ASCOLTA RLB LIVE
Search

Del Piero-Sidney, fumata nera

Giornate decisive per il futuro di Alex: a Torino nulla di fatto dopo il primo incontro con gli inviati del Sydney, ma la trattativa va avanti, mentre si fa sotto il Southampton, ultimo in classifica in Inghilterra. Resta in ballo anche il Sion. Il portiere difende il suo collega dell’Udinese: “L’espulsione dell’ultimo uomo è troppo penalizzante”.

Mentre nei corridoi di corso Galileo Ferraris aleggia il fantasma di Del Piero, il top player che meritava (ancora) un posto al sole della Champions, alla Juve (ri)esplode il fenomeno Giovinco, il bass player – il copyright è di Conte – che meritava (subito) la maglia numero 10. Per adesso si è ripreso la scena, regalando due gol alla Signora dopo tre lunghi anni di attesa (l’ultimo centro in bianconero risaliva al 31 ottobre 2009, Juventus-Napoli 2-3) e mettendo a tacere gli scettici: “Ovvio che sono felice, ho sempre voglia di segnare, a maggior ragione con la maglia della Juve. E poi tutti lo attendevano”. Intanto Buffon torna sull’espulsione di Brkic, difendendo la sua categoria: “L’espulsione dell’ultimo uomo è troppo penalizzante, soprattutto se applicata nei primi minuti di gioco. Quasi sempre è il portiere che ne fa le spese, e nella maggior parte dei casi in maniera ingiusta”.