SerieA8 Cosenza, il Parma allunga sul Bologna. In A2 il Pescara aggancia la Roma

Il Bologna incappa nella seconda sconfitta stagionale per mano del Sassuolo ed il Parma, battendo la Lazio, si porta a sei lunghezze dai campioni in carica che ora devono guardarsi le spalle per difendere il secondo posto. In A2 il Pescara batte il Perugia e si porta in testa alla classifica in compagnia della Roma battuta dal Genoa

.

COSENZA – Concluse tutte le gare della 14′ giornata del campionato di Serie A8. Dopo tre giornate del girone di ritorno, le sorti del campionato di Serie A1 sembrano decise. Il Parma, dopo la sconfitta subita dal Verona, sembra essere tornato la squadra schiacciasassi ammirata nel girone d’andata e batte con un sonoro 7-0 la Lazio, protagonista di giornata è bomber Mirabelli autore di ben cinque reti. Il Bologna perde la sua seconda gara stagionale, per mano del Sassuolo, e vede aumentare il distacco dalla capolista, distante ora sei punti. I neroverdi si mostrano squadra ostica e si impongono per 3-2 grazie alla doppietta di Blasi e la rete di Magnelli, di Bria e Catanzariti le reti rossoblu. La Fiorentina batte 2-1 il Crotone al fotofinish, segnando Corbo all’ultimo minuto il goal vittoria, dopo che il primo tempo si era chiuso sull’1-1. Con questa vittoria i Viola si portano a tre lunghezze dal Bologna e puntano al secondo posto.

Partita spettacolare quella andata in scena tra Palermo e Napoli e pareggio pirotecnico per 3 a 3 con i bomber Perrotta ed Esposito protagonisti, autori entrambi di una doppietta. Le reti che completano il tabelino portano la firma di Iemma (PAL) e Imbrogno R. (NAP).  Termina in parità anche la sfida tra Verona e Milan, 1-1 il risultato finale dopo sessanta minuti equilibrati e con poche occasioni da rete. Succede tutto nel primo tempo, al vantaggio scaligero di Manfredi segue il pari rossonero di Fullone. Il Torino batte il Cagliari 3-1 e mette in scia il Napoli. I granata conquistano la vittoria nel primo tempo, approfittando alcune disattenzioni della difesa avversaria e gestendo i ritorno dei sardi nella ripresa.

Serie A2

In lega A2 assistiamo a continui mutamenti della classifica con sei squadre in cinque punti. La nuova capolista è il Pescara che ha battuto 2-1 un Perugia, squadra in evidente crisi e alla seconda sconfitta consecutiva. I biancorossi si erano portati in vantaggio con Passarelli in avvio, ma Falsetta nel finale di tempo e Caputo in avvio di ripresa hanno ribaltato il risultato. A pari punti con il Pescara in testa alla classifica c’è la Roma, uscita sconfitta 4-2 dal match contro il Genoa. I rossoblu si confermano squadra ammazzagrandi e grazie a questa vittoria si trovano ad un solo punto dal Perugia, terzo in classifica, ed a tre punti dalle prime. Protagonista assoluto dell’incontro è Colasuonno che sta trascinando i suoi in queste giornate ed autore di una splendida tripletta.

In piena bagarre per il titolo si trova anche l’Atalanta che, battendo con un tennistico 6-1 la Sampdoria, si porta al quarto posto a pari punti con il Genoa. Il risultato dice molto dell’incontro, con i nerazzurri che gestiscono la gara senza troppi patemi e vanno a segno con Occhiuto L, Costabile, Cordò (2) ed Armentano. Il Frosinone riesce a battere 3-2 l’Entella e mantiene il contatto con le prima, chiudendo il sestetto di testa che ha spaccato letteralmente la classifica.  I ciociari hanno dovuto sudare i tre punti contro un ottimo avversario, incapace di dare continuità al proprio gioco nei sessanta minuti ed in generale nell’intero campionato. Con le triplette di Grano e Pellegrino, l’Inter batte il Venezia e lo condanna all’ultimo posto in classifica. Il risultato finale di 6-2 è completato delle rete di Aroma e Trentinello. Chiuda la giornata l’incontro tra Brescia e Spal, rispettivamente terzultima e penultima in classifica. La partita termina 3-2 per gli spallini, con il Brescia che, sotto di tre reti a metà secondo tempo, ha tentato l’impresa sfiorandola soltanto.