Progetto "Fiat Likes U", c'è anche l'Unical - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Archivio Storico News

Progetto “Fiat Likes U”, c’è anche l’Unical

Avatar

Pubblicato

il

ARCAVACATA – L’Unical sale sulla Fiat. C’è anche l’Università della Calabria tra gli otto atenei che il gruppo Fiat ha coinvolto nell’innovativo e accattivante progetto nazionale “FIAT Likes U”, l’iniziativa con la quale, per la prima volta in Europa, una casa automobilistica si impegna con il mondo dell’Università in un’iniziativa

concreta, semplice e ricca di opportunità che si sviluppa lungo tre linee guida: Mobilità, Studio e Lavoro. Gli altri atenei interessati dal progetto sono quelli di Torino, Roma, Milano, Salerno, Parma, Pisa e Catania.
La conferenza stampa di presentazione si è svolta a Roma giovedì scorso presso il Ministero dell’Istruzione, alla presenza del Ministro Francesco Profumo e di Gianluca Italia, responsabile del Brand Fiat EMEA. Alla base del progetto c’è la volontà di Fiat di rispondere ai bisogni concreti della mobilità quotidiana dei giovani, una mobilità sempre più attenta ai temi ambientali ed economici. Infatti, i ragazzi pongono la massima attenzione alla riduzione dell’impatto ambientale e, allo stesso tempo,  chiedono vetture con bassi consumi e costi di gestione contenuti, oltre che prezzi adeguati alle loro capacità di spesa e formule d’acquisto adatte. Sono richieste precise che esigono risposte altrettanto puntuali. Per questo Fiat  propone soluzioni concrete, disponibili oggi, subito, per tutti. Ma come dice il nome, “Fiat Likes U” è qualcosa di più, è un investimento sull’Università che piace a Fiat, è  un modo nuovo per dire “io credo in te” a tutti quegli studenti che si impegnano oggi per rendere migliore il domani.  Per il brand si tratta di un investimento garantito, soprattutto in questo momento di instabilità economica, perché “merito” e “saper fare” sono valori concreti che in qualunque Paese rappresentano un “bene rifugio” indipendente dalle fluttuazioni di mercato. Non a caso, il brand pensa di estendere l’iniziativa ad altri Atenei italiani e, attraverso il circuito Erasmus , di aprire un dialogo con le Università europee interessate. Servizio di car sharing completamente gratuito Con l’obiettivo di promuovere una mobilità sostenibile attraverso un utilizzo razionale dell’autoveicolo e di contribuire alla sensibilizzazione del mondo universitario ai temi ambientali, Fiat mette a disposizione un servizio di car sharing completamente gratuito nato in collaborazione con i gestori  di  ICS (Iniziativa Car Sharing) delle città coinvolte nel progetto. Utilizzarlo è semplice. Basterà per lo studente entrare nel sito www.fiat.it/likesu, prenotare la vettura – scegliendo tra i modelli Panda e 500L – e quindi ritirarla nell’area dedicata presso l’Università dove sarà poi riconsegnata entro gli orati pattuiti. Lo studente potrà utilizzarla a suo piacimento per 24 ore durante la settimana o per un week-end.  Inoltre, nelle città dove è attivo il servizio di car sharing “Io Guido”, le vetture Fiat possono entrare nelle aree a traffico limitato e parcheggiare gratis.
Il servizio sarà disponibile dal 15 settembre al 15 dicembre presso il Politecnico di Torino e la LUISS Guido Carli University di Roma; dal 15 gennaio al 15 aprile 2013 presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e l’Università di Salerno; dal 1° maggio al 31 luglio presso l’Università di Parma e l’Università della Calabria; dal 15 settembre al 15 dicembre presso l’Università di Pisa e l’Università di Catania.Fiat Ambassador, 2.000 euro per i gestori del servizio e per i due migliori un’auto in comodato d’uso. Il compito di coordinare in ogni ateneo il servizio di car sharing spetterà a uno studente, il Fiat Ambassador. Chi rivestirà questo ruolo avrà un’opportunità assolutamente unica di mettersi alla prova, dimostrando le proprie capacità gestionali e organizzative. Per questo parteciperà a un corso di formazione dedicato al progetto ma anche alla conoscenza