Tre indagati per irregolarità ASP Cosenza

COSENZA – Gli uomini del nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Cosenza hanno notificato tre avvisi di conclusione indagini nei confronti di un ex direttore generale dell’Asp

di Cosenza, di un ex direttore sanitario e di una ex funzionaria. Sotto i riflettori Franco Lucio Petramala, Antonio Scalzo, Anna Di Donato. I reati contestati a vario titolo sono abuso d’ufficio e falsita’ materiale ed ideologica.  I militari del comando provinciale della Guardia di finanza, su delega della Procura della Repubblica di Cosenza, avrebbero accertato irregolarita’ poste in essere dai tre indagatiin sede di rivisitazione delle prestazioni sanitarie, effettuate da case di cura accreditate negli anni 2008 e 2009 e contestate dai competenti uffici di controllo della medesima azienda sanitaria provinciale, nell’ambito dell’attivita’ di verifica dell’appropriatezza delle schede di dimissione ospedaliera. Di fatto, in sede di rivisitazione delle prestazioni, secondo l’accusa, gli indagati hanno ridotto quanto contestato di oltre il 50 % a tutto vantaggio delle case di cura, alcune delle quali operanti nella citta’ di Cosenza, che si sono viste riconoscere prestazioni in un primo momento contestate e dichiarate non appropriate. Per l’anno 2008, il valore delle contestazioni operate, pari ad 591.653,87 euro e’ stato ridotto, a seguito dell’attivita’ di rivisitazione, a 30.015,42, euro annullando pressocche’ integralmente tutto quanto ritenuto non appropriato dall’unita’ operativa complessa dell’A.S.P. di Cosenza. Tale condotta avrebbe consentito alle case di cura private accreditate di conseguire illegittimamente, per gli anni 2008 e 2009, oltre 2 mln di euro. Inoltre, sarebbe stato stato riscontrato che l’ex Direttore Sanitario, Antonio Scalzo, avrebbe formulato un’ istanza alla Direzione Generale dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Cosenza per essere collocato in aspettativa per motivi di famiglia, ma in realta’, sempre secondo l’accusa, l’allontanamento dal servizio all’A.S.P. di Cosenza era i legato all’assunzione dell’incarico di Direttore Sanitario di un centro di riabilitazione operante nell’hinterland cosentino.

- Pubblicità sky-

Ultimi Articoli

naufragio-cutro

Naufragio di Cutro, i familiari delle vittime: «dal governo solo parole, si vergogni»

CROTONE - "Non è facile tornare. È una cicatrice che si riapre. Siamo qui a chiedere verità e giustizia che non abbiamo visto per...
Lucano-naufragio-Cutro

Lucano: «a un anno dal naufragio di Cutro il mondo è peggiorato»

CROTONE - "La causa principale di quello che accade nel Mediterraneo è del neocolonialismo e di chi obbliga le persone a intraprendere questo viaggio,...
auto carabinieri

Ancora intimidazioni a Pannaconi: dopo il parroco presa di mira un’operatrice culturale

CESSANITI (VV) - Una lettera anonima contenente insulti e minacce è stata fatta recapitare a Pannaconi, frazione di Cessaniti, in provincia di Vibo Valentia,...
Granata_Caracciolo

Granata attacca il sindaco di Montalto: «dica ai cittadini cosa ha fatto sulla depurazione»

MONTALTO UFFUGO (CS) - "Pietro Caracciolo deve dire ai cittadini cosa ha fatto sulla depurazione in questi anni". Così esordisce Maximiliano Granata, presidente del...
insieme-per-il-futuro-castrovillari

Centro per l’impiego, anche da Castrovillari l’accordo per avvicinare gli studenti al lavoro

CASTROVILLARI (CS) – É stato presentato presso l’Aula Magna dell'Istituto Tecnico Industriale "E. Fermi" di Castrovillari il protocollo d’intesa "I Network Territoriali per le...

Social

80,052FansMi piace
3,585FollowerSegui
2,768FollowerSegui
2,040IscrittiIscriviti

Correlati

Categorie

Leggi ancora

Cosenza, per la strage di Via Popilia in appello confermati due...

La Corte d’Assise d’Appello ha parzialmente riformato la sentenza della Corte di Assise ai presunti autori del duplice omicidio Tucci-Chiodo

Cosenza, all’Annunziata l’obesità “si cura” con i robot

Il commissario Filippelli: "Da PNRR forte aggiornamento tecnologico per l'Azienda sanitaria"

Baby rapinatori, minorenne affidato a comunità

Assicurato alla giustizia l'ultimo componente del gruppo di minorenni, accusati di rapina, violenza e lesioni

Deteneva 15 cani in pessime condizioni, denunciata

Cani tenuti in pessime condizioni e alcuni anche malati. I carabinieri hanno denunciato una donna e sequestrato gli animali

“Povero Parco Robinson, come sei ridotto. Le ultime paperelle agonizzanti in...

La Federazione Riformista di Rende all'attacco sulla situazione di degrado in cui versa soprattutto il laghetto del Parco Robinson

Città unica Cosenza-Rende-Montalto: Strazzulli (FdI) “va realizzata al più presto”

"I passaggi importanti sono: un referendum consultivo, delibere dei consigli comunali e una legge che prepari a questa procedura"