Il Cosenza ora ci crede. Battuta anche la Cremonese con i goal di Riviere e Baez

Seconda vittoria consecutiva per i rossoblu che espugnano lo Zini di Cremona con le reti nel primo tempo di Riviere e in apertura di ripresa da Baez. Perina confeziona i tre punti parando un rigore a Ciofani. Espulso Idda per doppio giallo. Rossoblu a due punti dalla zona play-out a sei dalla salvezza diretta

.
CREMONA – Nella gara disputata nel ricordo di Gigi Simoni, il Cosenza di Occhiuzzi batte 2 a 0 la Cremonese a domicilio, conquista il secondo successo consecutivo e porta a casa tre punti di platino nella corsa salvezza ora totalmente riaperta e alla vigilia del doppio impegno casalingo contro Trapani e Ascoli nel quale si deciderà con molta probabilità il destino dei lupi in questo infinito campionato di serie B. Cosenza tosto, cinico e spietato che trova il goal del vantaggio a metà primo tempo con un esterno destro di Riviere che concretizza la perfetta imbucata di Prezioso, in campo al posto dello squalificato Kanoute. Per l’attaccante francese è l’ottavo centro in stagione. La Cremonese colpisce una traversa con Ciofani e si divora il pari con Parigini che da ottima posizione spedisce nella curva vuota.

E così, a inizio ripresa, i rossoblu confezionano il raddoppio con il colpo di testa di Baez che raccoglie un cross dalla destra di Casasola. Ravaglia compie un mezzo miracolo deviando prima sul palo e poi rinviando la sfera che però ha già oltrepassato la linea. Il finale di gara è un monologo della Cremonese che avrebbe l’occasione giusta per riaprire la gara al 75′ con un calcio di rigore che si guadagna Ciofani e che porta all’espulsione di Idda per doppio giallo. Ma lo stesso Ciofani tira centralmente e Perina respinge chiudendo di fatto la gara che il Cosenza controlla negli ultimi minuti senza affanni.

Riviere la sblocca, traversa di Ciofani

Occhiuzzi conferma il 3 4 3 di sabato scorso, ma rispetto alla vittoriosa gara contro l’Entella sostituite D’Orazio con Bittante sull’out di sinistra e a centrocampo lo squalificato Kanoute con Prezioso. La prima occasione al 14′ è dei padroni di casa con un destro violento di Valzania appena dentro l’area di rigore che termina alto di poco. Il Cosenza replica al 21′ con un destro al volo di Bruccini dal limite che si perde sul fondo. Passano quattro minuti e il Cosenza sblocca la gara con l’ottavo centro di Riviere che scaraventa in rete d’esterno destro una geniale imbucata di Prezioso dal limite dell’area. La Cremonese ha 5 minuti di sbandamento ma poco dopo la mezz’ora sfiora il pareggio con il colpo di testa di Ciofani che si stampa sulla traversa. La ribattuta è raccolta dallo stesso Ciofani che sempre di testa spedisce sul fondo. Al 37′ Parigini grazia i lupi sparando a giro sopra la traversa un pallone facile facile servitogli da Gaetano che al 41′ prova direttamente la conclusione dai 30 metri che sortisce lo stesso effetto del compagno. È l’ultima occasione del primo tempo che si chiude senza recupero.

Baez raddoppia di testa, Perina super

La ripresa si apre con l’ingresso in campo di Zortea al posto di Palombi mai in partita. Cosenza con gli stessi 11 del primo tempo che al primo affondo della ripresa trova il raddoppio. Grande giocata di Casasola dalla destra e pallone al centro dell’area per il colpo di testa di Baez. Ravaglia smanaccia sul palo e poi respinge quando la palla ha già varcato la linea di porta. Cosenza cinico, Cremonese sprecona visto che al 51′ Gaetano, solo davanti a Perina, spedisce incredibilmente fuori. Il Cosenza prova a interrompere la pressione della Cremonese con Carretta che conclude debole dal limite. Ma la pressione dei padroni di casa si fa asfissiante  con i rossoblu schiacciati all’indietro. Al 75′ l’episodio che potrebbe cambiare il finale di gara. Idda devia con la mano un colpo di testa di Ciofani. Rigore ed esplusione per il difensore del Cosenza che rimedia il doppio giallo. Dal dischetto si presenta Ciofani ma Perina intuisce il tiro (centrale) e respinge la sfera. Un colpo durissimo per le speranze dei padroni di casa che tirano in remi in barca mentre i rossoblu gestiscono e portano a casa.

 

—————————————————————————————————-

US CREMONESE (4-3-3): Ravaglia, Valzania (83 Mogos), Ciofani, Gaetano, Palombi (46′ Zortea), Bianchetti, Castagnetti (59′ Kingsley), Ravanelli, Crescenzi (59′ Clear), Terranova, Parigini (79′ Ceravolo)
Panchina: De Bono, Dos Santos, Arini, Gustafson, Boultam, Mogos, Zortea, Celar, Kingsley, Ceravolo
Allenatore: Pierpaolo Bisoli

COSENZA CALCIO (3-4-3): Perina, Idda, Carretta (82′ Capela), Schiavi (67′ Monaco), Casasola, Legittimo, Bruccini, Bittante, Riviere (82′ Broh), Prezioso (67′ Sciaudone), Baez (92′ Bahlouli)
Panchina: Quintiero, Saracco, Corsi, Capela, Broh, D’Orazio, Bahlouli, Sciaudone, Machach, Monaco, Kone, Sueva, Aceto
Allenatore: Roberto Occhiuzzi

Arbitro: Signor Gianluca Aureliano di Bologna
Assistenti: Signori Vito Mastrodonato di Molfetta e Luigi Lanotte di Barletta
IV Uomo: Signor Andrea Colombo di Como

Ammoniti: Casasola (CS), Idda (CS), Kingsley (CR)
Espulsi: Idda (CS)

Angoli: 5-5
Recupero: 0′ p.t. – 6′ s.t.

Note: Serata estiva a Cosenza con una temperatura di 28 gradi. Terreno dello Zini in ottime condizioni. Gara a porte chiuse senza tifosi per le disposizioni del Governo sulla sicurezza. Le due squadre con il lutto al braccio in ricordo di Gigi Simoni scomparso la scorsa settimana