Doppio Carretta per un grande Cosenza. Frosinone ko e prima vittoria per i rossoblu

Il Cosenza gioca una grandissima gara e porta a casa il primo preziosissimo successo della stagione battendo 2 a 0 a domicilio il Frosinone. Decide una doppietta di Carretta nel secondo tempo

.

FROSINONE – Nella partita probabilmente più difficile, dopo due sconfitte consecutive contro un avversario in piena zona play-off e con la necessità di cercare al più presto di sbloccare la casella delle vittorie, il Cosenza sfodera una prestazione maiuscola e porta a casa un successo strameritato battendo 2 a 0 allo Stirpe un Frosinone confusionario, arruffone e quasi mai pericoloso, merito proprio dei rossoblu che sin dai primi minuti sono scesi in campo senza timori, sciorinando gioco e creando occasioni da rete guidati da un super Baholuili a centrocampo, da un Vera ritrovato, da una difesa impeccabile e dalla verve degli tre piccoletti la davanti che hanno mandato in confusione la difesa dei ciociari. Dopo un primo tempo tutto sommato avaro di occasione e con il portiere Bardi a dire no alle conclusioni di Baholouli e Sciaudone, a inizio ripresa la rete di Carretta che mette in discesa la gara. Cross di Vera, liscio di Baez con Bardi che respinge goffamente un pallone sul quale si avventa Carretta che di sinistro insacca. Baez si divora il raddoppio dopo appena 2′ minuti sparando tra le braccia di Bardi (che gli negherà nuovamente la rete con una grandissima parata), mentre dall’altra parte Falcone dice no a Novacovich. Poi a metà ripresa il raddoppio dello stesso Carretta che in scivolata insacca un assist di Baez sul secondo palo e di fatto chiude ogni possibilità di rimonta al Frosinone che deve arrendersi ad un Cosenza spumeggiante che brinda al primo successo.

Più Cosenza che Frosinone. Bardi si salva

Partita subito vivace e giocata a viso aperto sin dai primi minuti, merito anche di un Cosenza decisamente propositivo e ben messo in campo. Dopo un paio di interventi di ordinaria amministrazione di Falcone, il primo squillo è proprio del Cosenza al 10′:  veloce ripartenza centrale conclusa da un destro a giro di Bahlouli che trova la risposta di Bardi che si distende e devia in angolo. Il Frosinone replica al 21′ con una punizione di Ciano dai 25 metri che si perde di poco. Ma è sempre il Cosenza a comandare il gioco provando a fare girare la palla sugli esterni e senza punti di riferimento in attacco anche per l’assenza di una punta centrale. Al 25′ Vera scodella in area per Carretta che controlla e conclude al volo ma trova nella difesa del Frosinone un muro insormontabile. Stessa sorte per il destro a botta sicura di Novacovich sul quale è provvidenziale la deviazione di Tirititello. Ciano e Carretta si beccano il giallo per due brutte entrate mentre sul finale di primo tempo ci prova per due volte Sciaudone. Prima con un destro in area da posizione decentrara che finisce sull’sterno della rete. Poi, liberato da un colpo di  tacco illuminante di Tiritiello conclude in scivolata trovando la provvidenziale risposta di Bardi. Nel primo dei due di recupero contropiede del Frosisone concluso da Rohden che ciabatta da ottima posizione.

Doppio Carretta e il Cosenza fa festa

La ripresa si apre con il vantaggio immediato del Cosenza. Cross basso e teso di Vera dalla sinistra, liscio clamoroso di Baez con il pallone che colpisce il portiere Bardi e diventa un assist facile facile per Carretta che scaraventa in rete. Passano appena due minuti e su una ripartenza micidiale tre contro due, Baez si divora il raddoppio sparando su Bardi con la porta praticamente spalancata. Al 52′ è il Frosinone ad avere l’occasione giusta con Novacovich. L’attaccante controlla in area il pallone, si gira e conclude forte e rasoterra trovando il miracolo di Falcone che con i piedi respinge la sfera. A metà ripresa beack di Vera che in voltata fa fuori 3 difensori de Frosinone e libera Baez che conclude a giro sul secondo palo trovando la grande risposta di Bardi. Ma il Cosenza ha energie e soprattutto trova spazi nella retroguardia disattenta del Frosinone che ci mette anche del suo e così al 70′ Carretta piazza il raddoppio correggendo in rete l’assist al bacio sul secondo palo di Baez. I padroni di casa si fanno vivi al minuto 81′ con il neo entrato Parzyszek che svetta di testa e spedisce fuori di poco. Ma in partica sarà questa l’ultima occasione per i padroni di casa che fatta eccezione per qualche pallone sporco buttato in area, non creano più pericoli alla porta del Cosenza che pota a casa il primo meritato successo stagionale.

———————————————————————————————————-

FROSINONE CALCIO (3-5-2): Bardi, Salvi (58′ Kastanos), Ariaudo, Maiello, Rohden (58′ Dionisi), Beghetto (77′ Zampano), Tabanelli (12′ Tribuzzi), Brighenti, Szyminski, Ciano, Novacovich (77′ Parzyszek)
Panchina: Iacobucci, Marcianò, Curado, Zampano, D’Elia, Tribuzzi, Kastanos, Boloca, Carraro, Vitale, Dionisi, Parzyszek, Ardemagnii
Allenatore: Alessandro Nesta

COSENZA CALCIO (3-4-1-2): Falcone, Tiritiello, Idda, Baez, Carretta (86′ Sacko), Legittimo (86′ Schiavi), Bittante, Vera (67′ Corsi), Sciaudone, Bruccini, Bahlouli (64′ Kone), Carretta, Baez
Panchina: Matosevic, Corsi, Schiavi, Bouah, Ba, Kone, Maresca, Sacko, Sueva, Petre, Borrelli, La Vardera
Allenatore: Roberto Occhiuzzi

Arbitro: Signor Marco Di Bello di Brindisi
Assistenti: Signor Pasquale De Meo di Foggia e signor Pasquale Capaldo di Napoli
IV Uomo: Signor Manuel Volpi della sezione di Arezzo

Ammoniti: Bahlouli (C), Brighenti (F), Ciano (F), Carretta (C), Dionisi (F)
Espulsi:

Angoli: 4-6
Recupero: 2′ p.t. – 5′ s.t.

Note: Serata fresca e ventosa a Frosinone con una temperatura di circa 10 gradi, terreno dello Stirpe in ottime condizioni nonostante la leggera pioggia. Gara a porte chiuse per le nuove disposizioni anti-Covid emanate dal Governo.