ASCOLTA RLB LIVE
Search

Discarica Castrolibero, Cinquestelle: “il sindaco nega la discussione”

Il meetup Castrolibero: “l’amministrazione Greco è allergica alla democrazia partecipativa”

 

CASTROLIBERO – «Mantiene posizioni a dir poco ambigue, su questioni di interesse generale e si guarda bene dal coinvolgere i consiglieri di opposizione, nonché noi cittadini, in discussioni pubbliche su temi sensibili che riguardano la vita della nostra comunità». A scrivere il Meetup di Castrolibero riferendosi al sindaco Giovanni Greco: «Ne ha dato l’ennesima prova lo scorso 27 settembre, in occasione della conferenza dei presidenti dei gruppi consiliari. È in quella circostanza che la nostra consigliera Michaela Anselmo ha presentato un ordine del giorno, in vista una prossima riunione consiliare, nel quale ha chiesto di discutere nel merito la questione della discarica comunale. Un tema di interesse pubblico, visto che ne va della salute di noi cittadini castroliberesi e della tutela del nostro territorio. In particolare, nell’ordine del giorno la nostra consigliera ha chiesto all’amministrazione Greco di formulare “un voto politico-amministrativo che sancisca la contrarietà di questa amministrazione all’apertura della discarica”, ipotesi paventata dalla recente ordinanza “contigibile e urgente” emanata dal governatore Oliverio».

«Il sindaco – secondo il Meetup – si è rifiutato di accogliere la proposta, accampando imbarazzanti ragioni di natura formale. Ci chiediamo quali siano le motivazioni di una simile chiusura dato che, appena una settimana fa, ha precisato che la discarica è chiusa ai conferimenti fin dal 4 febbraio 2012.  Perché, dunque, non pronunciarsi pubblicamente e dopo opportuno dibattito consiliare? Da parte nostra, invitiamo tutti i nostri concittadini a mobiliarsi, monitorando ciò che il sindaco Greco e l’amministrazione faranno nei prossimi giorni. È l’unico modo di far valere il sacrosanto diritto alla tutela della salute e alla salvaguardia del nostro ambiente naturale».