Il Cosenza non spezza il tabù Marassi. Una doppietta di Borini interrompe la crisi della Samp

Il Cosenza cade a Marassi sconfitto dalla Sampdoria 2 a 0. Decide il match una doppietta di Borini nel secondo tempo che salva la panchina di Pirlo e regala ai blucerchiati la vittoria interna della stagione

GENOVA – Una doppietta nella ripresa di Fabio Borini regala la prima vittoria interna della stagione alla Sampdoria, interrompe la sfilza di sconfitte casalinghe e salva la traballante panchina di Andrea Prilo. Continua invece la maledizione Marassi per il Cosenza che dopo un primo tempo tutto sommato equilibrato e dopo aver sfiorato il vantaggio con un colpo di testa di Forte, cade nella ripresa punita prima dal calcio di rigore ingenuo provocato da Marras su Verre e trasformato al 61′ da Borini, poi dalla sventola al volo di destro dell’ex Milan che spegne le speranze del Cosenza che sul minimo svantaggio sfiora il pari con l’ennesimo legno colpito da Tutino mentre in pieno recupero va vicino alla rete del 2 a 1 con la conclusione d Forte deviata da un miracolo di Stankovic che si oppone anche la conclusione di Canotto. I rossoblu restano a 14 punti e sono attesi adesso dalla secondo trasferta consecutiva contro lo Spezia.

Tutino in contropiede calcia su Stankovic

Un solo cambio (forzato) in formazione rispetto al successo interno contro il Lecco di due settimane fa. Sull’out di destra c’è Rispoli al posto dell’infortunato Cimino. Confermati a centrocampo Calò e Praszelik con Marras, Tuttino e Mazzocchi a dare li davanti il supporto necessario allo “squalo” Forte. Si gioca in un Marassi che ricorda l’ex Presidente Mantovani con una bellissima coreografia e il calore dei 1.200 tifosi del Cosenza.

Avvio di gara equilibrato, giocato a viso aperto, ma senza occasioni degne di nota. Per annotare la prima conclusione bisogna arrivare al minuto 13′: veloce ripartenza del Cosenza condotta da Marras e conclusione con il destro dal limite di Gennaro Tutino che scalda le mani di Stankovic con un tiro abbastanza centrale. Attorno al 20′ le due squadre iniziano ad alzano i ritmi del motore. Più velocità nella manovra, ma anche più errori nei passaggi da una parte e dall’altra. Al 23′ arriva il primo timido tentativo verso la porta della Samp con un rasoterra di Viera che non impensierisce Micai. Due minuti dopo punizione a giro dai 25 metri di Esposito, pallone alto.

Sampdoria nel finale con Borini: traversa

Il Cosenza si riaffaccia dalle parti di Stankovic al 28′: sull’angolo di Marras destro al volo di Praszelik che termina in curva. Al 35′ la prima vera occasione per i padroni di casa con un’azione personale di Borini. L’attaccante entra in area e dopo un dribbling calcia a incrociare. Micai è attento in tuffo abbranca la sfera. La gara si accende verso il 40′ ma solo per la serie di cartellini gialli sventolati dal direttore di gara. Prima a D’Orazio e Depaoli per uno scontro verbale, poi a Viera per un fallo su Forte, infine a Verre per proteste e Praszelik per un fallo su Borini che proprio in pieno recupero scheggia la traversa con una girata di destro in area.

Inzuccata di Forte, Calò salva su Borini

La ripresa si apre con gli stessi 22 della prima frazione e con il colpo di testa di Francesco Forte. L’inzuccata dell’attaccante sul primo palo, su cross tagliato di Calò, chiama Stankovic alla grande risposta. Al 57′ clamorosa occasione da goal per la Sampdoria con l’incursione di Esposito e la conclusione quasi a botta sicura di Borini salvata da un miracoloso intervento di Calò bravo a respingere anche la seconda conclusione.

Fallo di Marras, rigore trasformato da Borini. Samp avanti

La Samp sfrutta l’impeto del momento e al 60′ trova l’occasione per sbloccare la gara con il calcio di rigore trasformato da Borini e fischiato per un ingenuo fallo in area di Marras su Esposito. Samp avanti e Cosenza costretto a inseguire. Al 64′ Tutino si fionda su un cross dalla destra ma il suo colpo di testa scheggia la traversa. Una vera e propria maledizione per l’attaccante napoletano che colpisce l’ennesimo legno della sua stagione.

Destro micidiale di Borini, raddoppio Samp

Caserta si gioca la carta Canotto, in campo al posto di Marras, mentre Vivivani prende il posto a centrocampo di Praszelik. I rossoblu iniziano ad attaccare con convinzione prendendosi anche qualche inevitabile rischio. Al 71’conclusione a incrociare velenosa di D’Orazio, ma dall’altra parte è Borini a divorarsi il raddoppio sparando fuori praticamente a porta vuota. Al 76′ entrano anche Fontanarosa e sopratutto Florenzi, per dare più imprevedibilità e velocità alla manovra. Ma a 10′ dal termine la Sampdoria chiude di fatto la gara con la doppietta personale di Borini. Destro mortifero a incrociare su un pallone vagante che fulmina Micai. Il Cosenza potrebbe riaprire la gara nel primo dei sette minuti di recupero ma Stankovic si super respingendo la conclusione ravvicinata di Forte.

