Cosenza, De Cicco ufficializza la sua candidatura a sindaco. Lo appoggeranno 7 liste - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Area Urbana

Cosenza, De Cicco ufficializza la sua candidatura a sindaco. Lo appoggeranno 7 liste

Presentato ai cittadini il progetto amministrativo per Cosenza “7 liste composte da 224 cittadini liberi e non vendibili a nessuno”

Avatar

Pubblicato

il

COSENZA – “Ho un sogno per Cosenza. Una  amministrazione che parta dal basso, circolare condivisa e partecipata per una città al servizio dei cittadini, per i cittadini e con i cittadini». Con queste prime parole l’assessore del Comune di Cosenza, Francesco De Cicco,  ha lanciato ufficialmente la sua candidatura a sindaco della città presentando del “progetto amministrativo per Cosenza” tenutasi al parco Nicholas Green. Sul palco, diversi gli interventi di alcuni candidati a sostegno dell’aspirante sindaco. Un progetto ideato insieme al gruppo “Futuro Insieme”, frutto di oltre anno e mezzo di lavoro, nato da un confronto chiaro e trasparente sul senso di appartenenza ad una comunità, da un insieme di associazioni e liberi cittadini, per ridare speranza attraverso l’esercizio pratico e non ideologico di amministrare. Diverse le priorità infrastrutturali al centro del programma: dalle strutture sanitarie (ospedali, case della salute ecc. ecc.),  a quelle sul fronte del miglioramento della rete idrica e dell’emergenza rifiuti, del potenziamento e rinnovo del parco dei mezzi di trasporto per la riduzione delle emissioni.

«Sono partito da solo ora siete voi cittadini la mia forza»

«Sette anni fa sono partito da solo, sul palco del Cinema Italia, dove ho creato il movimento Cosenza Libera – prosegue De Cicco -, una lista che nel 2016 ha raccolto 1700 voti di cittadini lontani da quelle famiglie potenti che ci governano da quasi quarant’anni, e di cui non faccio nomi. Ho trovato molte persone che hanno creduto in me e nel mio modo di fare politica, un modo nuovo che ascolta il cittadino e cerca di fare il possibile per risolvere i problemi della città. Delle volte non ci riesco sempre. Viviamo in una città in cui è difficile far rispettare e i servizi, ma soprattutto svolgerli, come avviene in tutta la Calabria. Non è solo Cosenza che soffre dell’emergenza idrica e rifiuti, o del problema sicurezza. Tutta la Calabria non è sicura, questa è la verità. Però noi stiamo cercando di portare avanti un nuovo progetto con un gruppo formato solo dai cittadini – ci tengo a dirlo -. Non voglio avere a che fare con partiti politici e lo dico gridandolo a tutti, sia a destra che a sinistra. La mia candidatura non l’ha decisa nessun politico di questa città e di questa Regione, l’hanno decisa i cittadini, l’avete decisa voi. Io ho dato la parola un anno e mezzo fa e sto lavorando tutti i giorni affinché questa promessa si possa realizzare.

«È dura: tutta la politica cosentina è contro di me»

«Vi dico la verità: sarà molto dura. Sono rimasto solo in questo momento, ho tutta la politica cosentina contro. Non voglio offendere e criticare nessuno e mai lo farò, voglio fare solo proposte e dirvi come andremo a risolvere i problemi della nostra città. Gli altri sono liberi di fare quello che vogliono. Voglio proporvi come migliorare il servizio idrico, il servizio rifiuti. Sono l’unico che può risolvere la problematica della carenza di acqua nelle vostre case. Agli altri non gliene frega niente che avete una montagna di immondizia sotto casa o che la sera scarseggia l’acqua nelle vostre abitazioni. Io cerco di portare le vostre istanze a chi di dovere. Ma, qualunque cosa io proponga, viene bocciata da questa amministrazione: trovo un muro alto, non vi dico quanti metri. Non mi arrendo e vado avanti. Non mi sono venduto e sono qui oggi a presentare la mia e la nostra candidatura con il gruppo “Futuro insieme” e la nostra candidatura non è stata decisa né dai partiti politici di destra, né da quelli di sinistra ma da voi cittadini. Io tengo ad onorare la vostra decisione e dare il massimo.

«7 liste composte da 224 cittadini liberi e non vendibili a nessuno»

«A me non conveniva lanciare questa candidatura, – precisa l’assessore De Cicco – se volevo fare il politico ad un certo punto mi sarei fermato. Ho fatto 7 liste composte da 224 cittadini liberi. Liberi, ci tengo a ribadirlo, e non vendibili a nessuno. Non lavoro per inserire i miei parenti all’interno dell’amministrazione, non l’ho mai fatto. Abbiamo un’attività di famiglia e non dobbiamo rendere conto a nessuno su questo. Era facile, per me, proporre due liste al sindaco vincente di questa città, e magari accaparrarmi due assessorati. Non mi avrebbero detto di no, questi signori della politica, ve lo assicuro. Ma io questa politica non la voglio fare ed è un messaggio che voglio lanciare a questa città: andremo fino in fondo con le nostre idee, da persone e cittadini liberi. Vogliamo coltivare questo sogno per farlo diventare realtà, però ci serve l’aiuto di tutti».

