Cosenza-Vicenza, la giornalista veneta al bimbo cosentino: "Cercherai lavoro da noi" - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Sport

Cosenza-Vicenza, la giornalista veneta al bimbo cosentino: “Cercherai lavoro da noi”

Infelice uscita della conduttrice del programma della Tv veneta che risponde con toni razzisti ad un bambino cosentino. Il papà sui social: “non conosci l’etica”

Avatar

Pubblicato

il

COSENZA – Sara Pinna, giornalista, è in collegamento con lo stadio Marulla dove si è appena conclusa la gara salvezza persa dal Vicenza. Il suo inviato avvicina il microfono ad un piccolo tifoso cosentino che, con tutto il suo entusiasmo, esprime gioia per la vittoria della sua squadra ed è a quel punto che la giornalista in studio, pronuncia la sua frase, mossa probabilmente dalla rabbia per la sconfitta del Vicenza che gli è costata la retrocessione. Così si rivolge al bambino di 7 anni e sulla frase “lupi si nasce” risponde “eh gatti si diventa”. Poi prosegue: “non ti preoccupare che venite anche voi in Pianura a cercare qualche lavoro”.

Una frase, a sfondo razzista, quella della conduttrice della tv locale del Veneto, che non passa inosservata e che in breve tempo è finita sui social ed è diventata virale.

I due, padre e figlioletto, all’uscita dallo stadio, esprimono entusiamo per la vittoria della loro squadra del cuore e il bambino, sotto il suggerimento del papà, esclama: “Lupi si nasce”. A quel punto la conduttrice del programma risponde dagli studi di Vicenza: “E gatti si diventa. Non ti preoccupare che venite anche voi in pianura a cercare qualche lavoro”. Un commento poi rinforzato dalla risposta dell’inviato: “Non male” ha commentato.

La lettera del papà sui social

A quel punto si è scatenata la polemica, che prosegue tuttora, con decine di commenti e con una lettera scritta dal tifoso cosentino alla conduttrice vicentina  o meglio “alla gentilissima Sara Pinna”.

“Sono il papà del bambino che nel post partita Cosenza-Vicenza esultando per la vittoria della sua squadra ha detto “lupi si nasce” sotto consiglio del papà e con non poco orgoglio. Lei ha dimostrato di essere anzitutto poco sportiva oltre che ignorante e con non pochi pregiudizi. Prima di parlare è necessario pensare bene a cosa si dice perché lei non sa cara Sara Pinna, che Domenico è figlio di due imprenditori calabresi – scrive il papà sui social – che amano la propria terra e che certamente con non poca fatica dimostrano quotidianamente di voler contribuire per migliorarla e supportarla nel pieno delle proprie possibilità. Lei con la sua qualifica da giornalista dovrebbe ben sapere e dimostrare a coloro i quali si rivolge cosa sono etica e morale. Due qualità a lei sconosciute a quanto pare“.

“In ogni caso, qualora nella propria terra mancasse lavoro non ci sarebbe comunque da vergognarsi a cercarlo altrove. Dovrebbe saperlo, perché la storia lo insegna se lei avesse avuto modo di studiarla, che la Padania deve tanto ai meridionali e a molti di loro deve il suo sviluppo dal punto di vista lavorativo. La invito, senza rancore, a visitare la Calabria così che possa anche lei capire che terra meravigliosa è e quanta bella gente la abita, noi a differenza Sua, detestiamo i pregiudizi e il razzismo proprio non ci appartiene. Nascere lupi vuol dire amare i colori della propria squadra e supportarla in tutto e per tutto. Nessuno invece nasce ignorante, alcuni ahimè decidono di diventarlo. Vorrei ricredermi e sperare che non sia il suo caso“.

Il papà di Domenico

Sport

Nuoto, oggi e domani la III edizione del Trofeo Isola di Cirella

Sarà una due giorni di sport e divertimento con la terza edizione “Trofeo Isola di Cirella” mezzofondo acque libere

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

DIAMANE (CS) – Oggi e domani la terza edizione “Trofeo Isola di Cirella” mezzofondo acque libere, in collaborazione con la FIN e il patrocinio della Regione Calabria – Calabria straordinaria. L’evento di nuoto in acque libere con la colorata scia di boe, è ideato e promosso dagli Anzianotti Nuoto Master. Un’esperienza straordinaria, capace di attirare, ad ogni nuova edizione, tantissimi nuotatori provenienti da diverse regioni. Tante le collaborazioni messe in atto dal team Anzianotti con un ricco pacco gara per tutti gli iscritti contenente prodotti tipici calabresi offerti dai partner.

Ci saranno prestigiosi premi per i vincitori per tutti coloro che concludono la prova. Sono in molti ad attendere questi eccezionali sportivi al loro arrivo, pronti a complimentarsi per l’impresa ed a festeggiare i primi classificati. Le registrazioni degli iscritti e la partenza degli atleti si svolgerà al lido Monnalisa 3.0 beach club a Diamante di fronte alla suggestiva Isola di Cirella.

