Da Roma in Calabria con i treni di Arenaways. La compagnia che farà concorrenza a Trenitalia e Italo

La società punta ad operare nel 2025 con nuovi servizi ferroviari di trasporto-passeggeri. Via libera dell'Autorità dei Trasporti al diritto di accesso all’infrastruttura ferroviaria nazionale sulla tratta da Roma a Reggio Calabria

COSENZA – Se si concretizzerà e quanto tempo ci vorrà per vedere i treni operativi, ancora non è dato saperlo, anche se si parla del 2025. Ma nel frattempo per la Longitude Holding srl, società privata che opera nel settori dei trasporti (ferroviario e marittimo), è arrivato un atteso e importante via libera dall’Autorità dei Trasporti. “il diritto di accesso all’infrastruttura ferroviaria nazionale per lo svolgimento del servizio di trasporto ferroviario passeggeri sulle tratte Roma-Reggio Calabria e Roma-Venezia”. Due delle sette totali che erano state richieste.

Da Roma a Reggio Calabria: previste 14 fermate

La società, infatti, lo scorso anno aveva informato l’Autorità la volontà di operare nuovi servizi ferroviari di trasporto passeggeri su diverse tratte che coprivano l’intero territorio nazionale. In particolare Roma–Reggio Calabria, Torino–Milano– Lecce, Torino–Milano–Reggio Calabria, Roma–Venezia, Torino–Milano-Venezia, Roma–Genova-Milano. per ora sono arrivate solo due tratte. Tra Roma e Reggio Calabria sarebbero previste 14 fermate complessive con tempi di percorrenza leggermente più lunghi rispetto ai Freccia e Italo ma ma di molto inferiori rispetto agli Intercity. Un servizio, quello di Arenaways, che potrebbe essere collocato a metà strada tra i collegamenti AV e quelli Intercity.

Arenaways

Arenaways e l’ex Capostazione che punta al terzo vettore ferroviario

Protagonista di questa nuova avventura è, ancora una volta, Giuseppe Arena. 72 anni, ex-capostazione di Ferrovie dello Stato, diventato poi dirigente Trenitalia e infine imprenditore nel settore del trasporto ferroviario proprio con Arenaways. La società venne fondata nel 2006 da con l’obiettivo di svolgere, in virtù della prospettata liberalizzazione ferroviaria, un servizio ferroviario passeggeri alternativo a quello offerto da Trenitalia sulle direttrici regionali fra Piemonte e Lombardia. Prima dell’avvento di Italo, fu proprio Arenaways a fare concorrenza, come soggetto privato, a Trenitalia tra il 2010 e il 2012.

Si propose di svolgere il proprio servizio con corse simili a quelle degli InterCity di Trenitalia, con prenotazione del posto obbligatoria. Ne scaturì una lunga vicenda giudiziaria e lo scorso febbraio la Cassazione ha confermato la sentenza del Consiglio di Stato, dando ragione all’imprenditore e sanzionando Trenitalia al pagamento di circa 300mila euro per abuso di posizione dominante. Il marchio Arenaways è ora di proprietà della società Longitude Holding S.r.l. di Torino che, oltre ad Arena, conta al proprio interno le aziende Caronte & Tourist SpA e Generale Costruzioni Ferroviarie SpA assieme ad una cooperazione con le ferrovie spagnole Renfe. Il 27 Marzo 2024 la Regione Piemonte ha annunciato l’affidamento a Longitude Holding, dei servizi di collegamenti sulle linee Cuneo – Saluzzo – Savigliano e Ceva – Ormea a partire da Gennaio 2025 e sotto obblighi di servizio pubblico.

Arenaways3

Obiettivo resta coprire l’intero territorio nazionale

L’azienda si propone, quindi, come terzo servizio ferroviario nazionale e punta dritta all‘alta velocità. Al momento, come riporta Ferpress, nella riunione del 7 marzo, l’ART ha deliberato di concedere alla società Longitude Holding S.r.l. il diritto di accesso all’infrastruttura ferroviaria nazionale, ai sensi del regolamento di esecuzione (UE) 2018/1795, per lo svolgimento del servizio di trasporto ferroviario passeggeri sulle tratte Roma-Reggio Calabria e Roma-Venezia, nella programmazione notificata dalla società stessa con nota prot. ART 37885/2023 del 23 agosto 2023 (come rettificata con nota prot. ART 39529/2023 del 31 agosto 2023 e successivamente precisata con nota prot. ART 4531/2024 dell’11 gennaio 2024).