La Gallery di Cosenza Sampdoria

—————————————————————————————–———————————

UC SAMPDORIA (4-3-1-2): Stankovic; Depaoli, Ghilardi, Gonzalez, Barreca (68′ Giordano); Girelli (62′ Kasami), Yepes (87′ Ricci), Vieira; Verre (62′ Pedrola); Esposito, Borini (87’Askildesn)
Panchina: Ravaglia, Askildesn, Panada, Ricci, De Luca, Pedrola, Kasami, La Gumina, Giordano, Buyola, Porzi, Delle Monache
Allenatore: Andrea Pirlo

COSENZA CALCIO (4-2-3-1): Micai; Rispoli (87′ Crespi), Meroni, Venturi, D’Orazio (76′ Fontanarosa); Calò, Praszelik (69′ Viviani) (69′ Viviani); Marras (69′ Canotto), Tutino, Mazzocchi (76′ Florenzi); Forte
Panchina: Marson, Sgarbi, Fontanarosa, Crespi, Arioli, Viviani, Martino, Canotto, Florenzi, Voca, Barone, Zuccon
Allenatore: Fabio Caserta

Arbitro: Signor Andrea Colombo di Como
Assistenti: Signori Mauro Vivenzi e Alessandro Cipressa di Brescia
IV uomo: Signor MattiaUbaldi di Roma
SALA VAR: Signori Luigi Nasca di Bari e Gianpiero Miele di Nola

Ammoniti: Marras (CS), D’orazio (C); Depaoli (S), Viera (S), Praszelik (C), Florenzi (S), Viviani (C)
Espulsi: 

Angoli: 4-3
Recupero: 3′ p.t. –

Note: Pomeriggio nuvoloso a Genova, con una temperatura di circa 22 gradi. Terreno del Ferraris in ottime condizioni. Presenti poco più di 22mila spettatori con 1.200 tifosi del Cosenza sistemati nel settore ospiti.

- Pubblicità sky-

Ultimi Articoli

Corigliano Rossano, allarme Schlein (Pd) su tagli ai comuni che hanno fondi Pnrr

CORIGLIANO ROSSANO - La segretaria del Partito Democratico, Elly Schlein, nel corso del suo tour elettorale in Calabria, ha fatto tappa a Corigliano Rossano,...
accoltellato morelli 2

Accoltellato e abbandonato davanti all’ospedale, muore 30enne: l’ipotesi di una rapina andata male

REGGIO CALABRIA - È di Catania l'uomo deceduto ieri davanti all'ospedale "Morelli" di Reggio Calabria. L'identità è stata accertata dalla squadra mobile e dai...
Ospedale di Paola

Ospedale di Paola, il reparto di chirurgia verso la chiusura. Presentato ricorso al Tar

PAOLA (CS) - Il Comitato per la difesa del diritto alla salute ha depositato un ricorso al Tar Calabria contro il piano di riordino...

Cosenza, siglato il protocollo “Codice rosso” fra Uepe e Csm

COSENZA - Siglato protocollo d’intesa fra il Dipartimento Giustizia minorile e di comunità – Ministero della Giustizia, Ufficio locale di esecuzione penale esterna di...
protesta-unical-per-Palestina

Unical, il Senato Accademico prende posizione: «cessate il fuoco in Palestina»

RENDE (CS) - Dopo le forti tensioni che hanno coinvolto diverse università italiane - tra cui anche l'Unical - il Senato Accademico della Calabria...

Social

80,052FansMi piace
3,585FollowerSegui
2,768FollowerSegui
2,040IscrittiIscriviti

Correlati

Categorie

Leggi ancora

Cosenza: la Villa Vecchia tornerà all’antico splendore: oltre 2 milioni per...

COSENZA – La Villa Vecchia di Cosenza, uno dei luoghi simboli della città, con il suo polmone verde risalente al 1600, è pronta a...

Rende: errori, carenze negli elaborati, progetti dubbi e rischio contenziosi. Così...

RENDE - Quella del Piano di Strutturale Comunale di Rende (PSC), la cui delibera approvata dall'allora Giunta Mamma è stata revocata ufficialmente dalla triade...

Il Cosenza pareggia a Como che va in serie A. Tutino...

COMO - Il Cosenza chiude la sua stagione di Serie B a 47 punti (nono posto) pareggiando uno a uno a Como che fa...

Cosenza ai piedi di Tutino: doppietta favolosa ma non basta, pari...

COSENZA - Il Cosenza saluta il Marulla con un pareggio per 2 a 2 contro lo Spezia che alla fine cambia poco la sostanza...

Eurogoal di Tutino, Ascoli battuto 1 a 0. Cosenza con la...

ASCOLI - Una magia di Tutino, sul finire del primo tempo, regala al Cosenza il terzo successo consecutivo che significa salvezza in tasca e...

Cosenza: vittoria e spettacolo. Reggiana battuta con roboante 4 a 0,...

REGGIO EMILIA - Dopo 8 gare di digiuno e la miseria di 4 punti raccolgi, il Cosenza torna a vincere e lo fa in...