Finisce l’era di Piero Braglia, Il tecnico è stato esonerato. Pillon, Aglietti o Bisoli i sostituti

Fatale per il tecnico toscano il quinto ko consecutivo. Dopo un lungo summit il presidente Guarascio, che in settimana aveva affermato l’esatto contrario, ha deciso per il cambio tecnico

.

COSENZA – Qualcosa si era già intuito nella conferenza stampa post gara di ieri sera dopo l’ennesima sconfitta e una prestazione a dir poco sconfortante. Quello che si è presentato ai microfoni della sala stampa del Marulla era un Piero Braglia abbacchiato, in preda più allo sconforto che alla delusione per non essere riuscito, come invece avvenne lo scorso anno, a motivare i suoi calciatori e risollevare una situazione nella quale il tecnico non è l’unico responsabile. Ieri sera era evidente a tutti che Piero Braglia non aveva più la squadra in mano. Scollata, impaurita, senza grinta ed in evidente involuzione come da lui stesso sottolineato. La quinta sconfitta consecutiva ha pesato come un macigno anche sulla decisione del presidente Guarascio, che proprio in settimana aveva invece confermato la sua massima stima per il tecnico toscano sottolineando anche come la rosa di questa stagione sia più forte rispetto a quello dello scorso anno. Si cambia allora, con la speranza che non sia troppo tardi e che il Cosenza possa riuscire nel miracolo di mantenere una categoria conquistata solo due anni fa ma che sta lentamente scivolando via.

 

Per il sostituto di Piero Braglia, che saluta Cosenza dopo 107 presenze, due anni e mezzo conditi da una strepitosa promozione in Serie B attesa da 15 anni e una sofferta ma meritata salvezza lo scorso anno, ci sarebbero due soluzioni. Una interna che porterebbe dritti al nome di Roberto Occhiuzzi che traghetterebbe la squadra in attesa della scelta del nuovo allenatore, l’altra con l’arrivo immediato di un nome di esperienza quale è quello di Bepi Pillon, lo scorso anno al Pescara. Ma si fanno i nomi anche di Bisoli e Aglietti.

 

Cosenza nel Cuore “grazie Braglia”

“Sono stati due anni e mezzo molto intensi, fatti di incredibili bassi e straordinari alti. Ci siamo stropicciati gli occhi vedendoti quel 27 settembre di tre anni fa allo Store, subito dopo la firma del contratto, sicuri che sarebbe stata un’annata da ricordare e tu ci hai portati verso la storica promozione, che rimarrà scritta nei cuori dei tifosi e nella storia del Cosenza. Paghi probabilmente gli errori di altri, magari con la speranza di ripeterti ancora, ma il calcio sa essere anche crudele, spietato e da grandi gioie si passa velocemente a forti dispiaceri. Grazie per tutto quello che hai fatto “sindaco”. Siamo sicuri che Cosenza e i suoi tifosi ti rimarranno per sempre nel cuore, così come tu sarai sempre nel nostro”. Così l’associazione Cosenza nel Cuore che con un post sulla sua pagina Facebook ha valuto salutare il tecnico toscano.

 

 




Privacy Preference Center

Statistiche

Google Analytics - I cookie statistici aiutano i proprietari del sito Web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gat, _gid

Necessario

Meteogiuliacci.it - I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito Web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito Web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

_cfduid

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti Web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

d, IDE, r/collect, test_cookie

Non classificati

I cookie non classificati sono i cookie che sono in fase di classificazione, insieme ai fornitori di cookie individuali.

_app_sess, afsu, google_experiment_mod, google_pub_config