Reggina, un caso positivo nello staff della società amaranto - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Sport

Reggina, un caso positivo nello staff della società amaranto

In ossequio alla normativa il ‘gruppo squadra’ e il ‘gruppo staff’ continueranno a seguire un monitoraggio stretto secondo le indicazioni dei protocolli vigenti

Avatar

Pubblicato

il

REGGIO CALABRIA – Un caso di positività al Covid 19 è stato accertato, a seguito di test molecolari, ad un appartenente al “gruppo staff” della società Reggina 1914. A comunicarlo è stata la società che milita nel campionato di calcio di serie B.

“Sono state prontamente attivate – è detto in una nota – tutte le procedure previste dal protocollo Figc. In ossequio alla normativa il ‘gruppo squadra’ e il ‘gruppo staff’ continueranno a seguire un monitoraggio stretto secondo le indicazioni dei protocolli vigenti”.

Area Urbana

Rende, la Coppa Italia di Torball non si terrà al Palazzetto dello Sport “costretti a cambio sede”

Un sopralluogo ha constatato delle problematiche acustiche che inficerebbero sulla prestazione degli atleti non vedenti

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

RENDE (CS) – “A seguito della comunicazione pervenuteci stamane, siamo costretti a spostare la manifestazione prevista per oggi al Palazzetto dello Sport nella struttura di via Meucci a Quattromiglia”. Così il consigliere con delega allo sport del comune di Rende, Giovanni Gagliardi, in merito alla finale di Coppa Italia di  Torball che si terrà a Rende oggi e domani. In una lettera arrivata in municipio stamane, la sezione provinciale dell’Unione Italiana Ciechi e la Polisportiva Olympia hanno comunicato la decisone presa questa mattina dai dirigenti della FISPIC a seguito del sopralluogo effettuato per omologare il campo nel quale doveva svolgersi la finale di Coppa Italia Di Torball.

“Necessario ambiente idoneo alla gara”

“Ci duole non poter aprire oggi le porte del Palazzetto dello sport, ma l’obiettivo primario resta quello di poter permettere ai nostri ragazzi dell’Olympia di svolgere in serenità e in un ambiente idoneo l’importante gara che dovranno disputare col massimo della concentrazione”, ha spiegato Gagliardi.

Nella comunicazione arrivata in comune si legge infatti che: “Il Torball, così come il Goalball, è uno sport che si pratica in completa assenza della vista e col massimo silenzio assoluto, perlomeno nella fasi di gioco, di tutti i partecipanti (arbitri, team e pubblico). Ciò comporta che l’unico senso a cui possono concretamente affidarsi gli atleti durante il gioco sia proprio l’udito (da cui l’utilizzo di una palla sonora).

L’ampiezza interna del nuovo palazzetto unita, nell’attuale momento storico che impone restrizioni rilevanti, dal numero esiguo di spettatori, aggrava le problematiche acustiche pregiudicando concretamente e pervasivamente la fruibilità del gioco per gli atleti. Nello specifico, gli esami eseguiti dalla Federazione per quanto concerne i tempi di riverbero del suono all’interno dell’area di gioco, sono superiori alla media consentita”.

La gara si svolgerà a Quattromiglia

La finale di Torball si svolgerà dunque all’interno del palazzetto di via Meucci, dove si è già tenuto con successo il precedente evento di campionato di Goalball il 16 e 17 aprile: “ora concentriamoci e sosteniamo la nostra squadra. Ci sarà tempo, appena le restrizioni COVID lo permetteranno, di far utilizzare loro il Palazzetto dello Sport. Forza Olympia: la vostra città tifa per voi!”, ha concluso il consigliere con delega allo sport.

Continua a leggere

Area Urbana

A Rende la Coppa Italia di Torball, lo sport praticato dai non vedenti

Il Comune accoglierà la finale sabato 15 maggio e domenica 16 maggio, confermandosi protagonista assoluta degli sport paralimpici

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

RENDE (CS) – Dopo il Goalball tocca al Torball regalare emozioni e agonismo. A Rende, sul parquet del nuovo palazzetto dello sport si svolgerà l’atto conclusivo della Coppa Italia. Il Torball è lo sport di squadra più praticato dai non vedenti in Italia, tanto che il consistente numero di società iscritte alla Fispic ha consentito l’organizzare di ben tre campionati suddivisi in tre differenti categorie.

