"Il mare in città", domani riapre al pubblico il Parco Acquatico di Rende - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Area Urbana

“Il mare in città”, domani riapre al pubblico il Parco Acquatico di Rende

Un’area di 60.000 mq con la grande piscina, il laghetto navigabile e attività ludico-ricreative, sportive, servizi e divertimenti per grandi e piccini

Marco Belmonte

Pubblicato

il

RENDE – In questi lunghi mesi della pandemia la struttura è stata il punto di riferimento per la città di Rende nella campagna di vaccinazione. Adesso, con l’apertura dell’Hub vaccinale al palazzetto dello Sport, la road map stabilita dal Governo con le graduali riaperture e il ritorno alla normalità, il Parco Acquatico di Rende torna a vestire il suo abito originario e da domani riaprirà le porte ai cittadini e alle famiglie. Oggi l’open day con la presentazione di tutte le attività e degli eventi che caratterizzeranno l’estate, domani la riapertura ufficiale. La Marconi Village Srl, che ha in gestione l’impianto, consegna al territorio una delle strutture più performanti e complete di tutto il Sud Italia. Il parco si snoda in un’area di 60.000 mq con attività ludico-ricreative, sportive e con tanti servizi per il benessere della persona. Attrattiva principale la grande piscina esterna, realizzata per ricreare una porzione di spiaggia caraibica con un lido completo di servizi.

Nel rispetto e  per la salvaguardia dell’ambiente, il parco si è arricchito di giochi elettrici per grandi e piccini. La Marconi Village ha inteso affidare il servizio ristoro ad una delle eccellenze del territorio. Le tre location sono: Risto-Bar, Chiosco ed il ristorante Sottovento progettato come una moderna palafitta sopraelevata al resto della struttura con una terrazza di 400 mq ed una vista che spazia dai monti della Sila, alle vette del Pollino alle luci della città di Rende. A completare il panorama mozzafiato si aggiungono gli 8.500 mq del lago navigabile del parco. Anche, e soprattutto, in vista della candidatura di Rende a città dello sport 2023, la Marconi Village, ha incaricato la A.S.C., ente sportivo riconosciuto dal CONI, dal Ministero dell’Interno e dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, per ogni aspetto legato allo sviluppo delle attività sportive dilettantistiche che si svolgeranno all’interno del parco.

Ma come detto la vera Regina del Parco Acquatico di Rende è la laguna con i suoi 3.000 mq di acqua cristallina nel semicerchio di una battigia di 4.100 mq dove ospitare più di 300 persone nella massima sicurezza e nel rispetto di tutte le normative anti-covid e del distanziamento necessario per trascorrere una giornata di divertimento e relax con musica dal vivo ed attività sportive acquatiche. È inoltre possibile ordinare le prelibatezze, dei vari punti ristoro, rimanendo sdraiati comodamente sotto l’ombrellone, consultando i menu tramite l’APP del parco.

Area Urbana

Fiamme e paura a Rende. Incendio nell’area del centro storico, soccorse persone intossicate

Un incendio di vaste proporzioni sta interessando una vasta area nei pressi del convento, al centro storico di Rende

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

RENDE – Vigili del fuoco al lavoro da diverse ore per domare un vasto incendio divampato ancora una volta sulla collina del centro storico di Rende, nei pressi della zona del Convento di Santa Chiara, in via San Francesco di Paola. L’incendio, alimentato dal forte vento ha lambito anche diverse abitazioni, alcune delle quali sono state avvolte dal fumo denso e acre. Sul posto sono intervenuti anche i sanitari del 118 per soccorrere alcune persone rimaste ferite e intossicate dal fumo. Fiamme che hanno distrutto in poco tempo un vasta area collinare lungo il belvedere di Via Arintha, mandando in fumo giardinio e una villetta comunale, mentre alcuni bombolini del gas sono stati messi in sicurezza.

Fiammata improvvisa, poi il fumo denso ha avvolto tutto

Due le squadre dei vigili del fuoco al lavoro per spegnere le fiamme ed è presente anche un’autobotte del Comune insieme ai vigili urbani e ai carabinieri di Rende, che hanno delimitato la zona e bloccato le vie d’accesso al centro storico soffocato dal fumo. Tanta la paura tra i residenti della zona uscisi in strada cercando di spegnere le fiamme con secchi e pompe dei loro giardini. Hanno parlano di una sorta di ‘fiammata improvvisa’ che in pochi minuti si è estesa alimentata dal forte vento interessando diverse abitazioni, alcune delle quali hanno subito danni.

 

 

Continua a leggere

Area Urbana

“Sotto il cielo d’estate”. Da un’inedita prospettiva, vi sveliamo il borgo di Lattarico.

In questa puntata speciale de “Il Diario, Luoghi” vi sveliamo tutto l’incanto della nostra terra, tra scorci di un tempo sospeso, tra silenzio e infinito.

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

Lattarico – Un eccezionale colpo d’occhio su Lattarico, Comune della Valle del Crati, posto ai piedi del versante interno della catena costiera calabra, a 32 km da Cosenza. Con una veduta d’ampiezza mai realizzata prima e fuori dalla visione convenzionale, è la realtà di un intero borgo che si distende sotto i vostri occhi. E la sua grazia discreta e un po’ appartata, ha bisogno di essere scoperta così, quasi rubandola. Sotto il cielo d’estate, ci sono luoghi, che diventano anima.

Continua a leggere

Area Urbana

Cosenza, aveva in casa mezzo chilo di cocaina. Arrestato 27enne

La droga, se immessa sul mercato, avrebbe potuto fruttare guadagni superiori ai 100 mila euro

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – Questa mattina, una pattuglia della Squadra Mobile ha notato uno strano movimento tra i conducenti di uno scooter di grossa cilindrata e un’autovettura che, dopo essersi dato un cenno d’intesa, si sono fermati all’altezza della sede dell’Ufficio postale centrale. Il conducente del ciclomotore è salito a bordo dell’utilitaria per poi uscirne pochi istanti dopo.

I due immediatamente sono stati bloccati dai poliziotti per un controllo e hanno rinvenuto una dose di cocaina. Sul 27enne, giunto a bordo del “due ruote”, sono stati poi trovate altre tre dosi identiche di cocaina dal peso di oltre 5 grammi e danaro in contante.

Le operazioni, pertanto, sono state estese alle abitazioni del pusher identificato per il cosentino R.M. In casa è stato rinvenuto e sequestrato oltre mezzo chilo di cocaina pura, materiale di confezionamento e la somma in contanti di oltre 7 mila euro.

L’uomo è stato arrestato nella flagranza di reato di spaccio e detenzione ai fini di spaccio di cocaina e, dopo le formalità di rito, associato alla Casa circondariale a disposizione della competente Autorità giudiziaria. La droga, se immessa sul mercato, avrebbe potuto fruttare guadagni superiori ai 100 mila euro.

Continua a leggere

Di tendenza