«Non mi interessano le poltrone, voglio solo risolvere i problemi di questa città»

«Mi rivolgo a chiunque di voi mi abbia contattato, in questi anni, per risolvere qualche problema, ho cercato sempre di fare il possibile. Forse, a volte, non ci sono riuscito. Non è facile essere solo in una città come Cosenza, difficile da gestire. Soddisfare le esigenze di tutti è davvero molto difficile. Per me, questa, è una missione e devo portarla a termine perché ho la fiducia di tantissime persone. Per questo andremo fino in fondo e mi serve la vostra fiducia. Il vero cambiamento non si fa su facebook o con le parole. Io sto proponendo un progetto valido e onesto, l’unico a Cosenza, in questo momento. Io non parlo di poltrone, io sono qui per parlare di progetti insieme a voi. Devo risolvere tutte le problematiche di cui soffre questa città. Devo togliere questo muro che si è creato tra voi e la politica. A queste famiglie politiche, insediatesi da più 30 anni, non frega niente di voi. Loro sono lì a contare i voti. Cambiamo questo modus operandi. Vi chiedo umilmente, datemi questa fiducia e non ve ne pentirete perché chi mi conosce lo sa, lo faccio con il cuore. Andrò quartiere per quartiere ad ascoltarvi tutti, anche le vostre critiche accetterò, non la volgo la faccia dall’altra parte, anche quando ho sbagliato. Credo in questo sogno, spero che ci crediate anche voi insieme a me».

Area Urbana

Fibra ottica a Cosenza, modifiche al traffico da lunedì per i lavori in città

A partire da lunedì saranno avviati i lavori per il ripristino della pavimentazione stradale dopo la posa della fibra ottica e per nuovi scavi

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – Per consentire alla società “Open Fiber” di eseguire i lavori finalizzati al ripristino della pavimentazione stradale e della segnaletica orizzontale, a seguito della posa della fibra ottica, la Polizia Municipale ha emanato un’ordinanza che modifica la circolazione e la sosta, a partire da lunedì 20 settembre, in alcune strade della città. Lavori che riguarderanno il ripristino della pavimentazione stradale, le operazioni di scarifica e bitumazione e il ripristino della segnaletica orizzontale. Per questi motivi sarà istituito il restringimento della carreggiata e il divieto di sosta con rimozione, limitatamente ai tratti interessati dalle attività lavorative, nei seguenti giorni e nelle seguenti strade:

Il 20 e il 21 settembre, dalle ore 6,30 alle ore 17,30, su:

VIALE SERGIO COSMAI;
LARGO A.GUALTIERI;
VIA T.BARTOLOMEO;
VIA V.MOLICELLA;
VIA PANEBIANCO;
VIA A.LANZA;
VIA DON S.MARANO;
CORSO UMBERTO;
VIA MONTE BALDO;
VIA TRENTO;
VIA D.ANDREOTTI;
VICO SAN NICOLA.

Nei giorni 22 e 23 settembre il restringimento della carreggiata e il divieto di sosta con rimozione, sono disposti, dalle ore 6,30 alle 17,30, su:

CORSO UMBERTO;
VIA MONTE BALDO;
VIA D.ANREOTTI;
VIA TRENTO;
VICO SAN NICOLA.

Giorno 24 settembre, i provvedimenti di restringimento della carreggiata e di divieto di sosta riguarderanno le seguenti strade, sempre dalle ore 6,30 alle 17,30:

VIA POPILIA;
VIA F.PALERMO;
VIA REGGIO CALABRIA

Dal 20 al 25 settembre, il restringimento di carreggiata e il divieto di sosta con rimozione, sempre dalle 6,30 alle 17,30, riguarderanno:

VIA D.MILELLI;
PIAZZA F.CRISPI;
VIA S.QUATTROMANI;
VIA MONTE GRAPPA;
VIA F.CARUSO;
VIA RIVOCATI;
VIA G.PICCIOTTO;
VIA POPILIA;
VIA ALARICO;
VIA LUNGO CRATI PALERMO;
VIA REGGIO CALABRIA;

Nei giorni dal 27 settembre al 2 ottobre, sempre dalle 6,30 alle 17,30, i provvedimenti della Polizia Municipale, di restringimento della carreggiata e divieto di sosta, adottati con altra ordinanza, si applicheranno nelle seguenti strade:

VIA D.MILELLI;
PIAZZA F.CRISPI;
VIA S.QUATTROMANI;
VIA MONTEGRAPPA;
VIA F.CARUSO;
VIA RIVOCATI;
VIA G.PICCIOTTO;
VIA TRIESTE;
VIA MONTE GRAPPA;
CORSO UMBERTO;
VIA SABOTINO;
PIAZZA N.MISASI;
VIA POPILIA;
VIA ALARICO;
VIA LUNGO CRATI PALERMO;
VIA REGGIO CALABRIA.

