All’Unical si lavora alla ripresa in sicurezza delle lezioni: aule più sicure e moderne

Cantieri aperti in tutto il campus anche ad agosto. Interventi su climatizzazione, tecnologia per trasmissione a distanza, recupero spazi e 200 nuovi alloggi del Centro residenziale con la definizione delle distanze. Lezioni in aule e in tempo reale a distanza e sul Web. In arrivo anche un termoscanner. Il Rettore “risorse importanti che vanno oltre l’emergenza covid”

.

RENDE – Cantieri aperti anche ad agosto all’Unical per completare i lavori di adeguamento di aule e servizi alle norme anti Covid e garantire, con l’avvio del semestre, una ripartenza in piena sicurezza delle attività. Gli interventi renderanno le aule più sicure e accoglienti, assicureranno il giusto rispetto delle distanze e un corretto ricambio dell’aria, permetteranno il recupero di ulteriori spazi. Previsto anche un potenziamento della dotazione tecnologica delle aule per predisporle all’erogazione dei corsi in modalità doppia: ogni lezione tenuta in presenza sarà trasmessa a distanza e resa disponibile on line, per venire incontro alle esigenze di quanti, per motivi legati all’emergenza sanitaria in corso, dovessero trovarsi nell’impossibilità di raggiungere l’ateneo.

Leone “in campo importanti risorse”

«L’Unical sta profondendo ogni sforzo per garantire al meglio la ripresa delle attività. Abbiamo messo in campo risorse importanti per potenziare le infrastrutture didattiche e i cantieri sono aperti anche in piena estate per innalzare il livello di sicurezza delle aule – dice il rettore Nicola Leone – Si tratta di interventi che vanno oltre l’emergenza Covid e che consentiranno un miglioramento della didattica e dei servizi a beneficio degli studenti».

 

Ecco, nel dettaglio, i principali lavori in corso di esecuzione o in fase d’avvio.

AULE – Gli interventi sulle aule riguardano, in particolare, i posti a sedere, gli impianti di aerazione e climatizzazione e i servizi igienici. L’Unical sta ripristinando le sedute e le aule saranno predisposte in modo da garantire che gli studenti prendano posto alla giusta distanza gli uni dagli altri. Si sta procedendo alla completa igienizzazione degli impianti di aerazione e all’eliminazione delle funzioni di ricircolo. Per potenziare il ricambio d’aria naturale, là dove necessario, saranno inoltre aperte finestre aggiuntive. Interventi specifici riguardano l’impianto di condizionamento dell’University Club e dell’Aula Caldora: nel primo caso viene reso autonomo e nel secondo riparato, mentre per entrambi si sta procedendo con l’adeguamento del controllo dei livelli di temperatura. Programmato anche il rifacimento dell’impianto di climatizzazione del capannone G del Polifunzionale.

Previsti i lavori di recupero funzionale di alcune aule del Polifunzionale (capannoni C, D, F, G e H) e dei cubi (16 C, 40C, 40 B, 43C), con rifacimento dei pavimenti e impermeabilizzazione delle coperture. Verranno ristrutturati i bagni dell’area del Polifunzionale e si interverrà su quelli dell’asse ponte, con particolare attenzione anche al ricambio dell’aria: nei casi in cui sarà necessario si installeranno impianti di aerazione forzata. Saranno predisposti ulteriori distributori di gel igienizzante mani, in aggiunta a quelli già presenti.

NUOVE DOTAZIONI – Sono in corso gli interventi di verifica e ripristino della connessione telematica in tutte le aule. Alla ripresa delle lezioni verranno distribuiti kit multimediali, che comprendono un pc portatile, una webcam full HD, una tavoletta grafica e un microfono da videoconferenza per catturare la voce del docente anche a distanza, ad esempio mentre si muove e scrive alla lavagna. Inoltre ad ogni Dipartimento sarà fornita una document camera che permette di riprendere e mostrare al meglio, agli studenti presenti e a quelli collegati, vari tipi di campioni e materiali didattici. In acquisizione anche termoscanner per rilevare la temperatura all’ingresso in Dipartimenti e strutture.

CENTRO RESIDENZIALE Accelerati gli interventi finalizzati al recupero di posti alloggio: circa 200 ulteriori posti saranno disponibili entro fine settembre. Programmati anche interventi per il miglioramento della qualità di vita dei residenti (ripristino dei percorsi salute, aree fitness, barbecue, servizio di portierato, etc).