Bahlouli illude il Cosenza, il Pisa pareggia con merito. il Marulla resta un tabù

Al termine di un match combattuto il Cosenza deve accontentarsi ancora una volta dell’ennesimo pareggio interno che questa volta sta più stretto al Pisa che sbaglia un rigore (inesistente) colpisce due pali e nella ripresa pareggia con Gaucher l’iniziale vantaggio di Bahlouli

.

COSENZA – Il Cosenza non sfata il tabù Marulla e deve accontentarsi di un nuovo pareggio che serve poco ai rossoblu che continuano a galleggiare in piena zona play-out. È stata una partita bella, combattuta e giocata a viso aperto con un bel Pisa che ha messo più volte alle corde i rossoblu che dopo aver rischiato di capitolare con il rigore fallito da Vido in apertura (il fallo era fuori area), colpisce un palo clamoroso di Palombi e spreca con Vido che trova la grande risposta di Falcone. Sul finire del primo tempo i rossoblu creano la prima occasione con Carretta e poi trovano il goal del vantaggio con Bahlouli che di testa insacca un cross dalla destra di Corsi. Nel secondo tempo Occhiuzzi prova a sfruttare le ripartenze biuttando nella mischia Baez e Sueva ma è sempre il Pisa a rendersi pericoloso con Palombi che colpisce il terzo legno della gara. Il pareggio, meritato, arriva comunque 5′ minuti dopo con il colpo di testa di Gacher che mette la parola fine ad un match che lascia il Cosenza in piena zona rossa.

Ottimo Pisa ma passa il Cosenza. Vido sbaglia un rigore

Ancora cambi nell’undici titolare per mister Occhiuzzi che cambia due terzi dell’attacco. Si rivede dal primo minuto Petre, che giocò titolare l’ultima gara il 17 ottobre contro il Cittadella. Torna dal 1′ minuto anche Bahlouli al posto di Baez che si accomoda in panchina. Nuovo avvicendamento per Vera sulla corsia di destra sostituito da Corsi. Conferma infine per Ingrosso al centro della difesa preferito a Tiritiello Si gioca in un pomeriggio freddo e invernale con i rossoblu chiamati a cancellare lo zero dalla casella dei successi al Marulla dove il segno uno manca dall’ultimo match della scorsa stagione contro la Juve Stabia. La gara si apre con un errato rinvio di Falcone se serve  un pallone sanguinoso a Mazzitelli che calcia debolmente. Il Cosenza risponde con un colpo di testa di Sciaudone centrale.

Al 5′ l’episodio contestato dai rossoblu: scontro nettamente fuori area tra Bittante e Gaucher. Il signor Robilotta prima ammonisce per simulazione il centrocampista del Pisa poi, richiamato erroneamente dall’assistete, concede un calcio di rigore inesistente che Video stampa sulla traversa. Il Cosenza prova a scuotersi e al minuito 8′ conclude alto con Carretta. Ma la squadra è impacciata e impaurita e al 18′ è ancora il Pisa ad andare vicinissimo alla rete con l’errore clamoroso di Palombi che da due passi colpisce il palo, poi  Caracciolo sulla ribattuta spara in curva Nord. Cosenza in bambola e Pisa che al 27′ si divora un altro goal con Vido che buca centralmente e si presenta a tu per tu con Falcone che con un mezzo miracolo, riesce a deviare in corner il diagonale. Poco dopo la mezz’ora ecco la prima occasione del Cosenza: Sponda di testa di Petre per Bittante che stoppa e apparecchia per l’accorrente Carretta che da due passi calcia in curva Sud. Lo stesso Bittante ci prova con un destro dal limite che Perilli blocca a terra. Al 43′ il Cosenza blocca la gara: azione centrale del Cosenza che sfocia con un cross al volo di Corsi sul secondo palo per l’accorrente Bahlouli che di testa incrocia e insacca il goal del vantaggio.

Palo di Palombi, Gaucher pari e patta

La ripresa si apre sotto la pioggia e senza cambi. Nemmeno un giro di lancette e Corsi scocca un destro a incrociare che esce di poco alla destra di Perilli. La replica del Pisa al 54′ con un tocco morbido di Mazzitelli dal limite e la grande risposta di Falcone che con un colpo di reni riesce a smanacciare in angolo. Entrano Sueva e Baez per Bahlouli e Petre per cercare di approfittare degli spazi che il Pisa è costretto a concedere. Cosa che accade al 70′  con un tre contro due concluso da un assist in area di Carretta per il colpo la volo di Sciaudone che in mezza sforbiciata spedisce sul fondo. Alla mezz’ora un pallone perso da Baez concede una ripartenza al Pisa conclusa con il cross di Sibilli per il colpo al volo di Palombi che colpisce il terzo legno della gara. Ma il pareggio è nell’aria e arriva con merito al minuto 79′ con Gaucher che anticipa Idda e incorna un cross di Soddimo e riequilibrando la gara. Gli ultimi minuti si giocano sotto un vero e proprio nubifragio con le due squadre che le provano tutte per vincere ma la gara non ha più sussulti e si chiude con un pari che fa certamente comodo solo ai nerazzurri,

—————————————————————————————————

COSENZA CALCIO (3-4-1-2): Falcone, Corsi (81′ Vera), Idda, Bahlouli (59′ Sueva), Petre (59′ Baez), Carretta (87′ Sacko), Sciaudone, Legittimo, Bittante, Ingrosso, Petrucci
Panchina: Saracco, Tiritiello, Baez, Sacko, Bouah, Ba, Vera, Borrelli, Bruccini, Gliozzi, Kone, Sueva
Allenatore: Roberto Occhiuzzi

AC PISA 1909 (4-3-1-2): Perilli, Birindelli (70′ Lisi), Belli (74′ Marin), Caracciolo, Palombi, Meroni (74′ Soddimo), Vido (61′ Sibilli), Masucci (61′ Marconi), Gucher, De Vitis, Mazzitelli
Panchina: Kucich, Loria, Pisano, Soddimo, Birindelli, Lisi, Meroni, Masetti, Quaini, Marin, Bechini, Sibilli, Masucci, Marconi, Benedetti
Allenatore: Luca D’Angelo

Ammoniti: Bittante (C), Vido (P), Ingrosso (C), Corsi (C)
Espulsi:

Angoli: 5-7
Recupero: 0′ p.t. –

Arbitro: Signor Antonio Di Martino di Teramo
Assistenti: Signori Manuel Robilotta di Sala Consilina e Giuseppe Perrotti di Campobasso
IV Uomo: Signor Ivan Robilotta di Sala Consilina

Note: Pomeriggio freddo e invernale a Cosenza con una temperatura di circa 8 gradi. Terreno del Marulla in perfette condizioni nonostante la pioggia delle ultime 24 ore. Gara a porte chiuse per le disposizioni anti-Covid emanate dal Governo.