Intimidazione al maresciallo dei carabinieri: elevare la stazione di Cetraro a tenenza

L’assessore Orsomarso e il consigliere regionale Aieta chiedono di aprire subito la nuova caserma ed elevarla a Tenenza

 

CETRARO (CS) – Un appello bipartisan alle forze politiche nazionali, affinché si dia un segnale concreto a Cetraro e all’intero territorio del Tirreno Cosentino più volte mortificato dall’arrogante attività ‘ndranghetistica. E’ quanto chiedono l’assessore regionale Fausto Orsomarso e il consigliere regionale di opposizione, già sindaco di Cetraro, Giuseppe Aieta commentando l’intimidazione consumata ai danni del maresciallo dei carabinieri di Cetraro, Orlando D’Ambrosio che «è un’offesa a tutta la comunità cetrarese che faticosamente stava affrancandosi dalla drammatica realtà di città mafiosa. Orsomarso e Aieta chiedono anche «un segnale forte che si concretizzi nell’immediata apertura della nuova caserma dei carabinieri realizzata e già completata da anni, elevandola e Tenenza». «Servono – conclude nota – atti e fatti concreti: l’apertura della nuova caserma dei carabinieri sarebbe uno di questi, in un momento delicatissimo per la comunità di Cetraro e per l’intero Tirreno Cosentino, così come disvelato dalle numerose inchieste della Dda di Catanzaro».

Irto: «atto di violenza che ferisce la comunità»

«Un fatto grave, che riporta la città di Cetraro indietro di 15 anni. L’intimidazione al maresciallo dell’Arma Orlando d’Ambrosio è l’indicatore di una situazione allarmante che non può e non deve passare inosservata». Così Nicola Irto, candidato alla Presidenza della Regione, commenta l’atto intimidatorio avvenuto poche ore fa nel centro del tirreno cosentino. «Si tratta – continua Nicola Irto – di un atto di violenza che ferisce la coscienza democratica della cittadina di Cetraro, dei calabresi e di tutti coloro che credono nei valori e nei principi della legalità, della convivenza civile e della verità. La risposta delle istituzioni, a tutti i livelli, deve essere forte e chiara, specie in questa area già tristemente nota per le sue infiltrazioni mafiose dove deve sentirsi di più la presenza dello Stato». E conclude: «Ritengo, da questo punto di vista, che l’apertura della nuova caserma dei carabinieri bloccata per ritardi amministrativi, che eleverà Cetraro a tenenza, non sia più rinviabile. Voglio testimoniare tutta la mia vicinanza e considerazione all’Arma dei Carabinieri ed a tutti i cittadini di Cetraro, che porto nel cuore. La criminalità organizzata prolifera dove attecchisce la paura. Noi non abbiamo paura».

Bruno Bossio: «legalità contro la prepotenza mafiosa»

“Il gravissimo atto intimidatorio perpetrato ai danni del Comandante della Stazione dei Carabinieri di Cetraro D’Ambrosio, per le modalità e il contesto in cui si è verificato, non può non destare allarme a tutti i livelli istituzionali”. Ad affermarlo è la parlamentare del Pd, Enza Bruno Bossio, che aggiunge: “L’Arma dei Carabinieri è, infatti, su questo come su altri territori, impegnata in prima linea nella lotta alla criminalità organizzata e rappresenta un sicuro baluardo di legalità contro la prepotenza mafiosa. Bene ha fatto la giovane amministrazione di Cetraro, guidata da sindaco Ermanno Cennamo, ad attivare i necessari canali istituzionali per dare immediatamente una risposta alle organizzazioni mafiose che, nonostante le numerose operazioni condotte – in ultimo l’inchiesta Katarion contro il clan Muto – non sembrano ancora sconfitte e messe in condizioni di non nuocere. Per quanto mi riguarda – ha proseguito la deputata dem – mi sono messa immediatamente a disposizione ponendo all’attenzione del Governo nei ministeri interessati, la situazione presente nel territorio di Cetraro e dell’intero Tirreno cosentino. Al comandante D’Ambrosio e a tutti i militari impegnati a Cetraro la mia solidarietà e vicinanza e l’impegno che non saranno lasciati soli in questa difficile battaglia”.

Conestà: «Grave atto intimidatorio, solidarietà al collega»

Fabio Conestà, Segretario Generale del Movimento Sindacale Autonomo di Polizia (Mosap): «L’episodio di ieri sera a Cetraro, a pochi giorni dall’operazione Katarion, fa pensare a un grave atto intimidatorio nei confronti di chi ha consegnato alla giustizia gli esponenti di una banda criminale. La Calabria perbene non ha bisogno di gesti simili, ma di esaltare uomini dello Stato come il maresciallo D’Ambrosio a cui va tutta la nostra solidarietà». «Ci auguriamo che gli autori degli spari contro la vettura del militare siano al più presto individuati e puniti. Non deve passare il messaggio che chi fa rispettare la legge può andare incontro a conseguenze. La legge va rispettata e basta. Non c’è posto per i delinquenti in un paese civile e in una terra che vuole riscattarsi dalle loro azioni» conclude.

