SerieA8 Cosenza, Bologna e Parma fanno il vuoto. In A2 il Frosinone prova l’allungo

Bologna e Parma proseguono la loro corsa in vetta alla classifica staccate di un solo punto. Rallentano le inseguitrici mentre in zona salvezza è bagarre. In Serie A2, il Frosinone approfitta dello stop delle avversarie per staccarsi da solo in testa

.

COSENZA – Si è conclusa anche la 7′ giornata nel campionato di SeireA8. In A1 nello scontro di alta classifica tra Sassuolo e Palermo, vede a sorpresa la netta e perentoria sconfitta dei neroverdi che subiscono il primo ko stagionale. Finisce 4-1 per i rosanero che con due reti per tempo (Perrotta, Mancuso, Orlando A. Ed um’autorete)  liquidano con apparente facilita gli avversari che segnano la rete della bandiera con Mazzotta. Con un tennistico 6-1 il Parma batte il Napoli, travolto dalla strepitosa forma dei ducali. Protagonisti come al solito Bacilieri e Mirabelli, a segno entrambi due volte, oltre a Spadafora e Muglia, di Calabrese M. la rete dei partenopei. Torna alla vittoria il Toro e lo fa a discapito del Crotone, unica squadra senza vittorie ed ultimo in classifica. I calabresi partono bene e chiudono il primo tempo in vantaggio grazie alla rete di Trucino ma subiscono il ritorno dei granata nella ripresa, che conquistano la vittoria grazie alle reti di Spadafora M., Rizzuti e DeRango per il 3-1 finale.

La capolista Bologna batte di misura la Fiorentina al termine di un match  tiratissimo e tiene a distanza il Parma. I rossoblu imprimono ritmi altissimi fin dal primo minuto e segnano al quarto minuto con bomber Maione il goal vittoria. La Viola prende le misure all’avversario, ci prova ma non riesce a riequilibrare la partita. Stesso copione nell’incontro tra Milan e Cagliari con rossoneri  in vantaggio al primo minuto con Fuoco e gestiscono gli attacchi dei sardi alla ricerca vana del pari. Con questa vittoria i rossoneri agganciano il Sassuolo e tengono la scia delle squadre di testa. Chiude la giornata l’incontro tra Verona e Lazio, che vede gli scaligeri conquistare la prima vittoria della stagione grazie alla rete di Manfredi ed alla doppietta di Germino. Illusorio il temporaneo pareggio di Manna e la rete nel finale di Spinelli.

Serie A2

Cambia continuamente la classifica nella seconda lega! Dopo un incredibile partita terminata sul punteggio di 6-6, approfittando degli altri risultati, il Frosinone conquista la testa della classifica, mentre all’Atalanta rimane il rammarico di un’occasione sciupata. Con una vittoria gli orobici potevano essere primi al posto dell’avversario, Protagonisti dell’incontro sono Burgo (tripletta) Federico (doppietta) e Caracciolo per il Frosinone, Cord (doppietta), Reda (doppietta), Lo Feudo e Occhiuto per i bergamaschi. Il Perugia batte 2-1 la Roma, fermando e la corsa dei giallorossi raggiunti al secondo posto in classifica. Con una rete per tempo, a firma di Gagliardi ed Amato, i biancorossi riescono a superare un avversario insolitamente sciupone sotto porta, inutile il momentaneo pari di Capobianco giunto sul finire del primo tempo. Scorrendo la classifica, al quinto posto troviamo il Genoa che batte 5-3 il Venezia al termine di un incontro divertente ed equilibrato nel primo tempo. Dopo aver recuperato lo svantaggio e chiuso la prima frazione sul 3-2, i rossoblu controllano la ripresa allungando il vantaggio. A referto vanno, nell’ordine, Aroma (VEN) Chiappetta A. (VEN) Caraffa (GEN) Marsicano (GEN) Marsicano (GEN) LaCava (VEN) Colasuonno (GEN) Greco (GEN).

La Sampdoria non sa più vincere e perde la terza partita consecutiva per mano del Pescara immediatamente sotto in classifica. Gli abruzzesi guidati da un Caputo in gran spolvero, autore di ben quattro reti, conquistano la vittoria già nel primo tempo, chiuso sul 4-0. La Samp mostra una reazione nella ripresa ma gli avversari ribattono colpo su colpo e l’incontro termina 7-4. Dopo due vittorie consecutive l’Entella cade per mano della Spal: l’incontro termina 2-1 per gli spallini che ribaltano l’iniziale vantaggio segnato da Greco. Dapprima Criatelli pareggia e nella ripresa Carpino regala la vittoria ai suoi. Ultimo incontro della giornata è quello tra Brescia e Inter. Rondinelle a valanga con 10 a 2 che la dice lunga sui limiti di avversario troppo leggero in difesa e mai in partita. Vanno a segno nell’ordine Costanzo (BRE) Novello (BRE) Quintieri (BRE) Costanzo (BRE) Scarcello (BRE) Pellegrino (INT) Greco (INT) Calomino (BRE) Costanzo (BRE) Novello (BRE) Gemelli (BRE) Scarcello (BRE).