Calcio, anche per la serie B sarà attivata la Var - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Sport

Calcio, anche per la serie B sarà attivata la Var

La video assistenza arbitrale sarà attiva dalla prima giornata della stagione 2021-22 del campionato di calcio 

Avatar

Pubblicato

il

COSENZA – In attesa della riammissione definitiva del Cosenza calcio nel campionato di Serie B, intanto c’è una novità che riguarda proprio il campionato cadetto: nella sua informativa ai componenti del Consiglio Federale, il segretario generale della Figc, Marco Brunelli, ha annunciato che è stata completata la formazione degli arbitri Var e Avar per attivare la tecnologia anche nel campionato di Serie B. Di conseguenza, il consiglio odierno ha approvato all’unanimità la delibera che certifica l’utilizzo del Var – video assistenza arbitrale – dalla prima giornata della stagione 2021-22.

Sport

(Live) Cosenza-Como 1-0 Fuori Caso e Boultam, dentro Pandolfi ed Eyango

Turno inframettimele per il Cosenza che affronta al Marulla il Como. Match valido per la 5′ giornata di Serie B

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA CALCIO (3-5-2): Vigorito, Carraro, Rigione, Boultam, Gori, Caso, Tiritiello, Vaisanen, Sy, Gerbo, Situm
Panchina: Saracco, Matosevic, Corsi, Pandolfi, Kristofferson, Venturi, Pirrello, Millico, Vallocchia, Minelli, Florenzi, Eyango
Allenatore: Marco Zaffaroni

COMO 1907 (4-4-2): Gori, Solini, Iovine, Parigini, Bellemo, Hmaidat, Scaglia, Cerri, Vignali, Ioannau, Gliozzi.
Panchina: Facchin, Bolchini, Bertoncini, Chajia, Kabashi, Gabrielloni, La Gumina, Arrigoni, Varnier, Cagnano, Peli, Luvumbo.
Allenatore: Giacomo Gattuso

Arbitro: Signor Juan Luca Sacchi di Macerata
Assistenti: Signori Damiano Di Iorio di Verbania Cusio Ossola e Claudio Gualtieri di Asti
IV Uomo: Signor Gianluca Grasso di Ariano Irpino
SALA VAR: Signori Luigi Nasca di Bari e signor Vito Mastrodonato di Molfetta

Note: serata gradevole a Cosenza con una temperatura di 20 gradi. Terreno del Marulla in ottime condizioni. Presenti poco più di 5mila spettatori.

QUI LA DIRETTA DEL MATCH

Serie B 5' giornata - Stadio "San Vito-Marulla" ore 20.30
Cosenza
1
Como
0
81'
Doppio cambio: fuori Parigini e Cerri e Luvumbo e Gabrielloni
71'
Doppio cambio: Fuori Bellemo e Gliozzi e dentro Arrigoni e La Gumina
70'
Doppio cambio: fuori Caso e Boultam e dentro Pandolfi ed Eyango
67'
Gori vede il portiere fuori dai pali e prova la conclusione dal centrocampo. Palla non pericolosa per l'estremo difensore del Como
65'
Solini
59'
Doppio cambio: Fuori Sy e Gerbo e dentro Corsi e Vallocchia
56'
Fuori Iovine e dentro Chajia
55'
Traversone dalla sinistra, sul secondo palo arriva Vignali che di poco chiude al lato
52'
Caso
51'
Colpo di testa di Cerri. Risponde bene Vigorito che mura la porta dei lupi
50'
Gerbo
46'
Si riparte! Stessi 22 in campo
45'
FINE PRIMO TEMPO
45'
Scaglia
45'
Concesso un minuto di recupero
39'
Bellemo
34'
Conclusione di Parigini: palla che prende il doppio pallo, poi spazzata in angolo
25'
Cerri prova a tenere palla ma non trova nessuno, poi prova la conclusione che si spegne alta sopra la traversa
16'
Conclusione di Bellemo, Vigorito si impone e manda fuori
14'
IL GOAL: altra conclusione dalla distanza di Gori. Sinistro glaciale che si insacca alle spalle dell'estremo difensore
14'
Gori
13'
Conclusione dalla distanza di Gabriele Gori. Si impone Gori Stefano che con i pugni manda in angolo
10'
Gara a ritmi alti. Squadre che si studiano
1'
Si parte al "San Vito-Gigi Marulla"

