Morti Marlane: periti accerteranno il disastro ambientale

PRAJA A MARE – Spetterà ad alcuni periti, nominati dal tribunale di Paola, verificare se allo stato è configurabile l’ipotesi di disastro ambientale per quanto riguarda lo stabilimento Marlane di Praia a Mare, chiuso ormai da diversi anni.

Questo è quanto è emerso nel corso del processo relativo alla morte di numerosi lavoratori dell’azienda che vede imputate 13 persone, tra ex responsabili e dirigenti dello stabilimento, tutte accusate di omicidio colposo. Secondo l’accusa un centinaio di operai sarebbero morti per cancri provocati dall’inalazione dei vapori emessi nella lavorazione dei tessuti, in modo particolare nel reparto di tinteggiatura. In una nota di Medicina Democratica è evidenziato che “sembra inoltre che vi siano in corso trattative su richieste delle parti private che porterebbero ad un risarcimento assolutamente esiguo consistenti, sembra, in 20/30.000 euro a defunto comprese le spese legali per ogni parte civile. Ci troviamo ancora una volta come è già accaduto a Napoli, a Taranto ed in moltissime altre situazioni: si muore di tumore, ma la colpa non è mai di nessuno. Una giustizia che non arriva mai per oltre un centinaio di lavoratori morti. La salute e la vita degli operai non può essere considerata un effetto del progresso”. Così Slai Cobas e Medicina Democratica uniche associazioni costantemente presenti, assistite dagli avvocati Natalia Branda e Giuseppe Senatore, esprimono la loro ferma “opposizione a qualsiasi forma di accordo ribadendo la necessita che si arrivi a stabilire responsabilità e colpevoli. I soldi non cancellano sofferenze e morti”.

- Pubblicità sky-

Ultimi Articoli

naufragio-cutro

Naufragio di Cutro, i familiari delle vittime: «dal governo solo parole, si vergogni»

CROTONE - "Non è facile tornare. È una cicatrice che si riapre. Siamo qui a chiedere verità e giustizia che non abbiamo visto per...
Lucano-naufragio-Cutro

Lucano: «a un anno dal naufragio di Cutro il mondo è peggiorato»

CROTONE - "La causa principale di quello che accade nel Mediterraneo è del neocolonialismo e di chi obbliga le persone a intraprendere questo viaggio,...
auto carabinieri

Ancora intimidazioni a Pannaconi: dopo il parroco presa di mira un’operatrice culturale

CESSANITI (VV) - Una lettera anonima contenente insulti e minacce è stata fatta recapitare a Pannaconi, frazione di Cessaniti, in provincia di Vibo Valentia,...
Granata_Caracciolo

Granata attacca il sindaco di Montalto: «dica ai cittadini cosa ha fatto sulla depurazione»

MONTALTO UFFUGO (CS) - "Pietro Caracciolo deve dire ai cittadini cosa ha fatto sulla depurazione in questi anni". Così esordisce Maximiliano Granata, presidente del...
insieme-per-il-futuro-castrovillari

Centro per l’impiego, anche da Castrovillari l’accordo per avvicinare gli studenti al lavoro

CASTROVILLARI (CS) – É stato presentato presso l’Aula Magna dell'Istituto Tecnico Industriale "E. Fermi" di Castrovillari il protocollo d’intesa "I Network Territoriali per le...

Social

80,052FansMi piace
3,585FollowerSegui
2,768FollowerSegui
2,040IscrittiIscriviti

Correlati

Categorie

Leggi ancora

Cosenza, per la strage di Via Popilia in appello confermati due...

La Corte d’Assise d’Appello ha parzialmente riformato la sentenza della Corte di Assise ai presunti autori del duplice omicidio Tucci-Chiodo

Cosenza, all’Annunziata l’obesità “si cura” con i robot

Il commissario Filippelli: "Da PNRR forte aggiornamento tecnologico per l'Azienda sanitaria"

Baby rapinatori, minorenne affidato a comunità

Assicurato alla giustizia l'ultimo componente del gruppo di minorenni, accusati di rapina, violenza e lesioni

Deteneva 15 cani in pessime condizioni, denunciata

Cani tenuti in pessime condizioni e alcuni anche malati. I carabinieri hanno denunciato una donna e sequestrato gli animali

“Povero Parco Robinson, come sei ridotto. Le ultime paperelle agonizzanti in...

La Federazione Riformista di Rende all'attacco sulla situazione di degrado in cui versa soprattutto il laghetto del Parco Robinson

Città unica Cosenza-Rende-Montalto: Strazzulli (FdI) “va realizzata al più presto”

"I passaggi importanti sono: un referendum consultivo, delibere dei consigli comunali e una legge che prepari a questa procedura"