A Cosenza è festa Italia. Le azzurre battono 2 a 0 i Paesi Bassi: goal di Giacinti e Bonfantini -FOTO

Davanti a quasi 4.500 spettatori accorsi al Marulla, l'Italia inizia nel migliore dei modi la rincorsa a Euro 2025 battendo 2 a 0 i Pesi Bassi in una gara mai in discussione

COSENZA – Davanti a 4.500 spettatori in festa, un Italia travolgente batte 2 a 0 i Paesi Passi e inizia nel migliore dei modi, dal “Marulla” di Cosenza, la corsa verso Euro2025, il campionato Europeo di calcio che si disputerà il prossimo anno in Svizzera. Nella prima gara delle qualificazioni le azzurre hanno battuto 2 a 0 l’Olanda, le favorite del Gruppo 1 della Lega A, ottave nel ranking mondiale, in una gara mai in discussione. I goal della gara portano la firma di Giacinti a inizio gara e di Bonfantini nella ripresa, ma il risultato poteva anche essere anche più rotondo, visto il numero di palle goal create dalle azzure padrone del campo dal 1′ al 95′.

 

Giugliano illumina, Giacinti finalizza: Italia avanti

La squadra del tecnico Andrea Soncin parte subito forte e dopo aver sfiorato il goal con una conclusione deviata di Greggia, al 4′ trova la rete del vantaggio sull’asse “romano”. Valentina Giacinti che raccoglie un lancio illuminante di Giugliano da almeno 40 metri, entra in area e con un perfetto diagonale batte Kop. L’Italia sembra giocare a memoria e al minuto 8 costruisce una nuova occasione con un pallone recuperato proprio dall’attaccante della Roma che serve Bonfantini: sinistro strozzato che termina largo. L’Olanda si va vedere per la prima volta in area azzurra al minuto 11′: cross dalla destra e il colpo di testa di van de Donk bloccato a terra da Laura Giuliano.

I Paesi Bassi faticano, Italia sempre pericolosa

Le azzurre hanno una netta superiorità a centrocampo e riescono a tenere lontane le orange lontano dall’area di rigore. Al 23′, un un angolo battuto da Bonfantini, colpo di testa del capitano Linari sul secondo palo con la Bonanesa anticipata da una provvidenziale chiusura della Dijkstra. Le azzurre trovano spazio soprattutto sulle corsie esterne. Alla mezzora Giugliano intercetta un pallone della Spitse si involta a destra, entra in area e conclude in diagonale: pallone rasoterra bloccato a terra da Kop. Al 43′ arriva la prima vera grande occasione per le olandesi con un pallone messo in mezzo per la Van de Donk che tutta sola spara a botta sicura: provvidenziale la deviazione della Lezini che mura la conclusione.

Erroraccio del portiere Kop, raddoppio della Bonfantini

La ripresa si apre senza cambi e con le olandesi che provano ad alzare il baricentro e a velocizzare i ritmi per cercare il pareggio. Soncin butta nella mischia Galli e Cambiaghi. Proprio l’attaccante dell’Inter, appena entrata, propizia il raddoppio dell’Italia che arriva al minuto 59′ con la Bonfantini. Sgroppata sulla destra della Cambiaghi, tiro-cross che trae in inganno il portiere Kop che prova a smanacciare la sfera. Ma come un falco si fionda sulla palla la Bonfantini che senza commettere fallo spinge in rete. Due minuti dopo grande parata della Giuliani che si oppone alla conclusione della Brugts brava a trovare un pertugio sulla destra.

Italia padrona e vicina al tris con Cambiaghi e Galli

Sotto di due reti l’Olanda si butta in avanti, anche in modo disordinato, mentre le azzurre si compattano in difesa provando a colpire in contropiede sfruttando la velocità proprio della Cambiaghi, entrata benissimo in campo. Soncin completa tutti i cambi a disposizione con gli ingressi della Bergamaschi, Salvai e Beccari. Al minuto 83′ Italia vicinissima al tris con una doppia clamorosa occasione. Sulla prima è bravissima il portiere Kop a opporsi alla conclusione dell’indemoniata Cambiaghi. Sulla ribattuta la Giuliani si allunga la palla a porta completamente vuota. Un minuto dopo sventola dalla distanza della Galli e miracoloso intervento del portiere dell’Olanda che con un colpo di reni riesce a deviare in angolo. In pratica è l’ultima vera azione della partita che termina dopo 5′ minuti di recupero con la vittoria delle azzurre.

