ASCOLTA RLB LIVE
Search
incidente a2 rogliano

A2 del Mediterraneo: deviazioni e pericoli continui. Presentato esposto in Procura

Utenti denunciano le condizioni in cui versa l’Autostrada del Mediterraneo: “Viaggio su A2 ai confini della civiltà”


CATANZARO – Cantieri, deviazioni, buche e rattoppi che mettono a rischio l’incolumità dei viaggiatori. Il Codacons, nota associazione di consumatori, riferisce delle “condizioni di scarsa sicurezza che caratterizzano l’autostrada Salerno-Reggio Calabria, tra cantieri, deviazioni, buche e rattoppi. Un’autostrada ai confini della civiltà. A poco più di un anno dalla pomposa inaugurazione, l’A2 si presenta come una delle arterie più dissestate d’Italia“. Per l’ associazione dei consumatori “Se Cristo si è fermato ad Eboli è perché non aveva una gran fiducia nelle condizioni della Salerno-Reggio Calabria, Il bilancio a poco più di un anno dalla pomposa inaugurazione è impietoso”.

“Soltanto nei 60 chilometri da Lamezia Terme a Cosenza – afferma il vicepresidente dell’associazione dei consumatori, Francesco Di Lieto – abbiamo documentato ben sei deviazioni, con due pericolosissimi e lunghi tratti a doppio senso di marcia. Ad acuire la pericolosità del tratto calabrese dell’A2 vi sono anche le condizioni in cui versano numerose gallerie, poco o per nulla illuminate. Ed ancora una terza corsia pressoché inesistente, barriere di protezioni insufficienti, segnaletica fuorviante. Praticamente una situazione di perenne pericolo”.

traffico-autostrada

“Abbiamo deciso di percorrere l’intero tratto calabrese dell’A2 da Reggio Calabria fino a Laino Borgo, per documentare le condizioni dell’autostrada – sostiene Di Lieto – a distanza di neppure un anno dalla nuova denominazione. Ne è venuto fuori un quadro sconfortante, tanto da spingerci a chiedere conto ad Anas delle condizioni in cui versa l’arteria, anche in considerazione dell’imminente stagione estiva. E, come se non bastasse, fermandoci negli autogrill, abbiamo registrato (e fotografato) le condizioni, a dir poco indecenti, dei servizi a disposizione dei viaggiatori. Una delle principali ragioni delle soste in autostrada è la necessità di utilizzare il bagno, e la circostanza che la sporcizia regni sovrana, costituisce un pessimo biglietto da visita per la nostra regione. Ma questa è altra (brutta) storia”.

Il Codacons ha presentato un esposto alla Procura di Catanzaro “perché venga fatta luce sugli inaccettabili ritardi e sulle responsabilità per le condizioni in cui versa la A2. Condizioni tali da mettere a rischio la vita dei tantissimi utenti che ogni giorno la percorrono”.