Oggi, sabato 25 giugno alle 13 è fissato il ritrovo dei partecipanti ai quali verrà assegnato un numero identificativo e si partirà alle 15 con la staffetta 4 X 1,25 Km, valido per il campionato nazionale. La giornata si concluderà con un ricco aperitivo insieme agli anzianotti. Domani, domenica 26 giugno alle ore si partirà alle ore 10.00 con la punzonatura atleti per poi prepararsi al mezzofondo 3,0 Km, valido per il campionato italiano acquelibere. La distanza che, come da tradizione, porterà a circumnavigare bracciata dopo bracciata la splendida isola di Cirella.

Continua a leggere

Sport

Cosenza, scelte data e location del ritiro. Sarà nelle Marche in provincia di Macerata

Sarà Sarnano in provincia di Macerata la sede del ritiro del Cosenza Calcio in vista della nuova stagione di Serie B. Raduno in programma l’8 luglio

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – I lupi ripartono dalla provincia di Macerata, precisamente da Sarnano, dove si aprirà il lungo percorso che successivamente porterà alla stagione 2022/2023. La notizie era stata anticipata dal DS Gemmi nella conferenza stampa di venerdì ed ora la società rossoblu l’ha resa ufficiale con un comunicato nel quale spiega le tempistiche. “Il primissimo ritiro dei rossoblù sotto la guida del neo allenatore Davide Dionigi – si legge – si terrà nello splendido scenario del Parco dei Monti Sibillini. L’iniziativa è stata possibile grazie alla coordinazione con Media Sport Event, società che negli anni ha maturato diversa esperienza nel campo dell’organizzazione di eventi sportivi. L’Hotel Eden ospiterà i lupi e il gruppo squadra svolgerà le sedute di allenamento presso lo Stadio Maurelli. Il programma prevede l’inizio del raduno l’ 8 luglio, i bruzi si fermeranno nelle marche fino a domenica 24 luglio.

Continua a leggere

Sport

Nazionale di calcio di “Poste italiane”. In squadra arrivano due calciatori calabresi

La nazionale di calcio di Poste Italiane, guidata dall’ex difensore Gigi di Livio, aggiunge al gruppo squadra due ex calciatori reggini

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

Reggio Calabria- La nazionale di calcio di Poste Italiane, guidata dall’ex calciatore Gigi di Livio ha aggiunto al proprio scacchiere due calciatori calabresi, Leo Versaci di Africo e Giuseppe Toscano di Reggio Calabria. Toscano tra le altre esperienze maturate, annovera l’esperienza tra le fila della Reggina Calcio.

Torna in campo la Nazionale di Poste Italiane, la squadra di calcio che rappresenta l’Azienda nelle iniziative e nei tornei a fini benefici. Dopo lo stop dovuto alla pandemia e in occasione dell’importante anniversario dei 160 anni, Poste Italiane ha deciso di prosegue il suo cammino di vicinanza alle comunità e di presenza sul territorio, favorendo lo sport e l’inclusione.

Per Giuseppe Toscano la chiamata in Poste Italiane arriva quasi inaspettatamente, la prima esperienza lavorativa è stata a Limone Piemote (Cn) come portalettere. Toscano si racconta, commentando:  “Ricordo ancora la mia prima volta a consegnare la posta – spiega Giuseppe – con tanto di transumanza in corso, e con tanta neve. Per un ragazzo abituato alla Calabria e al mare è stata un’esperienza davvero significativa e divertente”. Attualmente Giuseppe Toscano ricopre il ruolo di responsabile di un centro di distribuzione a Busca, in provincia di Cuneo.

“La mia carriera calcistica inizia in una squadra dilettante di Reggio Calabria – aggiunge il giovane dipendente di Poste – per poi passare alla Reggina Calcio nel settore giovanile dove spesso vengo aggregato alla prima squadra”. E anche qui non mancano le soddisfazioni. Giuseppe, infatti, ha esordito in prima squadra giocando a San Siro, nella gara di Coppa Italia contro l’Inter, poi contro il Cagliari e contro l’Udinese. “Successivamente è stato un girovagare per l’Italia – ricorda Giuseppe – con esperienze in Puglia (Barletta SERIE C2) Toscana (Lucchese C2), Latina (C2 e C1) e altre esperienze nei professionisti”.

“Giocare oggi nella Nazionale di Poste – continua– è per me motivo di grande orgoglio. Come è stato sottolineato dall’amministratore delegato, Del Fante, e dal condirettore Lasco, questo è un progetto importante che ha lo scopo di sostenere iniziative a scopo benefico che anche sotto altri aspetti. L’essere riusciti a formare una vera e propria squadra di calcio nella più grande azienda di servizi del Paese, inoltre, ha il valore aggiunto di aggregare nel nome dello sport e della sana competizione dipendenti che provengono un po’ da ogni parte d’Italia”.

Continua a leggere

Di tendenza