Di Maio lascia il M5S e crea un nuovo partito. Pochi i parlamentari calabresi al suo seguito - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Calabria

Di Maio lascia il M5S e crea un nuovo partito. Pochi i parlamentari calabresi al suo seguito

I pentastellati soffrono una nuova scissione mentre la flotta iniziale sembra sfaldarsi sotto i colpi delle incomprensioni politiche

Avatar

Pubblicato

il

COSENZA – Il Movimento 5 Stelle soffre una nuova scissione. Ad abbandonare la barca, stavolta, è Luigi Di Maio.  I parlamentari calabresi D’Ippolito, Dieni, e il sottosegretario per il Sud Nesci scelgono di andare con il ministro degli Esteri. Incerta ancora Barbuto. Dopo la prima spaccatura con la creazione di  “L’Alternativa c’è”, resta davvero poco della flotta di parlamentari calabresi: 18 quelli che furono votati fra deputati e senatori alle Politiche del 2018.

Tra i calabresi rimasti invece nel M5S di Conte c’è il coordinatore regionale del movimento Massimo Misiti, l’ex sottosegretario Orrico, e ancora Parentela, Scutellà, Tucci. Fra i senatori è rimasto invece il solo Auddino. Ancora non pervenuti i parlamentari Davide Tavernise e Francesco Afflitto che non hanno ancora preso ancora posizione e attendono l’evolversi degli eventi.

Un partito in macerie, quello dei pentastellati, che però non verranno riutilizzate nel fondare un nuovo progetto. Una “scelta sofferta” dichiara l’ex capo dei 5stelle che si sgancia dal leader attuale, Giuseppe Conte, perché non sopporta più le “ambiguità”. Da qui l’idea di creare in Parlamento un nuovo gruppo che si chiamerà “Insieme per il futuro” in cui non ci sarà spazio “per odio, populismi, sovranismi, personalismi, superficialità”.

Il nuovo partito Di Maio “non sarà un partito personale”

Di Maio “con lealtà e impegno” promette di seguire il governo Draghi. Non sarà, assicura, un “partito personale” ma si darà vita a “un nuovo percorso“. Perché una “forza politica matura”, dice ancora riferendosi ai suoi ex compagni di viaggio, deve sapere “aprirsi al confronto, al dialogo” e saper fare tesoro dell’esperienza nelle istituzioni che, a distanza di due legislature, “ci ha fatto capire che alcune esperienze del passato erano sbagliate”. “Da oggi inizia un nuovo percorso. Per fare progredire l’Italia da Nord a Sud abbiamo bisogno di aggregare i migliori talenti e le migliori capacità, perché uno non vale l’altro”.

 

 

Calabria

Nuova vita ai pneumatici usati: è in Calabria l’azienda green tra le più grandi del Sud

Una brillante realtà industriale che lavora la materia recuperata dalle gomme usate per produrre calcestruzzo e altri nuovi prodotti

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – Nuova vita ai pneumatici usati. È la mission di Gatim, un’aziende calabrese, operativa nella zona industriale di Lamezia Terme, che da 20 anni è impegnata nell’individuare utilizzi eco-compatibili per la valorizzazione della gomma recuperata come materia prima-seconda. In parole povere, la materia ricavata dal processamento delle gomme, ormai usurate dal tempo, viene trasformata in nuovi prodotti. Una sfida che sposa a pieno i principi dell’economia circolare, un modello di produzione e consumo attento alla riduzione degli sprechi delle risorse naturali e che porta l’azienda calabrese ad essere riconosciuta come impianto tra i più importanti d’Italia e uno tra i più grandi del Medione.

Nello specifico, Gatim si occupa del trattamento meccanico di triturazione e separazione delle diverse componenti che costituiscono lo pneumatico (gomma, fibre). La materia principale recuperata è naturalmente la gomma. Attualmente solo una piccola parte della gomma è destinata a recupero energetico, mentre invece il granulo di gomma è utilizzato come costituente di nuovi prodotti (piste atletica, intaso di campi calcio in erba sintetica,etc.).

Pneumatici usati trasformati in calcestruzzo: il progetto PFU PREDECORE

Ma la vera scommessa di Gatim è riposta nel progetto PFU PREDECORE (Premiscelati per l’Edilizia ECOcompatibili e a Risparmio Energetico), ambito in cui l’azienda ha sviluppato una seria di intonaci, malte e colle premiscelati a base di gomma ottenuta da pneumatico fuori uso in sostituzione dei materiali tradizionali come la sabbia. Il progetto è stato realizzato in collaborazione con ENEA (Dott. Alba), Università della Calabria (prof. Crea) e grazie alla partecipazione di un’altra brillante realtà industriale calabrese: Personal Factory, che ha sviluppato la chimica dei premiscelati e la relativa tecnologia di produzione (mescolatura e insacchettamento controllato).

Il portafoglio dei prodotti sviluppato è caratterizzato da una elevata performance in termini di isolamento termico e acustico, e di impermeabilizzazione associato alla leggerezza. Lo sviluppo di questi prodotti segue la filosofia di dare una seconda vita alla materia ricavata dagli pneumatici fuori uso, al fine non solo di ridurre l’impatto del rifiuto sull’ambiente, ma contribuire, secondo il paradigma della simbiosi industriale, alla sfida del settore edile per ridurre l’impronta ecologica delle costruzioni sia in ottica di ciclo di vita completo (LifeCycleAssessment), sia in termini di performance degli edifici.

