Cosenza prigioniero dei propri limiti. Vince il Pisa, quarto ko consecutivo al Marulla - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Sport

Cosenza prigioniero dei propri limiti. Vince il Pisa, quarto ko consecutivo al Marulla

Il Pisa sbanca un Marulla quasi deserto con le reti di Toure nel primo tempo e di Cohen a inizio ripresa su calcio di rigore

Marco Garofalo

Pubblicato

il

COSENZA – Due punti in otto gare, quarta sconfitta consecutiva al Marulla e un match che, ancora una volta, ha messo a nudo tutti i limiti di una squadra fragile e senza carattere, con numeri impietosi: peggior attacco del campionato e seconda peggior difesa e numeri di punti in classifica addirittura minori della disgraziata stagione scorsa. Anche un Pisa senza ben sette titolari ha avuto vita facile, sbancando un Marulla quasi deserto, grazie alle reti messe a segno da Toure nel primo tempo e da Cohen a inizio ripresa su calcio di rigore, fischiato per un ingenuo fallo di Carraro su Masucci. Per i rossoblu due sole occasioni in tutta la gara: il palo colpito da Millico dopo appena 2′ minuti (quando il risultato era sullo zero a zero) e una conclusione di Gori dal cuore dell’area finita in curva Sud. Per il resto uno sterile quando inutile possesso palla.

La Cronaca –  Pisa falcidiato la covid che ha colpito, tra gli altri, calciatori di spessore con Marsura, Gucher, Birindelli, Marin e Mastinu rimasti in Toscana così come Lucca infortunato. Nel Cosenza Occhiuzzi deve rinunciare invece a Situm e Gerbo oltre agli infortunati di lungo corso, mentre si rivede Eyango che si accoda in panchina. In un Marulla quasi deserto, spazzato da un vento gelido, va in scena un testa coda che mette in palio punti pesantissimi soprattutto per i rossoblu, alla ricerca della vittoria da oramai sette lunghe giornate nelle quali hanno collezionato due miseri punticini. Ma l’inizio della gara è da incubo per i rossoblu, che dopo appena 2′ punti colpiscono un palo sulla conclusione di Millico deviata da Levebre, ma al minuito 8′ vanno sotto alla prima azione degli ospiti. Cross in area dalla destra per Masucci che devia il pallone con il piattone, Matosevic respinge d’istinto ma proprio sui piedi di Toure che deve solo appoggiare in rete. Il centrocampista tedesco è in posizione regolare e il Var conferma il goal. I rossoblu hanno un sussulto ma a parte due angoli consecutivi, faticano a mettere in difficoltà la retroguardia del Pisa che invece agisce di rimessa e crea altre tre occasioni. Due con lo scatenato Masucci che prima calcia alto sulla traversa, poi raccoglie un cross dalla destra e di testa non inquadra la porta da ottima posizione. L’ultima con un diagonale da ottima posizione di Beruatto che non inquadra la porta. Il Cosenza? si vede al 35′ con una punizione dal limite che Carraro non concretizza sparando sulla barriera e al 40′ sempre su calcio piazzato. Questa volta Millico inquadra la porta ma Nicolas respinge con i pugni e poi è bravo ad anticipare in uscita l’intervento di Corsi lanciato in area da Palmiero. Ultima occasione di un primo tempo che si chiude con il vantaggio meritato del Pisa, al netto delle occasioni goal avute anche se i rossoblu possono recriminare per il palo colpito da Millico sullo zero a zero.

