Coppa Italia, sorteggiato il tabellone dei 32simi. Il 13 agosto c'è Fiorentina-Cosenza - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Sport

Coppa Italia, sorteggiato il tabellone dei 32simi. Il 13 agosto c’è Fiorentina-Cosenza

E’ stato reso noto il programma dei trentaduesimi della Coppa Italia. Per i rossoblu l’affascinante sfida contro la Fiorentina

Avatar

Pubblicato

il

ROMA – – La prima gara ufficiale del Cosenza, in attesa che venga ufficializzato l’allenatore e con esso i primi acquisti di mercato, si terrà venerdì 13 agosto in Coppa Italia nella sfida che vedrà i rossoblu impegnati allo Stadio Artemio Franchi contro la Fiorentina alle ore 21. Sono stati sorteggiati oggi i 32/i di finale di Coppa Italia, il cui tabellone è stato pubblicato oggi dalla Lega serie A. Sarà invece la partita Pordenone-Spezia ad aprire il programma. Le partite saranno tutte trasmesse in chiaro su Mediaset: quelle delle 17.45 e delle 20.45 su Canale 20, quelle delle 18 e delle 21 su Italia 1.

venerdì 13 agosto

Pordenone-Spezia (ore 17.45)
Genoa-vincentePerugia-Sudtirol (ore 18.00)
Udinese-Ascoli (ore 20.45)
Fiorentina-Cosenza (ore 21.00)

sabato 14 agosto

Benevento-SPAL (ore 17.45)
Cittadella-Monza (ore 18.00)
Verona-vincente Como-Catanzaro (ore 20.45)
Cagliari-Pisa (ore 21.00)

domenica 15 agosto

Empoli-LR Vicenza (ore 17.45)
Parma-Lecce (ore 18.00)
Venezia-Frosinone (ore 20.45)
Torino-Cremonese (ore 21.00)

lunedì 16 agosto

Crotone-Brescia (ore 17.45)
Bologna-vincente Ternana-Avellino (ore 18.00)
Salernitana-Reggina (ore 20.45)
Sampdoria-vincente Padova/Alessandria (ore 21.00).

Sport

Che bel Cosenza. Gioco, goal e prima vittoria. Gori e Caso stendono il Vicenza (2-1)

Partita mai in discussione decisa dalle reti di Gori nel primo tempo e di Caso nella ripresa. Di Meggiorini su rigore il goal del 2 a 1

Marco Garofalo

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA –  La prima del Cosenza in casa, la prima davanti i suoi tifosi, tornati ad assiepare le tribune del Marulla e a festeggiare i primi tre punti della stagione che danno morale e ossigeno alla classifica dopo due sconfitte consecutive. Erano in poco più di 3mila questo pomeriggio a spingere i rossoblu che con una gara di carattere e mai in discussione, portano a casa i primi tre punti della stagione mostrano finalmente gioco e occasioni, cosa rara da queste parti nell’ultima anno e mezzo. Partita decisa dalle reti nel primo tempo di Gori (gran diagonale sul secondo palo) e dal raddoppio di Caso nel secondo tempo, in rete con un’azione di contropiede. In pieno recupero il goal di Meggiorini su calcio di rigore, concesso dalla Var per un tocco di mani in area di Pandolfi, che cambia poco la sostanza di una gara dominata e vinta dai rossoblu.

La cronaca – Il primo squillo è degli ospiti al tiro con una punizione dai 30 metri di Dalmonte. Vigorito respinge con i pugni. Il Cosenza replica con un’incursione dell’ex Gori che al minuto 8′ trova il goal del vantaggio. Grande azione sulla destra di Caso che salta tre avversari, si accentra e serve in verticale l’attaccante: controllo al limite e grande diagonale di sinistro che Pizzignacco può solo sfiorare. Palla in rete e Cosenza avanti. La gara cambia: gli ospiti adesso devono rincorrere, mentre i rossoblu possono sfruttare le ripartenze innescando un Caso ispirato. Proprio l‘attaccante di proprietà del Genoa crea una nuova occasione al 22‘. Lancio illuminante di Carraro, volata di 40 metri e diagonale di collo piede da posizione accentrata che trova la risposta di Pizzignacco. Il Cosenza, con un Palimiero a dettare i tempo in mezzo al campo, gestisce senza rischiare praticamente nulla e chiude il primo tempo meritatamente in vantaggio.

