Partecipazione e allegria per la 1^ edizione di Velagiocate “Coppa Peter Pan”

L’iniziativa organizzata dal Circolo Velico Santa Venere si è svolta sabato 20 giugno. Grande partecipazione: ben quattordici barche sulla linea di partenza, con bambini grandi e piccoli, mogli, mamme, cagnolini

 

TROPEA (VV) – La I^ edizione della Velagiocate – “Coppa Peter Pan”, tutti insieme a fare da equipaggio su belle e prestanti barche di vela d’altura. La competizione si è svolta su 4 prove: gara di travestimento, gara culinaria, gara di canestro in mare e, naturalmente, regata velica. Ogni performance abbassava di secondi o minuti il tempo di arrivo.

Durante il briefing agli equipaggi è stata consegnata una mistery box contenente l’oggetto tema del travestimento: biberon, guanti strappati, mascherina da ladro, sturalavandini, scolapasta… Gli equipaggi non si sono scomposti e hanno interpretato con fantasia e abilità i temi proposti. Ad aggiudicarsi la vittoria l’equipaggio di Cristiana che ha interpretato, secondo la bandiera dei pirati oggetto misterioso, una ciurma sgangherata di Corsari con tanto di moncherino, gamba di legno, bende oculari, magliette con teschi. Secondo posto ad una bellissima Athena barbuta,  con elmo da legionario. Terzo posto per i bambini di Drake: una stirpe egiziana che avanzava di profilo proprio come gli egiziani.

In mare la regata è stata molto combattuta grazie ad un vento teso sui 15 nodi.  Gli arrivi sono stati molto ravvicinati. Primo a tagliare il traguardo è stato Damanhur, seguito da Cristiana e dai siciliani di Sekeales.  I concorrenti, dopo aver tagliato il traguardo, si sono dovuti cimentare nella gara di centro. C’è voluta abilità e perizia marinara per fermare la barca il più vicino possibile ad un canestro galleggiante per lanciarvi dentro al volo dei palloni numerati.  Unici palloni a segno quelli di Aqualung e Damanhur.

In seguito le barche dovevano rientrare velocemente in porto e consegnare, ad una giuria stellata, il piatto preparato durante la navigazione. Grande competizione e difficile scelta per il team di chef del Marina Yacht Porto di Tropea: dal cous cous al risotto, dagli involtini di melanzane alle frittelle di fiori di zucca, dalla pasta al forno alla caponata di melanzane e zucchine, era una vera festa di varietà e leccornie.  Questo nonostante il kit di ingredienti fosse lo stesso per tutti i concorrenti. Vittoria meritata per i fiori di zucca ripieni di taleggio e tonno accompagnati da cipolla caramellata dell’equipaggio di coniugi di Hakuna Matata.

Il secondo piatto premiato è stato un antipasto calabrese di Freeinthewind, mentre il terzo posto se lo è aggiudicato l’elaborato complesso di Be Quiet, al suo esordio in regata. La classifica finale ha tenuto conto di tutte e quattro le performances oltre che degli abbuoni di tempo che provenivano dalla presenza a bordo di donne, bambini, animali domestici, equipaggi in doppio.  Il premio della Coppa Peter Pan è stato proprio una  sorpresa: un vero rotolo di coppa suina gigante, giustiziato con parte dei regatanti la sera stessa insieme alle mozzarelle  portate dal patron della Regata Torri Saracene venuto di persona da Caserta per partecipare all’evento. Questa del gemellaggio tra Circoli, anche di diverse regioni, è una politica fortemente perseguita dal Circolo Velico Santa Venere ed ha portato a realizzare regate importanti, che vanno dal campionato invernale, organizzato con gli amici del Cvl di Cetraro, a quelle in calendario nazionale FIV  di campionato italiano offshore”Regata delle Torri Saracene” e ” Rotta dei Ciclopi “, passando per la “Marsili Race”.

La classifica iridata ha visto la vittoria di Damanhur, secondo Cristiana, terzo Hakuna Matata. A vincere però, sono stati tutti, premiati con bellissimi zaini di Canvas e con kit di Amaro del Capo di Caffo. Anche gli amici del  Vela Club Tropea hanno onorato la manifestazione partecipando in quattro e ben figurando in classifica. Gli ingredienti per fare della “Velagiocate – Coppa Peter Pan” una regata classica da ripetere in futuro ci sono tutti: partecipazione, allegria, goliardia, competizione. Quindi appuntamento alla prossima edizione, aspettando le regate importanti.