ASCOLTA RLB LIVE
Search

L’ottimismo di Luca Abete all’Unical: “si va lontano facendo resistenza agli urti della vita” (AUDIO)

Torna all’università della Calabria l’inviato di Striscia La Notizia, per una nuova tappa del #Noncifermanessuno Tour. Luca Abete illustra i dettagli su Rlb

 

RENDE – Il 15 marzo l’inviato di Striscia la Notizia, Luca Abete, tornerà all’università della Calabria per portare un messaggio di incoraggiamento ed entusiasmo, oltre che, ancora una volta, proporre un impegno sul piano della solidarietà. Un appuntamento possibile grazie alla tenacia del Settore Creatività per il Campus, formato dal Team degli studenti di UniCal Creativa, all’impegno della Delegata per la Creatività Carmen Argondizzo, e dei collaboratori PTA Gabriella Riso-Alimena, Franco Dattilo.

L’appuntamento con il #nonCiFermaNessunoTour in Calabria sarà, il 15 marzo, alle ore 11 presso l’aula Caldora dell’Unical; invitati a partecipare studenti, docenti, personale tecnico e amministrativo e tutti coloro che vogliono seguire una… lezione di ottimismo!

L’inviato di Striscia La Notizia, ha raccontato ai microfoni di Rlb l’entusiasmo di poter tornare all’Unical

ASCOLTA L’INTERVISTA a Luca Abete

“Questo tour  – spiega Abete su Rlb – va avanti da 4 anni, una carovana dell’ottimismo. Ai ragazzi cerchiamo di trasmettere un messaggio importante: “i sogni ci sono e vanno inseguiti, l’importante è averne uno e inseguirlo. Le difficoltà capitano a tutti, e possono essere ostacoli ma possono essere superati se affrontati con lo spirito giusto. E le difficoltà possono diventare anche una ‘palestra’ per ritrovarsi più forti”

“Cerchiamo di far capire ai ragazzi che non bisogna fermarsi davanti alle difficoltà, e il metodo che utilizziamo è semplice perchè ai ragazzi non va data una lezione di vita. Io racconto semplicemente la mia storia, la mia vita soffermandomi sulle volte in cui mi sono sentito inadeguato o mi hanno fatto sentire così, e sulle volte in cui sono caduto e mi sono rialzato ed ho proseguito il mio cammino. Chi mi vede in televisione pensa a chissà quale raccomandazione o colpo di fortuna; invece io sono un ragazzo come tanti di loro. Sono di Avellino che è una piccola città del sud come può essere Cosenza e voglio raccontare agli studenti e non solo, che si può arrivare anche dove non si immagina facendo resistenza ai grandi urti della vita”. 

non ci ferma nessuno luca abete 2018Non è la prima volta che l’Ateneo di Arcavacata viene scelta, unica tappa nella nostra regione, per ospitare un incontro del tour che anima, ormai da quattro anni, rinomati ambienti accademici in tutta Italia. Una scelta che ricade sull’Ateneo rendese grazie al successo degli incontri precedenti, all’attenzione verso la creatività degli iscritti – varie le formule utilizzate per rendere il Campus più a misura di studente, ad esempio è stata data loro l’opportunità di creare dei murales o, ancora, le varie edizioni della “chiamata alle arti”, iniziativa che ha entusiasmato l’inviato di Striscia, tanto da essere condivisa da egli stesso sui suoi profili social.

Luca Abete è stato accolto la prima volta in Aula Magna, la seconda nel Piccolo Teatro e stavolta avrà modo di immergersi completamente nel cuore del Centro Residenziale, conducendo la sua lezione in Aula Caldora.

Tenere discorsi motivazionali nelle università è già una prassi consolidata oltreoceano, dove all’inizio dell’anno accademico o in occasione della consegna dei diplomi di laurea vengono svolte vere e proprie cerimonie in cui lo speaker di turno lancia il suo messaggio ai giovani.

È, invece, un’idea innovativa per il nostro panorama universitario e Luca Abete sta cercando di colmare questo gap. «Integrare il percorso di studi con esperienze di vita positive e reali – ammette Abete – rappresenta un’esperienza formativa importante, in un momento in cui i giovani si imbattono spesso in messaggi poco incoraggianti».

All’iniziativa #NonCiFermaNessuno non manca il fine solidaristico: anche quest’anno i partecipanti avranno l’opportunità di donare pasti ai più bisognosi, grazie alla partnership con il Banco Alimentare e Penny Market, infatti, gli aderenti alla community contribuiranno a raccogliere migliaia di kit merenda per i bambini. Basta cliccare sul sito noncifermanessuno.org

Grazie all’originalità del format comunicativo e l’importanza del messaggio trasmesso, l’Università di Parma ha conferito un anno fa a Luca Abete il titolo di Professore ad Honorem in “Linguaggio del Giornalismo”. Nel 2016 il tour è arrivato anche in Città del Vaticano dove Luca Abete ha parlato con Papa Francesco a 7000 ragazzi provenienti da ogni parte d’Italia. Il progetto vanta anche un prestigioso riconoscimento istituzionale: la Medaglia del Presidente della Repubblica e il patrocinio del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

GUARDA IL VIDEO 

 




Impostazioni sulla privacy

Statistiche

Google Analytics - I cookie statistici aiutano i proprietari del sito Web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gat, _gid

Necessario

Meteogiuliacci.it - I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito Web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito Web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

_cfduid

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti Web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

d, IDE, r/collect, test_cookie

Non classificati

I cookie non classificati sono i cookie che sono in fase di classificazione, insieme ai fornitori di cookie individuali.

_app_sess, afsu, google_experiment_mod, google_pub_config