La ripresa si apre con l’ingresso di Ranocchia al posto dell’ex Crecco e con il Vicenza decisamente più propositivo dopo un primo tempo sterile. Di Carlo, che raggiunge le 600 presenze su una panchina, butta nella mischia anche Pontisso e Meggiorini. Ma è il Cosenza a colpire ancora, con una rete del suo miglior giocatore di giornata. Grande lancio di Gori (che restituisce il favore) per Caso che vola in campo aperto, brucia in velocità Brosco, si presenta davanti a Pizzignacco lo fa secco con un piattone rasoterra di interno. Al 68′ Dalmonte raccoglie un cross dalla destra e gira in area al volo sparando in curva, mentre due minuti più tardi la prima conclusione verso la porta dei Cosenza è di Longo: Vigorito blocca a terra. Minuto 71′ e standing ovation per Caso che lascia il posto a Pandolfi. Rossoblu padrini del campo che al  77′ sfiorano il tris con un sinistro a giro di Gori che si stampa sulla traversa. All’86’ il primo vero pericolo per la porta di Vigorito con una sventola di Pontisso dal limite che esce di un nulla. Al 90′ tocco di mani in area di Pandolfi e dopo il controllo Var Prontera assegna il calcio di rigore che Meggiorini trasforma con Vigorito che riesce solo a sfiorare.  In pieno recupero Pandolfi impegna il portiere ospite con una gran conclusione dal limite, poi i triplice fischio finale a sancire il successo meritato dei rossoblu.

 

————————————————————————————————————————–

COSENZA CALCIO (3-5-2): Vigorito, Carraro, Rigione, Boultam (66′ Vallocchia), Gori, Caso (73′ Pandolfi), Tiritiello, Vaisanen, Sy, Palmiero (93′ Gerbo), Situm
Panchina: Saracco, Corsi, Panico, Cristoffersen, Venturi, Pirrello, Millico, Vallocchia, Minelli, Gerbo, Eyango
Allenatore: Marco Zaffaroni

L.R. VICENZA (4-3-3): Pizzignacco, Taugourdeau (66′ Giacomelli), Proia (58′ Pontisso), Diaw (58′ Meggiorini), Padella, Brosco, Pierardi, Longo (82′ Mancini), Alberoni, Crecco (46′ Ranocchia), Dalmonte
Panchina: Grandi, Zonta, Giacomelli, Ranocchia, Pasini, Bruscagin, Di Pardo, Cappelletti, Pontisso, Rigoni, Mancini, Meggiorni
Allenatore: Domenico Di Carlo

Arbitro: Signor Alessandro Prontera di Bologna,
Assistenti: Signori Fabio Schirru di Nichelino e Pasquale Capaldo di Napoli
IV Uomo: Signor Daniele Virgilio di Trapani
SALA VAR: Signori Antonio Di Martino di Teramo e Emanuele Prenna di Molfetta

Ammoniti: Tiritiello (C), Padella (V), Dalmonte (V), Calderoni (V), Pandolfi (C)
Espulsi:

Angoli: 0-4
Recupero: 0′ p.t. – 4′ s.t.

NOTE: Pomeriggio nuvoloso a Cosenza ma senza pioggia, con una temperatura di circa 22 gradi. Terreno del Marulla in perfette condizioni, presenti poco più di 3mila spettatori

 

Continua a leggere

Sport

(Live) Cosenza-Vicenza: 2-1 Finale di gara

La prima al “Marulla” per il Cosenza, che ritrova i suoi tifosi e contro il Vicenza va a caccia dei primi punti della stagione

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA CALCIO (3-5-2): Vigorito, Carraro, Rigione, Boultam, Gori, Caso, Tiritiello, Vaisanen, Sy, Palmiero, Situm
Panchina: Saracco, Corsi, Panico, Cristoffersen, Venturi, Pirrello, Millico, Vallocchia, Minelli, Gerbo, Eyango
Allenatore: Marco Zaffaroni

L.R. VICENZA (4-3-3): Pizzignacco, Taugourdeau, Proia, Diaw, Padella, Brosco, Pierardi, Longo, Alberoni, Crecco, Dalmonte
Panchina: Grandi, Zonta, Giacomelli, Ranocchia, Pasini, Bruscagin, Di Pardo, Cappelletti, Pontisso, Rigoni, Mancini, Meggiorni
Allenatore: Domenico Di Carlo

