"Il mare in città", domani riapre al pubblico il Parco Acquatico di Rende - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Area Urbana

“Il mare in città”, domani riapre al pubblico il Parco Acquatico di Rende

Un’area di 60.000 mq con la grande piscina, il laghetto navigabile e attività ludico-ricreative, sportive, servizi e divertimenti per grandi e piccini

Marco Belmonte

Pubblicato

il

RENDE – In questi lunghi mesi della pandemia la struttura è stata il punto di riferimento per la città di Rende nella campagna di vaccinazione. Adesso, con l’apertura dell’Hub vaccinale al palazzetto dello Sport, la road map stabilita dal Governo con le graduali riaperture e il ritorno alla normalità, il Parco Acquatico di Rende torna a vestire il suo abito originario e da domani riaprirà le porte ai cittadini e alle famiglie. Oggi l’open day con la presentazione di tutte le attività e degli eventi che caratterizzeranno l’estate, domani la riapertura ufficiale. La Marconi Village Srl, che ha in gestione l’impianto, consegna al territorio una delle strutture più performanti e complete di tutto il Sud Italia. Il parco si snoda in un’area di 60.000 mq con attività ludico-ricreative, sportive e con tanti servizi per il benessere della persona. Attrattiva principale la grande piscina esterna, realizzata per ricreare una porzione di spiaggia caraibica con un lido completo di servizi.

Nel rispetto e  per la salvaguardia dell’ambiente, il parco si è arricchito di giochi elettrici per grandi e piccini. La Marconi Village ha inteso affidare il servizio ristoro ad una delle eccellenze del territorio. Le tre location sono: Risto-Bar, Chiosco ed il ristorante Sottovento progettato come una moderna palafitta sopraelevata al resto della struttura con una terrazza di 400 mq ed una vista che spazia dai monti della Sila, alle vette del Pollino alle luci della città di Rende. A completare il panorama mozzafiato si aggiungono gli 8.500 mq del lago navigabile del parco. Anche, e soprattutto, in vista della candidatura di Rende a città dello sport 2023, la Marconi Village, ha incaricato la A.S.C., ente sportivo riconosciuto dal CONI, dal Ministero dell’Interno e dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, per ogni aspetto legato allo sviluppo delle attività sportive dilettantistiche che si svolgeranno all’interno del parco.

Ma come detto la vera Regina del Parco Acquatico di Rende è la laguna con i suoi 3.000 mq di acqua cristallina nel semicerchio di una battigia di 4.100 mq dove ospitare più di 300 persone nella massima sicurezza e nel rispetto di tutte le normative anti-covid e del distanziamento necessario per trascorrere una giornata di divertimento e relax con musica dal vivo ed attività sportive acquatiche. È inoltre possibile ordinare le prelibatezze, dei vari punti ristoro, rimanendo sdraiati comodamente sotto l’ombrellone, consultando i menu tramite l’APP del parco.

Area Urbana

Cosenza, ancora 24 ore di allerta rossa. Il maltempo non allenta la presa

La comunicazione della Prociv regionale al Comune di Cosenza che torna a ribadire le misure precauzionali da adottare con un quadro delle previsioni

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

Cetraro marina - 27/11/2021

COSENZA – Non si allenta la presa del maltempo e dalla mezzanotte di oggi fino alle ore 24,00 di domani, domenica 28 novembre, sono annunciate dal Dipartimento della Protezione civile regionale altre 24 ore di allerta meteo rossa. La comunicazione che la Prociv regionale ha inviato al Comune di Cosenza ha indotto la Dirigente della protezione civile di Palazzo dei Bruzi, ing.Antonella Rino a rendere noto, su indirizzo del Sindaco Franz Caruso e dell’Assessore comunale alla Protezione civile Veronica Buffone, il quadro previsionale diffuso e a ripetere le consuete raccomandazioni ai cittadini.

Piogge diffuse, temporali e forti raffiche di vento

Anche nell’ultimo avviso che preannuncia le condizioni meteo avverse nelle prossime 24 ore, la Prociv regionale fa riferimento a piogge diffuse e temporali sparsi, anche a carattere di rovescio, di forte intensità. I fenomeni – si sottolinea ancora nell’avviso – saranno accompagnati da frequente attività elettrica e forti raffiche di vento. In ragione di questo quadro previsionale viene  ribadito l’invito ai cittadini alla massima prudenza.

Le raccomandazioni

La Protezione civile raccomanda di: non mettersi in viaggio se non strettamente necessario, evitare i sottopassi, abbandonare i piani seminterrati o interrati se ubicati in zone depresse o a ridosso di fiumi, torrenti tombati o con sezioni d’alveo ristrette per cause antropiche. Nelle predette aree è consigliato di raggiungere i piani superiori, non sostare in prossimità di aree con versanti acclivi che potrebbero dare origine a colate rapide di fango e crolli di blocchi rocciosi. La situazione sarà monitorata, costantemente, dal servizio di Protezione civile comunale e dalla Polizia municipale.