Foto Italia-Paesi Bassi a cura di Nello Mannarino

————————————————————————-

ITALIA (4-4-2): Giuliani; Bartoli (67′ Salvai), Lenzini, Linari, Boattin; Bonfantini (67′ Bergamaschi), Caruso, Giugliano, Greggi (56′ Galli); Giacinti (82′ Beccari), Bonansea (56′ Cambiaghi)
Panchina: Schroffenegger, Baldi, Bergamaschi, Di Guglielmo, Galli, Severini, Girelli, Beccari, Olivero, Dragoni, Cambiaghi, Salvai
Allenatore: Andrea Soncin

PAESI BASSI (4-3-3): Kop; Grant (74′ Janse), Dijkstra, D. Janssen, Brugts; Kaptein, Spitse, Egurrola (82′ Casparij); Pelova (74′ Snoeijs), Beerensteyn, Van de Donk (62′ Leuchter)
Panchina: de Jong, Lorsheyd, Wilms, Hendriks, Van Dongen, Olislagers, Leuchter, Baijings, R. Jansen, Nijstad, Snoeijs, Casparij
Allenatore: Andries Jonker

Arbitro: Signora Ivana Martincic (Cro)
Assistenti: Signore Sanja Rodjak-Karsic (CRO)  e Maja Petravic (CRO)
Quarto ufficiale: Signora Jelena Pejkovic (CRO)
Delegato Uefa: Scott Struthers (Sco)

Ammoniti: Bartoli (I), Giuliani (I), Grant (N)
Espulsi:

Angoli: 4-3
Recupero: 3′ p.t. – 5′ s.t.

Note: Pomeriggio dal clima quasi estivo a Cosenza con una temperatura di circa 26 gradi. Terreno del Marulla in perfette condizioni. Presenti circa 4.300 spettatori che hanno preso posto nelle due tribune

- Pubblicità sky-

Ultimi Articoli

accoltellato morelli 2

Accoltellato e abbandonato davanti all’ospedale, muore 30enne: l’ipotesi di una rapina andata male

REGGIO CALABRIA - È di Catania l'uomo deceduto ieri davanti all'ospedale "Morelli" di Reggio Calabria. L'identità è stata accertata dalla squadra mobile e dai...
Ospedale di Paola

Ospedale di Paola, il reparto di chirurgia verso la chiusura. Presentato ricorso al Tar

PAOLA (CS) - Il Comitato per la difesa del diritto alla salute ha depositato un ricorso al Tar Calabria contro il piano di riordino...

Cosenza, siglato il protocollo “Codice rosso” fra Uepe e Csm

COSENZA - Siglato protocollo d’intesa fra il Dipartimento Giustizia minorile e di comunità – Ministero della Giustizia, Ufficio locale di esecuzione penale esterna di...
protesta-unical-per-Palestina

Unical, il Senato Accademico prende posizione: «cessate il fuoco in Palestina»

RENDE (CS) - Dopo le forti tensioni che hanno coinvolto diverse università italiane - tra cui anche l'Unical - il Senato Accademico della Calabria...

Incidente sul lavoro nel Cosentino, Celebre: «la mattanza continua, troppe lacune nella sicurezza»

CATANZARO - «La mattanza continua. Nonostante i tanti appelli si continua a morire di lavoro. Purtroppo, in Calabria ieri si è verificato un altro...

Social

80,052FansMi piace
3,585FollowerSegui
2,768FollowerSegui
2,040IscrittiIscriviti

Correlati

Categorie

Leggi ancora

Cosenza: la Villa Vecchia tornerà all’antico splendore: oltre 2 milioni per...

COSENZA – La Villa Vecchia di Cosenza, uno dei luoghi simboli della città, con il suo polmone verde risalente al 1600, è pronta a...

Rende: errori, carenze negli elaborati, progetti dubbi e rischio contenziosi. Così...

RENDE - Quella del Piano di Strutturale Comunale di Rende (PSC), la cui delibera approvata dall'allora Giunta Mamma è stata revocata ufficialmente dalla triade...

Il Cosenza pareggia a Como che va in serie A. Tutino...

COMO - Il Cosenza chiude la sua stagione di Serie B a 47 punti (nono posto) pareggiando uno a uno a Como che fa...

Cosenza ai piedi di Tutino: doppietta favolosa ma non basta, pari...

COSENZA - Il Cosenza saluta il Marulla con un pareggio per 2 a 2 contro lo Spezia che alla fine cambia poco la sostanza...

Eurogoal di Tutino, Ascoli battuto 1 a 0. Cosenza con la...

ASCOLI - Una magia di Tutino, sul finire del primo tempo, regala al Cosenza il terzo successo consecutivo che significa salvezza in tasca e...

Cosenza: vittoria e spettacolo. Reggiana battuta con roboante 4 a 0,...

REGGIO EMILIA - Dopo 8 gare di digiuno e la miseria di 4 punti raccolgi, il Cosenza torna a vincere e lo fa in...