 

Continua a leggere

Sport

Cosenza-Como. La società ai tifosi “arrivare in anticipo allo stadio per evitare code”

L’orario di apertura dei cancelli è previsto intorno alle ore 18:30. Consentito l’accesso solo ai possessori del green pass

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – Per evitare code e assembramenti (cosa per altro avvenuta in occasione della prima gara al Marulla contro il Vicenza), in vista della sfida di questa sera allo stadio “San Vito Marulla” tra Cosenza e Como, la società rossoblu raccomanda ai tifosi, in possesso del biglietto per assistere alla gara in programma oggi alle ore 20:30, di giungere allo stadio “San Vito – Gigi Marulla” con largo anticipo al fine di evitare code dovute ai controlli all’ingresso. L’orario di apertura dei cancelli è previsto intorno alle ore 18:30.

La società ricorda, inoltre, che ogni utilizzatore dovrà presentarsi all’ingresso con:

1) Stampa del titolo cartaceo
2) Documento d’identità valido (non sono utili le patenti prive di indicazione della residenza).
3) Green Pass
4) Mascherina FFP2 o chirurgica

“L’accesso a questo evento – viene spiegato nella nota -, per i cittadini di età superiore ai 12 anni, è consentito solo se possessori di Green Pass (QR code ottenuto con vaccinazione, guarigione o tampone negativo – valido per 48 ore). Chi non ne è in possesso non potrà accedere al luogo dell’evento anche se ha acquistato il biglietto che, nel caso, non potrà essere rimborsato. Inoltre, al prefiltraggio sarà misurata la temperatura corporea. Gli steward saranno muniti di smartphone per il controllo del Green Pass attraverso l’app “verifica C19”.

Continua a leggere

Sport

Rosi di testa, poi eurogoal di Situm. Il Cosenza strappa un prezioso pari a Perugia

Perugia avanti a inizio ripresa con il colpo di testa di Rosi, pareggia Situm con un gran sinistro all’incrocio. Espulso Palmiero

Marco Garofalo

Pubblicato

il

Scritto da

PERUGIA – Nella gara degli ex, Il DS Goretti da una parte, Mirko Carretta dall’altra, il Cosenza porta a casa un prezioso pari conquistano i primi punti della sua stagione anche lontano dal Marulla. La sqaudra di Zaffaroni era chiamata a dare continuità al prezioso successo interno di domenica scorsa, in una sfida difficile che alla fine ha premiato i rossoblu, bravi a crederci nonostante il vantaggio dei padroni di casa, arrivato con il colpo di testa di Rosi a inizio secondo tempo. Il Cosenza rischia di subire il raddoppio, trova il pareggio con una sventola di sinistro di Situm che va a morire all’incrocio, sfiora il raddoppio con due conclusioni di Gori respinte da Chichizola e resiste agli attacchi (sterili) del Perugia dopo l’espulsione sul funale di Palmiero per doppio giallo, unica nota stonata della gara. Si torna in campo martedì nel match che vedrà i rossoblu ospitare al Marulla il Como

La cronaca – il tecnico del Cosenza non cambia di una virgola spedendo in campo gli stessi 11 vittoriosi contro il Vicenza. Ma l’inizio non è certo dei migliori con il Perugia che costruisce due grandissime occasioni nel giro di due minuti. Al 4′ proprio l’ex Carretta e si presenta a tu per tu con Vigorito sfruttando un buco nella difesa del Cosenza. Il portiere del Cosenza resta in piedi e respinge con il piede. Passano due minuti e Segre si ritrova il pallone buono nell’area piccola. Conclusione al volo di sinistro sul secondo palo e grande parata del portiere rossoblu. Si gioca nella metà campo del Cosenza che fatica a ripartire e costruire gioco anche perchè il pressing dei padroni di casa in fase di non possesso è asfissiante. Ma pian piano i lupi di riorganizzano e dal 20′ la partita diventa più equilibrata ma anche più cattiva (alla fine del primo tempo si conteranno ben 5 ammoniti). I rossoblu si rendono pericolosi  dopo la mezz’ora con una conclusione in area di Tiritiello che spara alto un pallone arrivato da un corner e con una sventola di Vaisanes dal limite che impegna Chichizola in una parata a terra non facile. Si va al riposo sullo zero a zero.

