Cosenza-Ternana finisce senza reti, i rossoblu restano ultimi. Esordio per Zarate

Il Cosenza non riesce a bissare il successo contro il Parma e con la Ternana arriva un pareggio senza reti. Palo colpito da Vaisanen e da Favilli

Il Cosenza non riesce a bissare il successo contro il Parma e con la Ternana arriva un pareggio senza reti. Palo colpito da Vaisanen e da Favilli

COSENZA – Ieri, durante la presentazione dei nuovi arrivati, Gemmi e Viali erano stati chiari: Cosenza-Ternana è sfida cruciale per dare continuità alla vittoria con il Parma. Ma il match contro gli umbri, che ha visto nuovamente l‘assenza degli ultras dalle due curve del Marulla, non ha portato la vittoria auspicata.

Nonostante la buona volontà i rossoblu, che hanno messo in campo comunque tanta determinazione ma anche molta confusione nel finale, non hanno trovato la via della rete, anche con l’apporto di Mauro Zarate entrato negli ultimi 20′ minuti.

Cosenza Ternana finisce senza reti, con un palo a testa (Vaisanen per i rossoblu e Favilli per gli umbri) nella ripresa, una conclusione di Nasti nel primo tempo respinta da Iannarilli e una bella parata di Micai sulla girata di Defendi nella ripresa. E con i risultati delle dirette concorrenti, il Cosenza resta inchiodato all’ultimo posto in classifica.

Cosenza Ternana

Cosenza-Ternana a viso aperto

Come accaduto contro il Parma il Cosenza parte subito forte e, dopo 2′ minuti, si rende già pericoloso. Uno due Rispoli-Marras sull’out di destra e conclusione del terzino che spedisce alto da buona posizione. L’ex Bari, invece, si mette in proprio al 4′ e ci prova con un sinistro a giro da limite che non ha miglior sorte. La Ternana replica un minuto dopo con un colpo di testa di Diakite che termina alto sulla traversa.

Il francese al minuto 8′ con un velenoso tiro-cross chiama Micai alla deviazione in angolo. Ben più impegnativa la parata del portiere del Cosenza sulla conclusione dalla distanza di Sorensen. La Ternana sale di giri e mette pressione ai rossoblu costretti a lunghi lanci per smarcare i tre attaccanti. Al 22′ si rivede il Cosenza: Nasti controlla un bel pallone a centrocampo, serve Marras che verticalizza subito per Finotto.

L’attaccante arriva al limite e conclude sul primo palo di destro. Pallone che termina al lato. Il Cosenza capisce allora che deve giocare di rimessa anche se al 28′ rischia di finire sotto. Partipilo raccoglie un pallone sporco e calcia in diagonale: pallone che esce di un nulla alla destra di Micai. Al 31′ Voca si accascia al suolo per un problema muscolare. Al suo posto entra Praszelik. Proprio il centrocampista polacco da il via all’azione più pericolosa del Cosenza in tutto il primo tempo. Sfondamento centralmente in area, pallone finisce sui piedi di Nasti che calcia in diagonale chiamando alla risposta Iannarilli. Dopo 2′ di recupero si va al riposo sullo zero a zero.

Cosenza Ternana

Palo di Vaisanen, legno anche di Favilli

La ripresa si apre senza cambi e con il Cosenza subito vicino al goal. Prima Rigione trova l’opposizione della difesa. Poi, sul primo corner della gara, pallone rimesso in area per la testa di Vaisanen che anticipa tutti ma colpisce il palo. Sul proseguo dell’azione Calò non riesce a trovare il guizzo vincente e la difesa della ternana libera. Entrano La Vardera e Delic per D’Orazio e Finotto.

Al 68′ nuovo corner battuto da Calò e nuova inzuccata di Vaisanen. Pallone però centrale che finisce la tra mani di Iannarilli. Calò ci prova su punizione ma il suo destro a giro finisce alto. Al 70′ arriva l’esodio di Mauro Zarate con la maglia del Cosenza. Con lui entra anche Agostinelli che rileva Calò. Ma è la Ternana, con il Cosenza all’attacco ad aver due grandissime occasioni.

La prima al minuto 83′ con una girata sotto porta di Defendi respinta da Micai. La seconda, la più clamorosa, con un colpo di testa di Favilli che colpisce il palo interno. Il Cosenza sembra sulle gambe e la Ternana prova ad approfittarne. I rossoblu resistono e dopo 5′ di recupero arriva il triplice fischio finale. Ora per il Cosenza la difficile trasferta di Bari.