In caso di necessità, contattare i seguenti numeri:

VIGILI URBANI 0984 813760 – VIGILI DEL FUOCO 115 – CARABINIERI 112

Continua a leggere

Area Urbana

Il sindaco di Cosenza contro i tagli alle edizioni regionali Rai “atto grave”

Franz Caruso ha assunto posizione contro i paventati tagli delle edizioni di mezzanotte “è un servizio essenziale per l’informazione, ci opponiamo”

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – Il Sindaco di Cosenza Franz Caruso ha assunto posizione contro i paventati tagli, da parte della RAI, delle edizioni di mezzanotte dei Tg regionali.

“Esprimo particolare preoccupazione – sottolinea il Sindaco Franz Caruso –  per la paventata chiusura, dal prossimo mese di gennaio, dell’edizione di mezzanotte dei tg regionali della RAI e quindi anche dell’edizione regionale della Calabria. L’informazione locale – aggiunge Caruso -rappresenta per i cittadini un servizio pubblico essenziale ed irrinunciabile che non può essere cancellato per un mero calcolo ragionieristico che non tiene in debita considerazione il diritto insopprimibile dei cittadini ad essere informati”.

“Tg Rai, presidio di informazione essenziale”

“I Tg regionali del servizio pubblico continuano ad essere, pur nelle difficoltà nelle quali si dibatte tutto il sistema dell’informazione nel nostro Paese, un presidio informativo di assoluta garanzia per i cittadini. E questo ruolo i Tg regionali hanno saputo interpretare con puntualità, serietà e grande professionalità, quando si è trattato, come ancora sta avvenendo, di informare, in prima linea, l’opinione pubblica sull’andamento della terribile pandemia che ha colpito il mondo intero e, con esso, anche i nostri territori.

A questo proposito – sottolinea ancora Franz Caruso – non va assolutamente dimenticato il supporto, al pari degli altri media, che la Rai regionale ha assicurato alle istituzioni, contribuendo a rilanciare l’informazione di pubblica utilità destinata ai cittadini, in una contingenza così sofferta come quella originata dal Covid-19. La decisione di cancellare le edizioni di mezzanotte dei Tg regionali, se confermata, spegnerebbe una voce importante e autorevole che dà visibilità ai nostri territori svolgendo una funzione altrimenti non sostituibile.

Il Comune di Cosenza contro la decisione RAI

“Questo rappresenterebbe un gravissimo vulnus non facilmente sanabile. Il Comune di Cosenza – ha dichiarato ancora il Sindaco Franz Caruso – concorda con quanto espresso anche da alcune sezioni regionali dell’ANCI nel rivendicare il diritto delle realtà territoriali ad ottenere ancora più spazio affinché possano essere meglio raccontate da chi fa informazione nel servizio pubblico. Ecco perché, aderendo all’iniziativa che sta portando avanti, in  rappresentanza della segreteria nazionale e regionale del Sindacato autonomo Snater, Francesca Pecora, unitamente alle altre sigle sindacali, auspico che i vertici aziendali rivedano prima possibile il proposito di tagliare dal futuro palinsesto le edizioni di mezzanotte dei tg regionali, affinché non venga meno un vero e proprio presidio democratico al quale l’intero Paese e con esso le istituzioni locali non possono rinunciare”.

Continua a leggere

Area Urbana

Cosenza, rissa all’assemblea provinciale Pd. Boccia interviene “scene indegne”

L’ex ministro per gli affari regionali e segretario del Pd nazionale e di Cosenza bacchetta “ho segnalato agli organi di garanzia del Partito. Siamo una comunità senza capi e padroni”

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – Rissa durante l’assemblea provinciale del Pd al salone degli specchi della Provincia di Cosenza con tanto di video che diventa virale. Sull’accaduto interviene l’ex Ministro per gli Affari regionali Francesco Boccia, oggi membro della Segreteria nazionale del Pd e commissario del PD di Cosenza che bacchetta definendo le scene dell’assemblea “offensive e indegne”.

“Quello che è accaduto ieri sera all’Assemblea provinciale del PD di Cosenza non rappresenta la comunità democratica – chiosa Boccia. – La stragrande maggioranza delle militanti e degli attivisti oggi reagiscono con sdegno. Non aver consentito al Presidente della Commissione regionale di garanzia, l’Avvocato Italo Reale, di articolare il suo intervento, trasformando l’assemblea stessa quasi in una rissa, non è degno della nostra storia e dell’intera comunità democratica cosentina”.

“Ho segnalato agli organi di garanzia del partito”

L’ex ministro ribadisce come “La Cosenza di sinistra accogliente, sempre aperta al dialogo e al confronto, rispettosa delle idee di tutti, non può tollerare immagini e comportamenti di questo tipo che ho segnalato agli organi di garanzia del partito. Il lavoro di allargamento e rinnovamento iniziato con le ultime elezioni amministrative sarà completato nei prossimi mesi con il coinvolgimento della nuova classe dirigente già in campo che sommerà i propri talenti ai tanti compagni e alle compagne di sempre che condividono i valori che ieri sono stati calpestati e che ha provato a richiamare in Assemblea il Presidente Italo Reale.

“Pd libero senza capi o padroni”

“Il Partito democratico – conclude – è una grande comunità aperta e libera, senza capi o padroni. Non permetteremo a nessuno di infangare con gesti e atteggiamenti spregevoli l’immagine e la credibilità del Partito democratico”. Così Francesco Boccia, ex Ministro per gli Affari regionali, oggi membro della Segreteria nazionale del Pd e commissario del PD di Cosenza.

Continua a leggere

Di tendenza