La delibera e la Relazione degli Uffici recante gli esiti della verifica effettuata in applicazione della delibera dell’Autorità n. 156/2020 del 15 settembre 2020, sono notificate a mezzo PEC a Longitude Holding S.r.l., Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, Ministero dell’economia e delle finanze, Trenitalia S.p.A. e Rete Ferroviaria Italiana S.p.A., e pubblicate sul sito web istituzionale dell’Autorità. Entro il termine di un mese dalla notifica, Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, Ministero dell’economia e delle finanze, Rete Ferroviaria Italiana S.p.A., Trenitalia S.p.A. ovvero Longitude Holding S.r.l. possono chiedere il riesame della decisione adottata con la presente delibera qualora con riferimento agli esiti dell’esame dell’equilibrio economico dovessero emergere nuovi elementi di fatto o di diritto meritevoli di specifica considerazione da parte dell’Autorità”.

- Pubblicità sky-

Ultimi Articoli

Elly Schlein (Pd) a Corigliano Rossano. L’allarme su tagli ai comuni che hanno fondi...

CORIGLIANO ROSSANO - La segretaria del Partito Democratico, Elly Schlein, nel corso del suo tour elettorale in Calabria, ha fatto tappa a Corigliano Rossano,...
accoltellato morelli 2

Accoltellato e abbandonato davanti all’ospedale, muore 30enne: l’ipotesi di una rapina andata male

REGGIO CALABRIA - È di Catania l'uomo deceduto ieri davanti all'ospedale "Morelli" di Reggio Calabria. L'identità è stata accertata dalla squadra mobile e dai...
Ospedale di Paola

Ospedale di Paola, il reparto di chirurgia verso la chiusura. Presentato ricorso al Tar

PAOLA (CS) - Il Comitato per la difesa del diritto alla salute ha depositato un ricorso al Tar Calabria contro il piano di riordino...

Cosenza, siglato il protocollo “Codice rosso” fra Uepe e Csm

COSENZA - Siglato protocollo d’intesa fra il Dipartimento Giustizia minorile e di comunità – Ministero della Giustizia, Ufficio locale di esecuzione penale esterna di...
protesta-unical-per-Palestina

Unical, il Senato Accademico prende posizione: «cessate il fuoco in Palestina»

RENDE (CS) - Dopo le forti tensioni che hanno coinvolto diverse università italiane - tra cui anche l'Unical - il Senato Accademico della Calabria...

Social

80,052FansMi piace
3,585FollowerSegui
2,768FollowerSegui
2,040IscrittiIscriviti

Correlati

Categorie

Leggi ancora

Tragico incidente nel cosentino. Perde il controllo dell’auto e finisce fuori...

CORIGLIANO - ROSSANO (CS) - Avrebbe perso il controllo della sua auto, per cause in corso di accertamento, finendo fuori strada. È morto così,...

Unical, Anna Maria Napoli riconfermata direttrice del dipartimento di Chimica e...

RENDE -  Anna Maria Napoli è stata riconfermata alla guida del dipartimento di Chimica e tecnologie chimiche (CTC) dell’Università della Calabria. Gli aventi diritto erano 47 e...

Autovelox, domani in vigore le nuove regole. Quelli che non rispetteranno...

COSENZA - Con la pubblicazione in gazzetta ufficiale, entreranno ufficialmente in vigore da domani le nuove regole sugli autovelox. Un decreto annunciato e fortemente...

Approvato il decreto salva-casa. Dal soppalco alla veranda, fino alle tende...

ROMA - Il consiglio dei ministri ha approvato il decreto "salva-casa" voluto dal vicepresidente del Consiglio e ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Matteo Salvini....

Cosenza: “le modifiche alla viabilità non sono la causa del traffico....

COSENZA - Un’accurata analisi ed un contributo sulla situazione della viabilità e in generale sulla mobilità a Cosenza arriva da Giuseppe Lo Feudo, Socio...

Cosenza: prosegue la bonifica delle auto abbandonate. Una cinquantina già rimosse,...

COSENZA – Auto abbandonate a Cosenza: come annunciato nelle scorse settimane è iniziato e sta proseguendo a ritmo serrato il lavoro di decoro di...