Arbitro: Signor Alessandro Prontera di Bologna,
Assistenti: Signori Fabio Schirru di Nichelino e Pasquale Capaldo di Napoli
IV Uomo: Signor Daniele Virgilio di Trapani
SALA VAR: Signori Antonio Di Martino di Teramo e Emanuele Prenna di Molfetta

NOTE: Pomeriggio nuvoloso a Cosenza ma senza pioggia, con una temperatura di circa 22 gradi. Terreno del Marulla in perfette condizioni, presenti poco più di 3mila spettatori

QUI LA DIRETTA DEL MATCH

Cosenza
2
L.R. Vicenza
1
98'
FINALE DI GARA
95'
Fuori Palmiero e dentro Gerbo
93'
IL GOAL: rigori di Meggiorini, la tocca Vigorito ma la palla va comunque in rete
93'
Meggiorini
91'
Pandolfi
91'
Rigore per il Vicenza
91'
Var check in corso. Arbitro al monitor
90'
Concessi 4' minuti di recupero
85'
Tiro dalla distanza di Pontisso, con la palla che si spegne di poco al lato
82'
Fuori Longo e dentro Mancini
81'
Accelerata di Pandolfi dalla sinistra, difesa vicentina che ferma tutto con qualche affanno
80'
Punizione dalla distanza di Palmiero: palla che si abbassa bene ma Pizzignacco blocca senza problemi
79'
Calderoni
78'
Sinistro a giro di Gori, palla che si stampa sulla traversa. Palla poi che arriva a Pandolfi e ci prova con un destro rasoterra che si spegne tra le braccia del portiere
73'
Fuori Caso e dentro Pandolfi
70'
Tiro debole rasoterra di Longo. Nulla di fatto
69'
Cross dalla destra, Dalmonte al volo calcia al lato di molto
66'
Fuori Taugordeau e dentro Giacomelli
66'
Fuori Boultam e dentro Vallocchia
61'
IL GOAL: lancio illuminante di Gori per Caso che corre per 40 metri si presenta davanti a Pizzignacco. Interno destro e palla nel sacco
61'
Caso
58'
Doppio cambio: dentro Meggiorini e Pontisso e fuori Diaw e Proia
46'
Si riparte! Al via il secondo tempo
46'
Fuori Crecco e dentro Ranocchia
45'
FINE PRIMO TEMPO
43'
Dalmonte
38'
Padella
22'
Accelerata di Caso sulla destra, tiro in diagonale col destro ma Pizzigancco respinge bene
13'
Tiritiello
9'
IL GOL: azione personale di Caso, filtrante per Gori che di prima intenzione calcia e non lascia scampo a Pizzignacco
9'
Gori
3'
Prima occasione per gli ospiti: Dalmonte dalla distanza su punizione calcia a mezz'aria, poi Vigorito con i pugni ribatte fuori
1'
Si parte al "San Vito-Gigi Marulla"!

Continua a leggere

Sport

Calcio femminile, mercoledì Open Day del Cosenza Calcio

Avvicinare le ragazze allo sport ed in particolare al calcio. L’open day mercoledì al Centro Sportivo “Pietro Mancini” in viale Magna Grecia

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – Il Cosenza Calcio Femminile è pronto a ripartire e mercoledì 15 settembre (con divisione delle ragazze in due fasce d’età: nate dal 2005 al 2008 e dal 2009 al 2012) si terrà l’Open Day. L’appuntamento è fissato per le ore 16:30 sui campi del Centro Sportivo “Pietro Mancini” in viale Magna Grecia. Le attività avranno inizio alle ore 17:00. L’accesso alla struttura sarà consentito esclusivamente alle atlete per questioni di sicurezza dovute al contenimento del virus Covid-19.

Per partecipare alle selezioni sono richiesti:

Autocertificazione e Liberatoria per la privacy entrambe da scaricare, compilare e presentare all’ingresso
– Certificazione dell’avvenuta Visita Medico Sportiva Agonistica (per le Under 12 è sufficiente un Certificato Medico rilasciato dal Pediatra)

Continua a leggere

Di tendenza