Operai del Verde Pubblico sul tetto di una scuola in segno di protesta

Sono cinque gli operai del Verde Pubblico che in nottata sono saliti sul tetto della Scuola media Levi nell’area urbana di Rossano.

 

CORIGLIANO ROSSANO (CS) – Cinque dei dodici operai del verde pubblico nella notte hanno inscenato una protesta salendo sul tetto della palestra della scuola Levi contro l’amministrazione comunale. Secondo gli operai il Comune avrebbe ancora una volta disatteso alle promesse sul servizio rimasto senza copertura finanziaria. E così nella notte sono saliti, e sono ancora sul tetto della scuola media Roncalli-Levi a Corigliano-Rossano. Si tratta dell’ennesima manifestazione di protesta con la stessa modalità.

La scuola è stata chiusa per motivi di sicurezza in attesa che venga trovata una soluzione. Intanto sul posto oltre alle forze dell’ordine, ai sanitari del 118 e ai Vigili del Fuoco è arrivato anche il sindaco di Corigliano Rossano Flavio Stasi al quale gli operai hanno chiesto di poter continuare a lavorare. Molti operai infatti hanno figli e non riescono a mandare avanti le famiglie. Pertanto si sta tentando di trovare una soluzione. E’ la quinta manifestazione di protesta in poco più di un anno e mezzo.

“Il sindaco ha detto che c’è un impegno spesa già pronto – spiega uno degli operai – noi confidiamo in lui ma vogliamo vedere carte scritte”. Il sindaco Stasi ha sottolineato: “Hanno poca fiducia nelle istituzioni, ho dato mandato agli uffici per trovare il modo per valorizzarli al meglio. Sto provando a fargli capire che c’è l’intenzione di risolvere questo problema”.