Braglia “così fa male e mi scoccia parecchio. Preso un rigore su una nostra ingenuità”

La delusione del tecnico del Cosenza “con il pareggio davi continuità alle due vittorie. La squadra ha comunque lottato e voleva fare risultato ma alla fine arriva l’episodio che ti punisce”

.

CASTELLAMMARE DI STABIA (NA) – Una sconfitta difficile da digerire quando la gara sembrava oramai chiudersi con un pareggio che alla fine sarebbe stato il risultato più giusto per quanto fatto vedere in campo. Ma il calcio di rigore trasformato da Forte al 90′ ha gelato gli 800 tifosi rossoblu e regalato i tre punti alla Juve Stabia. A fine gara Piero Braglia commenta così la sconfitta del menti ” fa male perdere su un’ingenuità nostra con un pallone che dovevi rinviare a centrocampo e la gara finiva li. Invece Sciaudone non so cosa gli sia preso l’ha buttata in corner. Mi scoccia abbastanza perché con il pareggio davi continuità alle due vittorie”.

Foto Donato

“La sqaudra ha comunque lottato  e voleva il risultato ma alla fine arriva l’episodio che ti punisce. Eravamo alla terza partita in una settimana, ci mancavano calciatori ma resta comunque il fatto che abbiamo trovato la strada giusta e la squadra ha cambiato atteggiamento. Ora abbiamo 20 giorni per riposarci e ricaricare le pile. Il rigore? Si possono dare o non dare ma non dovevamo concedergli quel calcio d’angolo. È stato l’assistente a segnalarlo. Domenica c’è girato bene oggi invece c’è girato tutto male. Il mercato? Sono scelte che dovrà fare la società ma la sqaudra va rifinita perchè per me è evidente che va rifinita. Vediamo di prepararci bene per il girone di ritorno perchè gli altri corrono e vedendo anche i risultati che ci sono stati oggi dobbiamo lavorare ancora di più”.