Il Cosenza torna a ruggire al Marulla. Bruccini e Carretta stendono l’Entella

Il Cosenza vince una gara importantissima in ottica salvezza grazie alle reti nel primo tempo di Bruccini e di un super Carretta migliore in campo. A tempo scaduto Poli accorcia le distanza e Asencio si fa espellere per un fallo inutile

.

COSENZA – Chiamato ad un vero e proprio miracolo sportivo per centrare la salvezza, il ritorno in campo del Cosenza coincide con la prima vittoria dell’era coronavirus e di mister Occhiuzzi  in Serie B sulla panchina dei lupi. In un Marulla deserto e senza tifosi, dove i rossoblu non vincevano dalla gara con l’Empoli, grazie ad una gara tatticamente perfetta e ad una prestazione fisica di livello nonostante i 3 mesi di stop forzato, arriva la prima delle 10 finali a cui sono chiamati Perina e compagni per sperare nella salvezza. Match iniziato in sordina e deciso nel primo tempo nel giro di 4 minuti. Vantaggio al 31′ con una grande conclusione al volo di Bruccini dal limite, raddoppio al 34′ con un eurogoal di Carretta, che dopo aver dribblato con un tunnel un difensore, spedisce la sfera nell’angolo con un sinistro chirurgico. Nella ripresa il Cosenza ha solo la colpa di sprecare troppe occasioni, alcuni anche clamorose. E così’ al 93′ subisce il goal del 2 a 1 con Poli che in scivolata corregge in rete un cross dalla destra. Unica pecca di questa gara il rosso ad Asencio che si fa buttare fuori per un fallaccio inutile.

Bruccini al volo, Carretta di precisione

La prima conclusione pericolosa della gara la firma l’Entella al minuto 8′ con un destro al volo di Mazzitteli a botta sicura che per fortuna del Cosenza colpisce D’Orazio appostato quasi sulla linea di porta. I rossoblu soffrono nei primi venti minuti anche perché i luguri trovano sempre lo spazio per gli inserimenti di Schenetti, Dezi e Poalucci che mettono in difficoltà la retroguardia del Cosenza che pian piano si riassesta e crea la sua prima occasione al 28′ con un affondo di Baez che offre un assist perfetto per Riviere anticipato da un miracoloso intervento in scivolata di Dezi. Passano 3 minuti ed il Cosenza sblocca la gara con un destro al volo di Bruccini dal limite che non lascia scampo a Contini. I rossoblu, sulle ali dell’entusiasmo, trovano subito il raddoppio con un gollazzo di Carretta che prima supera con un tunnel Sala poi con un sinistro chirurgico infila la palla nell’angolo alla destra di Contini. L’Entella risponde con una botta di Paolucci dal limite smanacciata da Perina. È l’ultima occasione del primo tempo che si chiuse con il doppio vantaggio dei rossoblu.

Rossoblu spreconi, Asencio nota stonata

Nella ripresa ritmi sono inevitabilmente più bassi anche se al 50′ Dezi si divora il goal del 2 a 1 sparacchiando sul fondo a Perina battuto. Al 58′ Perina devia in angolo una conclusione di Paolucci dalla sinistra. Al 63′ si rivede il Cosenza. Carretta lancia in porta Riviere che prova a superare il portiere Borra (subentrato nella ripresa a Contini) con un pallonetto. L’estremo difensore riesce a deviare la sfera in uscita disperata. Il Cosenza prova a chiudere definitivamente la gara ma Baez si divora il tris sparando su Borra mentre due minuti più tardi D’Orazio non riesce a dare forza ad un pallone servito sotto porta da Baez. L’Entella è sulle gambe, mentre il Cosenza ha ancora la forza per rendersi pericoloso in contropiede con Bahlouli che chiama Borra all’ennesima parata. Al terzo dei sei minuti di recupero Poli accorcia le distanza deviando in rete un lungo cross dalla destra. Il finale di gara è convulso e Asencio rimedia il cartellino rosso dopo aver scalciato un difensore. Poi più nulla e il triplice fischio finale.

———————————————————————————-

 

COSENZA CALCIO (3-4-3): Perina, Idda, Carretta (81′ Bahlouli), D’Orazio (81′ Bittante), Schiavi (68′ Capela), Casasola, Legittimo, Bruccini, Riviere (68′ Asencio), Kanoute (90′ Broh), Baez
Panchna: Quintiero, Saracco, Corsi, Capela, Broh, Asencio, Bahlouli, Sciaudone, Machach, Monaco, Bittante, Prezioso
Allenatore: Roberto Occhiuzzi

VIRTUS ENTELLA (4-3-1-2): Contini (46′ Borra), Sala (82′ Currarino), De Luca (56′ Mancosu), Settembrini, Pellizzer, Morra (66′ Rodriguez) Rodri, Paolucci, Dezi, Poli, Schenetti, Mazzitelli (56′ Toscano)
Panchina: Paroni, Borra, Chajia, Chiosa, Crialese, Rodriguez, Currarino, De Col, Adorjan, Toscano, Mancosu
Allenatore: Roberto Boscaglia

Arbitro: Signor Manuel Volpi di Arezzo
Assistenti: Signori Manuel Robilotta di Sala Consilina e Orlando Pagnotta di Nocera Inferiore
IV Uomo: Signor Ivan Robilotta di Sala Consilina

Ammoniti: Paolucci (E), Idda (C), Bruccini (C), Pellizzer (E), Curranino (E), Kanoute (C)
Espulsi: Asencio (C)

Angoli: 6-8
Recupero: 3′ p.t. – 6′ s.t.

Note: Pomeriggio estivo a Cosenza con una temperatura di 26 gradi. Terreno del Marulla in ottime condizioni. Gara a porte chiuse senza tifosi per le disposizioni del Governo sulla sicurezza. Prima del fischio d’inizio le due squadre hanno osservato un minuto di silenzio in ricordo di tutte le vittime del coronavirus