Continua a leggere

Area Urbana

Cosenza, oggi l’intitolazione di Piazza Giuseppe Carratelli

Il sindaco Occhiuto: “ricorderemo per sempre una grande figura professionale e politica e dalle indiscutibili qualità umane”

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – Lo spazio adiacente a Corso Mazzini, nei pressi della fontana di Giugno, diventerà da oggi “Piazza Giuseppe Carratelli”. La cerimonia di intitolazione è prevista per le 18, alla presenza del sindaco Mario Occhiuto e della famiglia dell’avvocato Carratelli, scomparso l’11 aprile di quest’anno, per due volte Sindaco della città di Cosenza e Presidente dell’Ordine degli avvocati, dal 1983 al 1990. La decisione di intitolare la nuova piazza all’avv. Giuseppe Carratelli era stata assunta dalla Giunta comunale, presieduta dal sindaco Mario Occhiuto, ai primi di agosto, nell’ambito di un intervento sistematico di riordino della toponomastica cittadina e delle frazioni.

“La decisione di dedicare una piazza alla memoria dell’avvocato Giuseppe Carratelli – ha detto Occhiuto – è mossa dall’intento di ricordare per sempre e in modo appropriato una grande figura professionale e politica. Non solo il principe del foro che abbiamo tutti sempre apprezzato e la figura di primissimo piano che per competenze e statura, universalmente riconosciute, ne hanno nel tempo scandito l’attività professionale, ma anche e soprattutto un grande uomo della Calabria e della città di Cosenza. Indiscutibili, infatti, sono state le sue qualità umane, a cominciare dall’infinita bontà”.

“La scelta dell’ultimo tratto di Corso Mazzini che abbiamo completamente rinnovato, proseguendo l’opera di rigenerazione urbana da tempo intrapresa nell’interesse dei cosentini, direttamente connessa al percorso di valorizzazione della città e del Museo all’aperto Bilotti (MAB), non è stata casuale, sia perché l’Avvocato Carratelli è stato un grande uomo di cultura (e la nuova piazza diventerà luogo di cultura e di socialità), sia per la vicinanza con Piazza dei Bruzi, sede del Municipio, dal quale Giuseppe Carratelli ha guidato la città di Cosenza da Sindaco per due volte: dal 20 maggio 1989 al 10 agosto del 1990 e dal 14 dicembre del 1991 al 16 giugno del 1992. La nuova piazza – ha concluso Occhiuto – perpetuerà il suo ricordo, quello di una persona retta e onesta che metteva sempre la coscienza prima di ogni cosa e mai il vantaggio personale o la carriera o l’interesse politico”.

Continua a leggere

Area Urbana

Bianca Rende replica a Boccia: “respingo le sue polemiche con un sorriso”

La candidata a sindaca di Cosenza attacca l’onorevole in seguito alle dichiarazioni espresse sul suo conto “quello che andava fatto, andava fatto”

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – “Quello che andava fatto andava fatto” è la ormai celeberrima frase di Andreatta che riesce a rispondere ancora oggi a quel piccolo mondo antico come quello di quel che resta del maggior partito di sinistra d’un tempo”. Lo dichiara Bianca Rende candidata a sindaca di Cosenza. Quel piccolo mondo che un vetero comunista come l’on. Boccia, –continua Bianca Rende – nella triste veste di commissario, sollecitato dai soliti perdenti e dal bisogno di precostituirsi un alibi, è indotto a seguire.

L’attenzione polemica che mi rivolge e che respingo con un sorriso mi fa riflettere su quanto poco sia cambiata questa compagine. Ho da giorni la sensazione che la campagna stia andando meglio rispetto ad ogni più rosea aspettativa. Il nostro progetto piace e convince, venendo riconosciuto come l’unico davvero discontinuo e credibile, lontano dalle logiche che hanno caratterizzato le gestioni amministrative degli ultimi anni e quelle meno recenti- continua.

Dichiarazioni come queste, piene di rimpianto per averle sbagliate tutte e di invettive personali, mi confermano che la percezione è corretta e che la città si sta affrancando definitivamente da chi ha sempre alimentato o tollerato una politica fatta di trasversalismi e giochi di potere, senza reale interesse e attenzione ai bisogni della comunità. E che secondo questi criteri e non altri, ha sempre scelto i suoi rappresentanti.

Noi andiamo avanti con la gente, per come stiamo facendo. La mia candidatura, caro commissario, nasce nella città, nelle questioni che da consigliera e da attivista nel sociale, ho imparato a individuare, riconoscere, comprendere insieme ai cittadini, alle rappresentanze sindacali, del lavoro e del sociale, con le quali il mio confronto è continuo e non da oggi.

Il nostro – conclude Bianca Rende – è un progetto civico che si rivolge a tutti gli elettori di Cosenza, che, da residenti, chiedono solo attenzione, impegno, determinazione e credibilità. L’on. Boccia se ne faccia una ragione: Cosenza non si piega e, conoscendo direttamente fatti e persone, a differenza di chi utilizza informazioni di seconda mano, saprà scegliere bene e per il meglio”.

Continua a leggere

Di tendenza