———————————————————————————————-——-——-——-——-

COSENZA CALCIO (4-3-1-2): Micai; Rispoli, Rigione, Vaisanen, D’Orazio (61′ La Vardera); Brescianini, Voca (31′ Praszelik), Calò (70′ Agostinelli); Marras; Nasti (70′ Zarate), Finotto (61′ Delic)
Panchina: Marson, Zarate, D’Urso, Meroni, Salihamidzic, Praszelik, Agostinelli, Delic, Venturi, Martino, La Vardera, Prestianni
Allenatore: Wiliam Viali

TERNANA CALCIO (3-4-2-1): Iannarilli; Diakitè, Sorensen, Mantovani; Ghiringhelli (70′ Cassata), Agazzi, Di Tacchio, Corrado (70′ Martella); Coulibaly (70′ Defendi), Partipilo (82′ Falletti); Favilli
Panchina: Krapikas, Vitali, Mazzarani, Capanni, Proietti, Donnarumma, Falletti, Paghera, Defendi, Bogdan, Cassata, Martella
Allenatore: Aurelio Andreazzoli

Arbitro: Signor Lorenzo Maggioni di Lecco
Assistenti: Signori Luigi Rossi di Rovigo  ed Edoardo Raspolini di Livorno
IV Uomo: Signor Giorgio Di Cicco di Lanciano
SALA VAR: Signori Davide Ghersini di Genova e Orlando Pagnotta di Nocera Inferiore

Ammoniti: Ghiringhelli (T), D’Orazio (C)
Espulsi: 

Angoli: 7-5
Recupero: 2′ p.t. – 5′ s.t.

Note: Pomeriggio nuvoloso ma non freddo a Cosenza, con una temperatura di circa 14 gradi. Terreno del Marulla non in perfette condizioni. Presenti poco più di 3mila spettatori compresi una cinquantina di tifosi della Ternana.

Foto Cosenza Ternana a cura di Francesco Donato (QUI tutte le foto)

Cosenza Ternana

Cosenza Ternana Cosenza Ternana

Mauro Zarate Cosenza Ternana

- Pubblicità sky-

Ultimi Articoli

“Calabria, un diamante grezzo”: a San Nicola Arcella forum su ambiente, mare, turismo

SAN NICOLA ARCELLA (CS) - “Calabria. Storia, paesaggi, 800 km di coste da Mar Jonio e Mar Tirreno che le conferiscono la conformazione di...

Ballottaggio a Montalto Uffugo, alle 19 affluenza al 25,2%. Al primo turno aveva votato...

MONTALTO UFFUGO (CS) - Resta inferiore rispetto alla precedente tornata, l'affluenza alle urne a Montalto Uffugo dove sono in corsa, al turno di ballottaggio...
Vaccarizzo albanese panorama

Vaccarizzo Albanese, partono i lavori di ammodernamento sulla Provinciale 180

VACCARIZZO ALBANESE (CS) - La SP 180 sarà chiusa al traffico veicolare da lunedì 24 giugno fino al 2 agosto, per consentire in massima...

Cosenza: al via il concorso letterario di narrativa breve ‘Riccardo Sicilia’

COSENZA - E' stato bandito dall’Associazione Biblioteca delle donne Fata Morgana e dall’Associazione culturale Il Filo di Sophia, la seconda edizione del concorso letterario...

Praia a Mare: Italia Nostra «a rischio un altro platano monumentale su viale della...

PRAIA A MARE (CS) - Italia Nostra - sezione Alto Tirreno Cosentino - lancia l'allarme su un altro grande platano monumentale del Viale della...

Social

80,052FansMi piace
3,585FollowerSegui
2,768FollowerSegui
2,040IscrittiIscriviti

Correlati

Categorie

Leggi ancora

Con Ursino e Delvecchio il Cosenza può davvero puntare al salto...

COSENZA - Sono bastate le parole, nette, chiare e dirette, di un professionista, ma anche di un vecchio volpone del calcio come Beppe Ursino,...

Cosenza Calcio: Ursino «voglio vincere, ma non dobbiamo sbagliare». Delvecchio «voglia...

COSENZA - C'era Entusiasmo, ambizione e tantissima voglia di mettersi subito al lavoro e fare bene nelle parole dei due nuovi protagonisti del futuro...

Il Cosenza riscatta Gennaro Tutino, l’annuncio di Guarascio

COSENZA - Il giorno delle presentazioni in casa Cosenza, ma anche delle risposte. Questa mattina, nella sala 'Bergamini' dello stadio San Vito - Marulla,...

Inizia l’era di Gennaro Delvecchio al Cosenza. Ufficializzato il nuovo DS,...

COSENZA - Dopo il direttore generale Ursino, ecco l'ufficializzazione anche di Gennaro Delvecchio, nuovo DS del Cosenza Calcio con un contratto di due anni....

BHICA, la maison di benessere luxury tutta calabrese che sta conquistando...

COSENZA - Si chiama BHICA, acronimo di Biological Healthy Italian Calabria Attitude, ed è la startup del benessere "Made in Calabria" che si posiziona...

Cosenza: la Villa Vecchia tornerà all’antico splendore: oltre 2 milioni per...

COSENZA – La Villa Vecchia di Cosenza, uno dei luoghi simboli della città, con il suo polmone verde risalente al 1600, è pronta a...