Si riparte nella ripresa senza cambi con i rosoblu chiamati ad accelerare per cercare di riequilibrare la gara. Ma al 50′ la scalata diventa improba perchè il Pisa raddoppia su calcio di rigore. Intervento in ritardo e da dietro di Carraro su Masucci. Rigore che Cohen trasforma con un sinistro forte e centrale che batte Matosevic. Occhiuzzi richiama in panchina Caso e Millico per Florenzi e Pandolfi ma il Cosenza, fatta eccezione per uno sterile possesso palla, non riesce praticamente mai a tirare verso la porta di Nicolas. Il primo tiro della ripresa arriva poco dopo la mezz’ora con un destro di Florenzi dall’interno dell’area che finisce sull’esterno della rete. Al minuto 84′ Florenzi crossa per la testa di Gori anticipato in angolo da Levebre sul più bello. Lo stesso Gori ha sul piede la più ghiotta occasione della ripresa in zona cesarini, ma a pochi metri dalla porta sparacchia in curva di destro. L’ultima occasione è un colpo di testa di Sueva alto. Dopo 5′ minuti di recupero il triplice fischio finale che chiude un altro match amaro per i rossoblu.

 

—————————————————————————————

COSENZA CALCIO (4-3-3): Matosevic; Venturi, Tiritiello, Rigione, Pirrello, Corsi (65′ Sy); Carraro (72′ Vallocchia), Palmiero, Boultam (77′ Sueva); Millico (56′ Pandolfi), Gori, Caso (56′ Florenzi)
Panchina: Saracco, Panico, Venturi, Pandolfi, Kristoffersen, Sy, Vallocchia, Sueva, Minelli, Florenzi, Eyango
Allenatore: Roberto Occhiuzzi

PISA SPORTING CLUB 1909 (4-3-2-1): Nicolas; Hermansson, Caracciolo, Leverbe, Beruatto; Di Quinzio (49′ Siega), Nagy, Tourè (75′ Piccinini); Cohen (75′ Cisco); Masucci (78′ Berra), Sibilli
Panchina: Levieri, Falsettini, Berra, Siega, Seck, Quaini, Curci, Cisco, De Vitis, Piccinni
Allenatore: Luca D’Angelo

Arbitro: Signor Daniele Chiffi di Padova
Assistenti: Signori Giuseppe Perrotti di Campobasso e Domenico Palermo di Bari
IV Uomo: Signor Francesco Luciani di Roma 1
SALA VAR: Signori Francesco Fourneau di Roma 1 e Pasquale Capaldo di Napoli

Ammoniti: Di Quinzio (P), Tourè (P), Carraro (C), Piccinini (P)
Espulsi:

Angoli: 7-1
Recupero: 0′ p.t. – 5′ s.t.

Note: Pomeriggio soleggiato ma freddo e molto ventoso a Cosenza, con una temperatura di circa 8 gradi. Terreno del Marulla in buone condizioni. Presenti poco meno di 2.000 spettatori con una trentina di tifosi del Pisa

Sport

Cittadella-Cosenza rinviata a data da destinarsi. La decisione della Lega di Serie B

La Lega di Serie B ha deciso di rinviare a data da destinarsi tre partite compresa quella del Cosenza che domani avrebbe dovuto affrontare il Cittadella

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – La Lega di Serie B ha deciso di rinviare a data da destinarsi tre partite, compresa quella del Cosenza che domani avrebbe dovuto affrontare il Cittadella. A seguito dell’alto numero di contagi covid registrati nell’ultima settimana, l’Asp di Cosenza ha imposto lo stop alla squadra di Occhiuzzi con una comunicazione scritta che vieta ogni spostamento dal proprio domicilio e l’isolamento in quarantena. Richiesta inviata alla la Lega di B che nella serata di oggi ha preso atto della richiesta della società ed ha disposto il rinvio della partita valevole per la 19esima giornata. Contemporaneamente sono state rinviate anche Parma-Crotone e Vicenza Alessandria.

