Tragedia nel cosentino, donna precipita dal quinto piano

Salto nel vuoto rivelatosi fatale.

 

MARCELLINA (CS) – Una donna è morta ieri a Marcellina, frazione di Santa Maria del Cedro. La quarantatreenne è precipitata dalla finestra della propria abitazione in via Telesio. La caduta dal quinto piano del palazzo in cui viveva con la madre, si è rivelato fatale. I sanitari del 118 intervenuti non hanno potuto far altro se non constatare l’avvenuto decesso. A lanciare l’allarme sarebbero stati gli stessi familiari e vicini di casa dopo aver sentito il suono cupo del corpo schiantatosi al suolo. Sonia Sarubbi ieri sera sarebbe dovuta andare ad un compleanno, ma non ne aveva alcuna intenzione. Alle 20.20 decide di farla finita. Chiusa la porta della sua stanza si getta nel vuoto. A mezzanotte il suo corpo era ancora riverso a terra nel sangue per consentire agli inquirenti di eseguire i rilievi del caso. Al momento sull’acccaduto pare non vi siano dubbi, per le forze dell’ordine si tratta di suicidio anche se attualmente non è dato sapere se la donna abbia lasciato lettere di commiato per spiegare le ragioni che l’hanno spinta all’estremo gesto. La donna, descritta come una bellissima ragazza, pare non stesse vivendo un periodo roseo. Lo scorso anno aveva lavorato a Trento come cameriera, ma attualmente era disoccupata. Agli occhi dei conoscenti è sempre apparsa come una donna dinamica, spigliata, simpatica, sempre allegra. Qualcosa, purtroppo, ha turbato la sua serenità. Sonia, single e senza figli, conduceva una vita regolare con la madre che lavora come badante, una donna molto stimata in paese. Il fratello che solitamente lavora al Nord era rientrato per qualche giorno a Marcellina mentre la sorella è titolare di un negozio vicino al paese. La salma attualmente è in attesa di essere valutata dai medici legali, poi sarà restituita ai familiari per la celebrazione delle esequie.