ASCOLTA RLB LIVE
Search

A partire da stasera i nuovi appuntamenti del Lungofiume Boulevard

Circa quindici, tra musicisti e cantanti, tutti giovani talenti emergenti e tutti calabresi, saranno i protagonisti della serata di oggi, alle 21,00.

 

COSENZA – A presentarli è l’Associazione “Suoni e Rumori” di Cosenza, impegnata dal 2012 nell’organizzazione di eventi culturali e musicali sul territorio calabrese con un grande investimento nella didattica e, quindi, nella formazione dei bambini e di giovani che vogliono avvicinarsi al mondo della musica e dell’arte.  Il programma di domani propone alle 21,00 il concerto del cantautore calabrese Pierpaolo Mazzulla. Nel suo show l’artista – oltre a presentare i brani del suo ultimo cd “Echi lontani” (Edera Label/IRD) – viaggerĂ  nel tempo reinterpretando successi storici di cantautori italiani. Mazzulla è stato finalista del prestigioso concorso musicale nazionale Musicultura 2015 (ex Premio Recanati), premiato con la targa “A certain regard” per la migliore esibizione live ed inserito nella compilation ufficiale del concorso, distribuita in tutti i negozi di dischi e negli store digitali e in programmazione su Radio Rai 1. E’ stato selezionato da Red Ronnie e Franco Battiato a partecipare al contest “Anime salve”, tributo a Fabrizio De Andrè, tenutosi nell’Anfiteatro “Lucio Dalla” di Milo (CT). Il manifesto artistico di Pierpaolo Mazzulla dimora nella frase di una sua canzone: “E’ un dovere morale continuare a sognare”.  Con questo spirito Pierpaolo Mazzulla realizza il suo ultimo cd “Echi lontani” attraverso un crowdfounding (raccolta fondi) sul noto portale Musicraiser raggiungendo e addirittura superando l’obiettivo prefissato di € 2000 grazie al supporto dei suoi numerosi fans.

 

Riesce così ad avvalersi della collaborazione di musicisti affermati a livello nazionale: Valter Sacripanti (Simone Cristicchi, Nek, Loredana Bertè, Frankie HI NRG, Ivan Graziani, ecc.) alle batterie e Clemente Ferrari (Max Gazzè, Fiorella Mannoia, Tiromancino,ecc) sui Synths e sulle programmazioni. Giovedì 30 luglio, aprirĂ  la serata una band locale con un Tributo agli U2, per lasciare poi la scena al gruppo lucano dei Tarantanova. Con loro si va alla riscoperta di antichi suoni e canti del sud-Italia dal sapore puramente popolare. I Tarantanova sono custodi di questo patrimonio musicale e per preservarlo hanno deciso di avviare un processo evolutivo -musicale di impronta propria, il cui nome – Tarantanova appunto – ritrova i segni delle ferite di un sud, la cui esistenza è morsa dalla coscienza della “tarantula”. Il repertorio comprende varie forme musicali esistenti nel sud-Italia, dalla pizzica salentina alle passionali strofe della tarantella garganica, dalla tammurriata campana alle tarantelle del mondo agro-pastorale calabro-lucano, dai canti tradizionali di Maratea ai canti di protesta politico-sociale (le cui radici rievocano i periodi legati al brigantaggio). L’area bambini (attiva dalle 18,00) propone questa sera e giovedì 30 luglio, due ecolaboratori curati da La Zucca di Zoè; domani, invece, “Le favole nel mondo” a cura del Cappellaio Matto.