Torball, come si gioca

Elemento fondamentale del gioco è una palla “sonora” munita di campanelli al suo interno. Le squadre sono composte da tre persone che devono cercare di far entrare la sfera nella porta (7 metri) difesa dalla squadra avversaria, lanciandola in modo tale che passi sotto tre corde alte 40 centimetri, disposte parallelamente alla porta stessa. Un match si gioca in due tempi da cinque minuti effettivi e data la brevità dello stesso richiede alto potenziale di concentrazione e resistenza fisica.

La finale a Rende

Superata una prima fase di qualificazione che si è svolta sui parquet di Enna e Teramo, sono riuscite a staccare il pass per la due giorni finale che si svolgerà a Rende le 6 squadre che si contenderanno il titolo. Si tratta dell’Olympia Rende, Bolzano, Augusta, Reggina, Bergamo e Teramo che saranno chiamate a disputare le gare di semifinale sabato 15 maggio con le vincenti che accederanno alla finalissima che si disputerà la mattina di domenica 16 maggio. La vincente sarà premiata dal presidente nazionale della Fispic Sandro De Girolamo, dal sindaco Marcello Manna e dal presidente regionale Cip Antonino Scagliola.

Soddisfazione per il riconoscimento del lavoro svolto dalla Polisportiva Olympia Rende è stato espresso da Giovanni Bilotti dirigente attività paralimpiche. “La riconferma di Rende come luogo prescelto per disputare la Coppa Italia di Torball – afferma – contribuisce ad onorare la città sugellando il suo ruolo da protagonista assoluta negli sport paralimpici. Dopo il successo delle due giornate di Goalball che si sono svolte nel mese aprile, abbiamo il privilegio di celebrare questo nuovo evento all’interno del nuovo Palazzetto dello Sport della città. Simbolo di un successo a livello nazionale di questa realtà e degli sforzi di tutta la comunità rendese”

Continua a leggere

Sport

Torball, nel week end Rende ospita la finale di Coppa Italia

A Rende le semifinali e finali della Coppa Italia di Torball. Sabato e domenica sul parquet del nuovo palazzetto dello sport

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

RENDE – Dopo il Goalball tocca al Torball regalare emozioni e agonismo. A Rende, sul parquet del nuovo palazzetto dello sport si svolgerà l’atto conclusivo della Coppa Italia con una due giorni che si preannuncia carica di significato atletico e competitivo.

Il Torball è lo sport di squadra più praticato dai non vedenti in Italia, tanto che il consistente numero di società iscritti alla FISPIC ha consentito di organizzare di ben tre campionati suddivisi in tre differenti categorie. Elemento fondamentale di questo gioco è una palla “sonora” munita di campanelli al suo interno. Le squadre sono composte da tre persone che devono cercare di far entrare la sfera nella porta (7 metri) difesa dalla squadra avversaria, lanciandola in modo tale che passi sotto tre corde alte 40 centimetri, disposte parallelamente alla porta stessa.  Un match si gioca in due tempi da cinque minuti effettivi e data la brevità dello stesso richiede alto potenziale di concentrazione e resistenza fisica.

Tabellone finale di Coppa Italia

Superata una prima fase di qualificazione che si è svolta sui parquet di Enna e Teramo, sono riuscite a staccare il pass per la due giorni finale che si svolgerà a Rende, le 6 squadre che si contenderanno il titolo. Si tratta dell’Olympia Rende, Bolzano, Augusta, Reggina, Bergamo e Teramo che saranno chiamate a disputare le gare di semifinale domani, sabato 15 maggio dalle ore 15, con le vincente che accederanno alla finalissima che si disputerà la mattina di domenica 16 maggio, dalle 8.30.

La vincente sarà premiata dal presidente nazionale della FISPIC Sandro De Girolamo, dal sindaco Marcello Manna e dal presidente regionale CIP Antonino Scagliola. Soddisfazione per il riconoscimento del lavoro svolto dalla Polisportiva Olympia Rende è stato espresso da Giovanni Bilotti dirigente attività paralimpiche: «La riconferma di Rende come luogo prescelto per disputare la Coppa Italia di Torball, contribuisce ad onorare la città sugellando il suo ruolo da protagonista assoluta negli sport paralimpici. Dopo il successo delle due giornate di Goalball che si sono svolte nel mese aprile, abbiamo il privilegio di celebrare questo nuovo evento all’interno del nuovo Palazzetto dello Sport della città. Simbolo di un successo a livello nazionale di questa realtà e degli sforzi di tutta la comunità rendese».

Continua a leggere

Di tendenza