Questo il comunicato della Lega di Serie B “il Presidente della Lega Nazionale Professionisti B, viste le istanze presentate dalle società Cosenza Calcio, F.C. Crotone e L.R. Vicenza; preso atto delle allegate comunicazioni emesse, rispettivamente, dall’Azienda Sanitaria Provinciale di Cosenza, dall’Azienda Sanitaria Provinciale di Crotone e dall’Azienda ULSS n. 8 Berica, nonché delle integrazioni pervenute in sede istruttoria; d’intesa con i Consiglieri ex art. 7.1.c) dello Statuto LNPB, in ottemperanza alla deliberazione unanimente assunta nella seduta consiliare del 20 dicembre 2021 e assembleare del 23 dicembre 2021; a parziale modifica del C.U. LNPB n. 98 del 27 dicembre 2021; tenuto conto dell’art. 28.2 dello Statuto della LNPB; dispone:

il rinvio delle gare CITTADELLA – COSENZA, PARMA – CROTONE e L.R. VICENZA – ALESSANDRIA, valide per la 19ª giornata di andata del Campionato Serie BKT 2021/2022, programmate tra sabato 15 e domenica 16 gennaio p.v., ad altra data che verrà fissata dalla Lega Nazionale Professionisti B”.

Continua a leggere

Sport

L’Asp di Cosenza verso lo stop alla gara dei lupi. Troppi tesserati positivi al covid

Se l’Asp di Cosenza confermerà lo stop alla trasferta di sabato, la Lega potrebbe agire come ha fatto ieri con il Vincenza rinviando il match 

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – Si profila un nuovo rinvio per la gara del Cosenza che sabato pomeriggio dovrebbe giocare la penultima gara di andata con il Cittadella. Dovrebbe, perchè l’Asp di Cosenza sarebbe pronta a bloccare la trasferta in Veneto visto l’alto numero di tesserati risultati positivi al Covid (anche il Cittadella non se la passa meglio con 5 nuovi contagi nel gruppo squadra). In base all’ultima comunicazione erano 13 i calciatori del Cosenza positivi. A questi si erano aggiunti anche 8 tesserati dello staff tecnico e dirigenziale per un totale di 21 positivi. I controlli sono proseguiti anche nei giorni scorsi e al momento sembra che solo due o tre componenti si siano negativizzati, ma non è dato sapere se si tratta di calciatori o componenti dello staff. Per domani era previsto anche un nuovo giro di tamponi prima della partenza verso Cittadella.

Secondo la bozza del nuovo protocollo anti-Covid lo stop delle Asp e delle ASL ha validità nel caso in cui il numero di calciatori positivi al covid sia superiore al 35% dell’intera squadra (non contano più i calciatori della primavera) ma la decisione deve essere ancora ratificata dal CST e della Federazione. Dunque, se l’Asp di Cosenza disporrà nelle prossime ore il divieto di raggiungere Cittadella, la società rossoblu dovrà richiedere alla Lega di Serie B il rinvio della partita; la stessa Lega dovrà agire come fatto ieri con il match rinviato tra il Lecce e il Vincenza.

Continua a leggere

Sport

Primo movimento in entrata del Cosenza. In prestito dalla Reggina il terzino Liotti

Il difensore arriva dalla Reggina in prestito con un accordo fino al 30 giugno 2022

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – Dopo il ritorno alla Juventus del portiere Del Favero, Il calciomercato del Cosenza registra il primo rinforzo ufficiale. Si tratta del terzino sinistro Daniele Liotti, preso in prestito secco fino a giugno dalla Reggina mentre nelle prossimo ore è attesa anche l’ufficialità del centrale Andrea Hristov che tornerà a vestire la maglia del Cosenza dopo l’esperienza di sei mesi nella stagione 2018/19.

Questo il comunicato ufficiale su Liotti “la Società Cosenza Calcio comunica di aver trovato l’accordo con la Società Reggina 1914 per il trasferimento, a titolo temporaneo, del diritto alle prestazioni sportive di Daniele Liotti. Il difensore, nato a Vibo Valentia l’8 giugno 1994, approda in rossoblù con accordo fino al 30 giugno 2022. Nelle ultime due stagioni a Reggio Calabria ha totalizzato 42 gettoni di presenza mettendo a repertorio 5 reti e 2 assist. Per lui si tratta di un ritorno in maglia rossoblù, che ha già indossato, giovanissimo, in 18 occasioni nel 2012/2013. Liotti è ora pronto ad aggregarsi al branco!

Continua a leggere

Di tendenza