Molinaro: «condanno il vile atto a Cetraro nei confronti del maresciallo D’Ambrosio»

“Condanno con forza il vile gesto intimidatorio compiuto a Cetraro e indirizzato nei confronti del Maresciallo dei Carabinieri Orlando D’Ambrosio. A questo servitore dello Stato, alla sua famiglia, a tutta l’Arma dei Carabinieri quotidianamente impegnata sul territorio e punto di riferimento costante in ogni occasione e alla comunità di Cetraro va tutta la mia solidarietà. Vigliacchi che – dichiara Pietro Molinaro della Lega – operano nell’ombra e forse anche i soliti (ig)noti hanno voluto dimostrare la protervia criminale che li contraddistingue e ancora una volta hanno avvalorato di essere dannosi per questo territorio e la Calabria. Questo atto dimostra però la debolezza di queste persone che non riusciranno a fermare il sentimento e la voglia di riscatto da parte di chi vuole costruire un futuro diverso e migliore: Questi criminali stiano sicuri: non prevarranno! Riusciremo a sconfiggere questa ignobile piaga insieme alla stragrande maggioranza di persone oneste e alla incisiva ed efficace opera della Magistratura e delle Forze dell’Ordine”.

- Pubblicità sky-

Ultimi Articoli

Silvio Baldini é il nuovo allenatore del Crotone: il tecnico ha firmato fino a...

CROTONE - Silvio Baldini è il nuovo allenatore del Crotone, che milita nel campionato di serie C. Baldini, che domani alle 10 incontrerà i...

I 110 anni del Cosenza Calcio, il Castello Svevo si illumina di rossoblu: “identità,...

COSENZA - "Venerdì celebriamo i 110 anni del Cosenza calcio, la squadra che ha scritto la storia dello sport e della città". A scriverlo...
Birreria Indipendente San Fili

“Accademia della Birra” premia la Birreria Indipendente di San Fili e le sue birre...

RIMINI - Vi avevamo parlato di Birreria Indipendente in un nostro articolo di questa estate. Il Pub dal cuore british ma dall'animo tutto calabrese...

Un anno dalla tragedia di Cutro, i superstiti tornano in Calabria

CROTONE - Circa cinquanta tra familiari delle vittime e superstiti del naufragio di Steccato di Cutro torneranno a Crotone per ricordare la tragedia del...

Ubriaco alla guida di un mezzo pesante sull’A2, denunciato

VIBO VALENTIA - La polizia stradale, nel corso dei servizi di vigilanza sull’autostrada A2 del Mediterraneo, hanno controllato nei pressi dell’area di servizio Pizzo...

Social

80,052FansMi piace
3,585FollowerSegui
2,768FollowerSegui
2,040IscrittiIscriviti

Correlati

Categorie

Leggi ancora

Doganieri arrestati: davano istruzioni ai trafficanti di droga. Il Gip «spavalderia...

REGGIO CALABRIA - I due funzionari dell'Agenzia delle dogane e dei monopoli di Gioia Tauro arrestati stamattina sono accusati di traffico internazionale di cocaina....

Cosenza: all’Annunziata ‘maratona per la vita’, eseguiti due espianti multiorgano

COSENZA - Nell’ultimo weekend sono stati eseguiti due espianti multiorgano da pazienti ricoverati in Terapia Intensiva e sono stati effettuati due trapianti di rene....

Quartiere popolare nel degrado, rimpalli tra Comune e Aterp «la competenza...

REGGIO CALABRIA - "Sappiamo bene che addentrarsi nei meandri della burocrazia, soprattutto della Pubblica Amministrazione non è facile e né, tantomeno barcamenarsi tra marche...

Ubriaco alla guida di un mezzo pesante in autostrada, denunciato

PIZZO (VV) - La Polizia stradale, nel corso dei servizi di vigilanza sull’autostrada A2 del Mediterraneo, hanno controllato nei pressi dell’area di servizio Pizzo...

Mezzo pesante colpisce un carrello elevatore, grave un operaio finito a...

TORRE MELISSA (KR) - L'incidente è accaduto pochi giorni fa sulla statale 106 jonica, nel territorio di Torre Melissa. Un operaio è ricoverato in...

Nasce il primo corso universitario sulle ‘parolacce’, 6 lezioni sul turpiloquio

MILANO - Lo studio delle parolacce e del turpiloquio all'università. Alla Iulm di Milano si terrà infatti, il primo corso d'Italia incentrato sulle parolacce...