Malta autoriparante: il progetto AMULET

Di recente Gatim ha partecipato insieme a 60 aziende italiane alla sperimentazione della specifica tecnica UNITS 11820, per la misurazione dell’indice di circolarità delle organizzazioni. È recente la selezione per la risoluzione di una sfida proposta da ELCA (European Lightweight Cluster Alliance) con il progetto AMULET. In questo contesto GATIM sarà impegnata, insieme alla spin-off dell’Università di Granada TESELA, nello sviluppo di una malta autoriparante per l’applicazione al rivestimento degli edifici: il rasante sviluppato da Gatim sarà elemento di base per lo sviluppo della soluzione. L’ing. Francesco Sgromo, calabrese con esperienza variegata che spazia dai grandi cantieri di costruzioni del NordAfrica al mondo della F1, ormai da qualche anno è al servizio dell’industria per elaborare una sintesi tra i concetti di innovazione, performance e sostenibilità, e collabora con GATIM per lo sviluppo delle strategie aziendali nell’ambito dell’economia circolare.

Continua a leggere

Calabria

Fino all’11 dicembre in Calabria il Festival Internazionale del Jazz “Rumori Mediterranei”

Promosso dalla Regione il Festival è stato pensato come elemento qualificante dell’offerta turistica per il lungo ponte dell’Immacolata

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

ROCCELLA JONICA – Il quartetto del contrabbassista Massimiliano Rolff e del trombettista spagnolo David Pastor ha aperto ieri la rassegna invernale del Festival Internazionale del Jazz “Rumori Mediterranei” a Roccella Jonica fino all’11 dicembre. “Grazie al contributo ottenuto sull’Avviso pubblico Spettacoli ed Eventi 2022 promosso dalla Regione e in linea con i suoi obiettivi, il Festival è stato pensato come elemento qualificante dell’offerta turistica di Roccella per il lungo ponte dell’Immacolata”, afferma il sindaco Vittorio Zito.

“In quest’ottica – aggiunge – stiamo promuovendo con gli hotel e i B&B specifiche offerte dedicate e abbiamo voluto inserire, nel programma, l’Aperinjazz per valorizzare alcune delle eccellenze enogastronomiche del territorio”. Dopo l’apertura nel Convento dei Minimi, la rassegna continuerà in uno spazio nuovo, pensato come un vero e proprio Jazz Club. “Dal punto di vista editoriale ‘[email protected] CHRISTMAS VILLAGE‘ sarà dominato dalla presentazione di tre prestigiosi libri recenti e di due cd legati alla musica jazz e prodotti dall’etichetta discografica Caligola Records che sarà anche partner dell’evento”, spiega il direttore artistico Vincenzo Staiano. “Gli autori delle opere – prosegue – saranno presenti fisicamente o in collegamento audiovisuale.

Tre i libri discussi: ‘Io sono un jazzista’ di Guido Michelone, Altra Musica, 2022; ‘Jazz dietro le quinte. Fotografie, ricordi e riscoperte’ di Luca Cerchiari e Roberto Polillo Mousse Publishing, 2022; ‘Impulso Jazz. Storia e capolavori della Impulse Records’, di Francesco Cataldo Verrina, Edizioni Kriterios, 2022. Due, invece, i Cd che vedono protagonisti alcuni musicisti molto legati a Rumori Mediterranei: ‘Orfani’, di Claudio Cojaniz, Alessandro Turchet, Luca Colussi e Luca Grizzo, Caligola Records, 2021, e ‘Griot Jazz’ di Baba Sissoko, Jean Philippe Rykiel, Madou Sidiki Diabate, Lansinè Kouyate, Caligola Records, 2020″. “Cinque i gruppi presenti nel programma musicale, che appartengono a generi che spaziano dal jazz classico alla musica elettronica e dalla musica pop al jazz contemporaneo e sperimentale”, annuncia Staiano.

Continua a leggere

Calabria

In Calabria i farmacisti potranno somministrare vaccini antinfluenzali e anti-Covid

L’accordo rafforza il rapporto tra Regione e farmacie. «A differenza dello scorso anno faremo gratuitamente le vaccinazioni antinfluenzali ai cittadini calabresi over 60»

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

CATANNZARO – Continua la collaborazione tra la Regione Calabria e la Consulta Regionale sindacale Titolari di Farmacia della Calabria: grazie all’accordo sottoscritto anche i farmacisti abilitati tramite adeguata formazione teorica e pratica, potranno somministrare i vaccini antinfluenzali e, contestualmente, proseguire con le vaccinazioni anti-Covid-19 e i test antigenici rapidi. I cittadini calabresi, in questa campagna vaccinale contro l’influenza, potranno ricevere il vaccino antinfluenzale anche nelle farmacie.

“La rete delle farmacie calabresi rappresenta un ulteriore riferimento del sistema sanitario sul territorio – affermano Defilippo e Misasi – grazie al quale viene garantita la prossimità e la tempestività di risposta ai cittadini, soprattutto in merito alle varie campagne vaccinali. Proseguire sulla strada tracciata dalla Farmacia dei Servizi è determinante, perché si possono offrire ulteriori prestazioni per la tutela della salute. Esprimiamo soddisfazione e ringraziamo il presidente Occhiuto, il Direttore Generale Ingegner Fantozzi e la Dirigente di Settore dott.ssa Scarpelli per aver nuovamente evidenziato come le farmacie siano dei presidi sanitari strategici per la popolazione. L’accordo rafforza molto il rapporto tra Regione e farmacie. Sarà, dunque, molto apprezzato dai cittadini che scelgono la farmacia. A differenza dello scorso anno, quindi, faremo gratuitamente le vaccinazioni antinfluenzali a tutti i cittadini calabresi over 60. Le farmacie, così, rafforzano la propria funzione primaria di presidi sanitari di prossimità, offrendo al cittadino la possibilità di vaccinarsi comodamente e in totale sicurezza nella farmacia sotto casa”.

Continua a leggere

Di tendenza