tecnica e commerciale del mondo Fiat. Inoltre, il periodo di collaborazione sarà retribuito con uno stipendio di 2.000 euro. Non solo. I due migliori Fiat Ambassador verranno premiati con un’auto Fiat in comodato d’uso gratuito per 3 mesi. Insomma, diventare Fiat Ambassador nella propria Università può essere il primo passo per una carriera di successo. Il progetto prevede otto borse di studio da 5.000 euro, otto stage retribuiti in azienda e altrettante Lectio magistralis con i manager Fiat. “Fiat Likes U” è un progetto di ampia portata che investe nei giovani e premia il merito, offrendo opportunità di studio e di lavoro. Per questo, Fiat mette a disposizione 1 borsa di studio per ogni Università coinvolta – ciascuna del valore di 5.000 euro per tesi di laurea relative ad argomenti legati al mondo automotive – e 8 stage retribuiti in azienda.
Inoltre, in ogni Ateneo verrà tenuta una lectio magistralis da parte di designer, ingegneri, manager di Fiat Group Automobiles. Obiettivo: mettere a disposizione dei giovani le eccellenze di un gruppo internazionale contribuendo in modo concreto al percorso formativo degli studenti. Le lezioni saranno supportate da due partner importanti: l’Erasmus Student Network e le UStation, il circuito delle radio universitarie. Promozioni speciali per tutti gli studenti universitari  che acquisteranno una vettura Fiat . Contestualmente al progetto, Fiat lancia una proposta commerciale dedicata a tutti i giovani universitari iscritti all’anno accademico 2012/2013: per loro è stato riservato un finanziamento a tasso agevolato al 4,5%, senza anticipo, per l’acquisto di un modello qualsiasi della gamma Fiat. Non solo. Chi conseguirà la laurea con 110 potrà usufruire di un tasso 0 mentre i “110 e Lode” avranno in più il massimo sconto possibile, quello riservato ai dipendenti Fiat.
Tutte le iniziative su citate sono cumulabili con le altre promozioni in essere al momento dell’acquisto della vettura eco :Drive: al guidatore più virtuoso una Fiat in comodato d’uso. I modelli Panda e 500L impegnati nel car sharing di  “Fiat Likes U” sono equipaggiati con il sistema eco:Drive, l’applicazione eco-friendly sviluppata nel 2009 da Fiat  che analizza lo stile di guida grazie ai dati raccolti in vettura e fornisce suggerimenti personalizzati, con l’obiettivo di ridurre fino al 16% i consumi e le emissioni di CO2. Un vero e proprio tutor digitale che, se usato in modo costante e corretto, consente di risparmiare quasi 3 tonnellate di CO2, 1.200 litri di benzina e circa 2.000 euro, lungo il ciclo vita di una vettura. Tra tutti gli studenti coinvolti nel servizio di car sharing del progetto “Fiat Likes U”, il migliore eco:Driver si aggiudicherà sia una vettura Fiat in comodato d’uso gratuito per 1 mese sia la partecipazione esclusiva a un “MTV live session” a Roma e Milano.

Archivio Storico News

Cosenza e Paganese ci provano fino alla fine, ma a Pagani finisce senza reti. Rossoblu spreconi nel primo tempo

Marco Garofalo

Pubblicato

il

Scritto da

Le due squadre danno vita ad una bella gara, ricca di emozioni e azioni da rete, ma il risultato non si schioda dallo 0 a 0. Per i rossoblu è il sesto risultato utile consecutivo. Cosenza migliore nella prima frazione di gara. Annullata una rete a La Mantia nella ripresa
(altro…)

Continua a leggere

Archivio Storico News

Sparatoria con due morti a Roma, convalidato il fermo di un giovane calabrese

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

E’ ancora da chiarire del tutto i motivi del litigio anche se tra Scarozza e Ventre vi erano dei dissidi dovuti a una relazione che il più giovane aveva con l’ex moglie di Fabrizio Ventre.

 
(altro…)

Continua a leggere

Archivio Storico News

Il caso Legnochimica arriva in Senato, si chiede ai ministri il perché del blocco della bonifica

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

Continui rimpalli di responsabilità e aumento di patologie ‘anomale’ tra i residenti, cosa intende fare il Governo? (altro…)

Continua a leggere

Di tendenza