ASCOLTA RLB LIVE
Search

Capossela domani all’Unical per presentare il nuovo libro: ”Il paese dei coppoloni”

RENDE (CS) – L’incontro con il cantautore, che avverrà domani presso il Teatro Auditorium dell’Unical a partire dalle 11:30, rientra nelle iniziative previste per la manifestazione letteraria nazionale #ioleggoperchè.

La lettura di alcuni brani del nuovo lavoro di Capossela, ”Il paese dei coppoloni” (Feltrinelli), sarà preceduto da una ”lettura al buio”; un lettore non vedente, infatti, leggerà alcuni passi tratti dal celebre romanzo Moby Dick. Il legame del cantautore con la provincia di Cosenza, in particolare con la Sila, è molto forte, come testimonia il concerto dello scorso anno per il Demone meridiano che ha ottenuto un enorme successo di pubblico. ”Il paese dei coppoloni” è un ”vero viaggio nelle radici della storia e del paesaggio irpino”, come afferma il giornalista Gad Lerner, fortemente fiducioso nell’idea che il lavoro di Capossela possa essere destinato a vincere il Premio Strega. 

 

Il nuovo testo del cantautore, preceduto dai celebri ”Tefteri” del 2013 e ”Non si muore tutte le mattine” del 2004, rappresenta una sorta di excursus di tradizioni antiche, che si fermano alle otto meno venti del 23 novembre 1980, quando un terribile terremoto distrusse l’Irpinia e colpì la civiltà contadina del luogo. Parlando della sua recente candidatura al Premio Strega, Capossela afferma: ”Questa cosa mi fa onore: se c’è un libro adatto a raccontare le tradizioni è proprio questo. Poi mi diverte pensare che verrà maneggiato e letto da veri professionisti… vedremo cosa accadrà”. All’incontro di domani parteciperanno anche gli studenti di alcune scuole della provincia di Cosenza.