Vaccini, sindaci provincia di Cosenza preoccupati: "servono più dosi" - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Cosenza

Vaccini, sindaci provincia di Cosenza preoccupati: “servono più dosi”

Con una lettera inviata al ministro Speranza, al commissario Figliuolo e a Spirlì lamentano: “in provincia di Cosenza arriva solo metà del fabbisogno”

Avatar

Pubblicato

il

CORIGLIANO ROSSANO – Il sindaco di Corigliano-Rossano e presidente della Conferenza dei Sindaci della provincia di Cosenza Flavio Stasi, insieme a oltre 70 primi cittadini ha inviato una missiva ai vertici istituzionali del Governo, per richiedere un’accelerazione della campagna vaccinale e una maggiore attenzione verso il territorio e un maggior numero di dosi di vaccino visto che al momento coprono a malapena la metà del fabbisogno richiesto”.

“Gli amministratori hanno espresso profonda preoccupazione per le carenze di disponibilità di dosi vaccinali che non ha consentito e continua a non consentire la minima programmazione ai responsabili dei distretti i quali, in stretta collaborazione con i sindaci, hanno organizzato numerosi centri lungo il territorio. Una indisponibilità che, nelle ultime ore, è diventata drammatica ed inaccettabile. A fronte di questo comune sforzo istituzionale e civile, risulta beffarda e preoccupante la continua e sempre più grave indisponibilità di vaccini necessari a proteggere le fasce prioritarie delle nostre comunità”.

“A fronte di un fabbisogno settimanale rappresentato da parte dell’Azienda Sanitaria di circa 14 mila dosi, infatti – afferma Stasi – quasi interamente da dedicare alle seconde dosi, per la settimana in corso ci è stata prospettata la possibilità di disporre di poco più della metà delle dosi richieste. Significherebbe, di fatto, non solo paralizzare una campagna vaccinale già partita in ritardo, ma addirittura mettere a rischio l’efficacia delle seconde dosi. Per tali ragioni non possiamo non lanciare un inevitabile grido d’allarme e chiedere un intervento urgente e risolutivo da parte Vostra garantendo ed incrementando le quantità di vaccino necessarie per consentire alle strutture sanitarie territoriali di chiudere correttamente i cicli vaccinali già avviati ed approntare una programmazione efficiente. Senza tale intervento, il procrastinarsi delle condizioni di carenza ed incertezza attuali non garantirebbe alle nostre comunità la possibilità di accedere al diritto di vaccinarsi, facendo venir meno lo stesso diritto alla Salute, con tutto ciò che comporta”.

Oltre al sindaco di Corigliano-Rossano nella qualità di Presidente, hanno sottoscritto il documento gli altri membri del Comitato di rappresentanza: Giovanni Greco sindaco di Castrolibero, Virginia Mariotti, sindaco di San Marco Argentano e Domenico Lo Polito, sindaco di Castrovillari, Marcello Manna, sindaco di Rende.

Cosenza

Il Soccorso Alpino e Speleologico Calabria riceverà 10 defibrillatori

La cerimonia di consegna si terrà giovedì prossimo, 23 settembre, alle 11 presso la Villa Vecchia in piazza XV Marzo

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – La Fondazione Carical dona al Soccorso Alpino e Speleologico Calabria 10 defibrillatori. Ogni automezzo del SASC sarà dotato di questo presidio salvavita, utilizzabile da personale medico e sanitario, tecnici ed operatori del Soccorso Alpino, opportunamente formati ed abilitati.

Il defibrillatore è essenziale per trattare l’arresto cardiaco improvviso, è in grado di riconoscere le irregolarità nel battito cardiaco e di agire in maniera provvidenziale sugli infortunati. Uno strumento estremamente efficace nell’iter di pronto intervento in caso di arresto cardiaco.

La Fondazione Carical, che ha tra i suoi obiettivi la promozione di iniziative di grande utilità sociale, ha voluto dare, in tal senso, il suo contributo come concreto segnale di solidarietà e supporto al Soccorso Alpino e Speleologico Calabria.

Continua a leggere

Cosenza

Volantino elettorale dal numero del centro vaccinale, La Regina “fare chiarezza”

Intende fare chiarezza e non fa passare inosservata la vicenda il commissario dell’azienda sanitaria provinciale di Cosenza, Vincenzo La Regina

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA –  Va avanti la polemica legata all’utilizzo del numero telefonico del centro vaccinale di Lattarico per fare propaganda elettorale sollevata nei giorni scorsi e ripresa dal senatore Morra, sulla quale stamattina si è espressa anche la sindaca del Comune che ospita il centro vaccinale. A parlare è il commissario dell’Asp di Cosenza, Vincenzo La Regina: “è di primario interesse dell’Asp di Cosenza andare in fondo alla vicenda”. “Abbiamo già aperto una commissione d’inchiesta – ha spiegato il commissario – volta ad individuare i responsabili presieduta dal direttore amministrativo Marchitelli”.

“Un episodio, che non dovrà più ripetersi. Strumentalizzazioni politiche e personali verranno severamente perseguite e punite. L’Asp si mette a disposizione della giustizia per stanare i responsabili. La stessa Asp di Cosenza – incalza La Regina – si sente parte lesa in nome dei cittadini innanzitutto e di tutte quelle persone per bene che giornalmente operano all’interno dell’azienda sanitaria”.

Continua a leggere

Cosenza

Lavori sull’A2, interventi su gallerie e tra Rogliano e Cosenza

L’Anas comunica che i lavori interesseranno tre gallerie e anche il tratto tra Rogliano e Cosenza

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – Per consentire le attività di manutenzione lungo la A2 ‘Autostrada del Mediterraneo’, si rendono necessarie delle limitazioni al transito veicolare in provincia di Cosenza. Le attività riguardano la manutenzione le gallerie ‘Torre Falco’, San Lorenzo’ e ‘Acqua di Calci‘, tra i comuni di Rogliano e Cosenza sud.

Nel dettaglio, fino al 30 ottobre sarà in vigore il doppio senso di circolazione dal km 261,150 al km 261, 850, dal km 268.,050 al km 262,060 e dal km 270,400 al km 268,050. In prossimità dei tratti interessati dai lavori sarà in vigore il limite di velocità da 40 a 60 km/h e il divieto di sorpasso.

 

Continua a leggere

Di tendenza