La ripresa si apre con un doppio cambio nei padroni di casa: fuori Segre e Murano, dento Santoro e Matos, rossoblu con gli stessi undici della prima frazione. Al 50′ la gara si sblocca con il vantaggio del Perugia. Corner di Burrai dalla destra, Boultam si dimentica in area Rosi che stacca di testa e batte Vigorito. Caso sparacchia malamente al lato con una conclusione a giro, mentre al 56′ il Perugia va vicinissimo al raddoppio con l’incursione di Lisi che si presenta davanti a Vigorito, ma allarga in piattone e spedisce sul fondo. Il Cosenza ha la sua buona occasione al 59′ ancora con Caso. L’attaccante, dopo un’azione in percussione, entra in area ma conclude debolmente fra le braccia del portiere. Entrano Corsi e Vallocchia per un irriconoscibile Boultam e Sky. E al 67′ arriva il pareggio con un eurogoal di Situm. L’ex Reggina raccoglie un cross rasoterra dalla destra, si accentra e lascia partire un sinistro micidiale che va a morire nell’angolo alto. Rossoblu che al 74′ si rendono ancora pericolosi con un sinistro a incrociare di Gori deviato da Chichizola. Il duello si ripete due minuti con una nuova conclusione dell’attaccante e una nuova respinta del portiere. Il Cosenza gestisce senza problemi la gara ma al minuto 83′ Palmiero rimedia il doppio giallo e lascia la sua squadra in 10. Zaffaroni butta nella mischia Gerbo al posto di Gori per dare più copertura a centrocampo. Negli ultimi minuti il Perugia non riesce mai a rendersi pericoloso, i rossoblu resistono e portano a casa un prezioso pari.

 

———————————————————————————————————–

AC PERUGIA CALCIO (3-4-1-2): Chichizola, Sgarbi, Rosi, Burrai, Segre (46′ Santoro), Lisi (67′ Ferrarini), Falzerano, Kaouan (84′ Murgia), Carretta, Murano (46′ Matos)
Panchina: Fulugnati, Righetti, Gyabuaa, De Luca, Matos, Murgia, Ghion, Vanbaleghem, Cuarado, Santoro, Ferrarini, Zanandrea
Allenatore: Massimiliano Alvini

COSENZA CALCIO (3-5-2): Vigorito, Carraro, Rigione, Boultam (64′ Vallocchia), Gori (89′ Gerbo), Caso (76′ Millico), Tiritiello, Vaisanen, Sy (64′ Corsi), Palmiero, Situm
Panchina: Saracco, Corsi, Minelli, Venturi, Pirrello, Vallocchia, Gerbo, Eyango, Millico, Kristofferson, Pandolfi, Sueva
Allenatore: Marco Zaffaroni

Arbitro: Signor Gianpiero Miele di Nola
Assistenti: Signori Michele Grossi di Frosinone e Salvatore Affatato di Verbano Cusio Ossola
IV Uomo: Signor Mattia Ubaldi di Roma 1
SALA VAR: Signori Alessandro Prontera di Bologna e Oreste Muto di Torre Annunziata

Ammoniti: Lisi (P), Angella (P), Palmiero (C), Segre (P), Boultam (C), Ferrarini (P), Santoro (P)
Espulsi: Palmiero (C)

Angoli: 1-4
Recupero: 2′ p.t. – 6′ s.t.

Note: Pomeriggio soleggiato e gradevole a Perugia, con una temperatura di 23 gradi. Terreno dello stadio Curi in buone condizioni, presenti poco più di 3mila spettatori con una  cinquantina di tifosi rossoblu

Continua a leggere

Di tendenza