamica ed è dotato delle attrezzature necessarie”.

“Ad oggi però, i pazienti del Tirreno che abbiano necessità di coronografie e degli stent medicali devono raggiungere un centro privato di Belvedere Marittimo o recarsi a Cosenza, oberando ulteriormente il carico del reparto dell’Annunziata. Chiediamo al presidente Occhiuto nella sua qualità di commissario alla Sanità – conclude la Loizzo – di procedere in tempi brevi all’autorizzazione, potenziando un servizio indispensabile per le patologie cardiovascolari”.

Continua a leggere

Ionio

Calano i contagi a Cassano: “da lunedì si torna in aula”

Il sindaco Gianni Papasso ha revocato la precedente ordinanza che fissava la ripresa delle lezioni in presenza per fine mese

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

CASSANO ALLO IONIO (CS) – Torneranno a seguire le lezioni in presenza da lunedì 24 gennaio, e non dal 31 come prevedeva una precedente ordinanza comunale, gli studenti che frequentano gli istituti scolastici di Cassano alo Ionio. Lo ha disposto il sindaco Gianni Papasso di concerto con i dirigenti delle scuole di ogni ordine e grado presenti sul territorio comunale revocando il precedente provvedimento che fissava la ripresa alla fine del mese.

“Una decisione confortata soprattutto – è detto in una nota – dalla vistosa diminuzione dei contagiati da coronavirus registratasi negli ultimi giorni sul territorio comunale. Apprezzamento per la scelta precedentemente operata, a scopo preventivo, dall’amministrazione comunale, visti i positivi risultati conseguiti, – è scritto ancora nella nota – è stato manifestato sia dagli operatori scolastici, che dai rappresentanti dei genitori presenti in seno ai consigli di istituto“.

Continua a leggere

Di tendenza