Botte e maltrattamenti alla convivente che finisce anche in ospedale, un arresto

Le aggressioni subite hanno portato anche al ricovero in Pronto Soccorso. La Polizia di Stato invita ancora una volta chi è vittima di abusi a denunciare

TROPEA (VV) – La Polizia di Stato ha eseguito una misura cautelare agli arresti domiciliari nei confronti di un uomo, sospettato di aver più volte maltrattato e picchiato la propria compagna. Si tratta dell’epilogo di complesse indagini che nascono dalla forza dimostrata dalla vittima nel denunciare alla Polizia di Stato le aggressioni subite, che spesso hanno portato anche al suo ricovero in Pronto Soccorso per sanare quantomeno le ferite fisiche.

L’indagato in diverse e documentate occasioni ha colpito la donna con pugni, calci e schiaffi sino a spingersi fino a procurarle un’importante ferita alla testa usando un utensile da cucina. La vicenda nasce da una richiesta di aiuto rivolta al 113, alla quale tempestivamente hanno risposto la Volante del Posto Fisso di Tropea e la Squadra Mobile, che hanno proceduto dapprima a cristallizzare gli elementi a carico dell’uomo. Poi hanno invitato la vittima, stanca dei soprusi fisici e psicologici patiti, a denunciarlo. I poliziotti hanno anche ascoltato diversi testimoni.

La Polizia di Stato invita le vittime a ribellarsi a comportamenti di violenza e abusi domestici, poiché solo infrangendo il muro del silenzio e informando le Istituzioni è possibile intervenire in tempo prima che amori malati possano degenerare in femminicidi.

- Pubblicità sky-

Ultimi Articoli

Ospedale di Paola

Ospedale di Paola, il reparto di chirurgia verso la chiusura. Presentato ricorso al Tar

PAOLA (CS) - Il Comitato per la difesa del diritto alla salute ha depositato un ricorso al Tar Calabria contro il piano di riordino...

Cosenza, siglato il protocollo “Codice rosso” fra Uepe e Csm

COSENZA - Siglato protocollo d’intesa fra il Dipartimento Giustizia minorile e di comunità – Ministero della Giustizia, Ufficio locale di esecuzione penale esterna di...
protesta-unical-per-Palestina

Unical, il Senato Accademico prende posizione: «cessate il fuoco in Palestina»

RENDE (CS) - Dopo le forti tensioni che hanno coinvolto diverse università italiane - tra cui anche l'Unical - il Senato Accademico della Calabria...

Incidente sul lavoro nel Cosentino, Celebre: «la mattanza continua, troppe lacune nella sicurezza»

CATANZARO - «La mattanza continua. Nonostante i tanti appelli si continua a morire di lavoro. Purtroppo, in Calabria ieri si è verificato un altro...

Tragedia a Roggiano Gravina: muratore 65enne cade dall’impalcatura e muore

ROGGIANO GRAVINA (CS) - Ennesima tragedia sul lavoro nel cosentino. Ieri pomeriggio un muratore di 65 anni in pensione, M.T.,  è morto dopo essere...

Social

80,052FansMi piace
3,585FollowerSegui
2,768FollowerSegui
2,040IscrittiIscriviti

Correlati

Categorie

Leggi ancora

A San Giovanni in Fiore abbattuto l’ecomostro, Legambiente «sono oltre 500...

SAN GIOVANNI IN FIORE (CS) - "E’ sicuramente una buona notizia l’abbattimento a Rovale di un vecchio rudere da parte del comune di San...

Attivista curda detenuta a Castrovillari inizia sciopero fame, nega di essere...

CASTROVILLARI (CS) - Maysoon Majidi ha iniziato lo sciopero della fame. L'attivista curda arrestata a Crotone perché ritenuta una scafista da 5 mesi è...

Feroce aggressione ad un senzatetto: legato, umiliato e massacrato di botte....

SAN COSTANTINO CALABRO (VV) - Sei ragazzini, tutti minorenni, sono stati denunciati per maltrattamenti, percosse, lesioni e altri reati. Il gruppo si sarebbe accanito...

“Spirito Mediterraneo”: a Fuscaldo la prima rassegna mediterranea su liquori e...

FUSCALDO (CS) - Cresce l’attesa per uno degli eventi più attesi dell’anno. La prima rassegna regionale sul mondo degli amari, dei distillati e degli...

Cosenza: alfabetizzazione informatica, 6 punti di facilitazione digitale per le persone...

COSENZA - saranno 6 in tutto, i punti di facilitazione digitale che saranno attivati, al termine del corso di formazione dei facilitatori, all’interno dell’Ambito...

Operazione “Arangea”, estorsioni alle imprese e il controllo asfissiante della ‘ndrangheta

REGGIO CALABRIA - E' stata ribattezzata 'Arangea' l'operazione scattata questa mattina che ha portato in carcere 11 persone e una ai domiciliari, accusate a...