ASCOLTA RLB LIVE
Search

Cosenza, il Marulla torna a ululare. Sciaudone e Riviere stendono la Cremonese

Vittoria di monumentale importanza per il Cosenza che trova il primo acuto in casa e stende la Cremonese con le reti nel primo tempo di Sciaudone e Riviere e al termine di una grandissima prestazione soprattutto nel primo tempo

.
COSENZA – Il Cosenza scaccia i fantasmi di Chiavari e grazie ad un primo tempo sontuoso, ed alla migliore gara della stagione, pota a casa il primo importantissimo successo interno (il secondo stagionale) battendo al Marulla una Cremonese sempre più in crisi che va subito sotto al 3′ con il colpo di testa di Sciaudone che trova il pertugio vincente sull’angolo di Baez. Il Cosenza è una furia, continua ad attaccare e al minuto 11′ trova il raddoppio con il tap-in vincente di Riviere che scaraventa in rete la respinta di Ravaglia sulla conclusione di Kanoute. Lo stesso Riviere (grande riposta di Ravaglia), il diagonale di Legittimo e la conclusione di Sciaudone deviata quasi sulla linea sono altre tre limpide occasioni fallite da un Cosenza straripante. Nel secondo tempo Baez in apertura spreca in contropiede sparando in curva mentre i rossoblu tremano sul colpo di testa di Arini che si stampa sul palo. Nel finale occasionissima per Machach che si fa ipnotizzare da ravaglia, poi sale in cattedra super Perina che blinda la vittoria volando a deviare un mezzo rimpallo di Valzania e il colpo di testa di Terranova proprio nel finale. Poi il triplice fischio e la festa rossoblu per una vitoria importante e meritata.

 

Sciaudone, Riviere uno/due micidiale

Braglia aveva chiamato i suoi ad una grande prova di coraggio e temperamento per cancellare il passo falso contro l’Entella. Detto fatto, perchè i rossoblu partono subito forte e dopo 3′ minuti sbloccano subito la gara. Angolo di Baez e colpo di testa di Sciaudone che anticipa Ravaglia e insacca. La Cremonese accusa il colpo e i rossoblu ne approfittano per colpire ancora. Minuto 11′ conclusione dalla distanza di Kanoute, Ravaglia respinge come può e sulla ribattuta Riviere si avventa sulla sfera e la scaraventa in rete corredo ad esultare con una doppia capriola. Il doppio vantaggio mette il Cosenza nelle condizioni di gestire la meglio la gara00sfruttando anche gli spazi che inevitabilmente i lombardi lasciano in difesa per provare a riequilibrare la gara. E vicino al tris ci vanno prima Legittimo con una sventola in diagonale che sibila di un nulla dal sette, ma sopratutto con Riviere al 41′ con una girata in area che Ravaglia respinge e in chiusura di primo tempo con Sciaudone che prova a colpire sul secondo palo ma trova Terranova quasi sulla linea di porta a deviare la sfera.

Foto Francesco Donato

Palo di Arini, Machach sprecone. Super Perina

La ripresa si apre con una grande occasione per i lupi. Verticalizzazione di Legittimo per Baez che entra in area ma conclude alto di poco. La replica della Cremonese è affidata a un diagonale di Soddimo che esce di poco. Al 52′ i rossoblu tremano sul colpo di testa di Arini che si stampa sul palo. Barone butta nella mischia anche Ceravolo per una Cremonese a trazione decisamente offensiva. Gli ospiti spingono e il Cosenza è costretto a rinculare in difesa provando a chiudere le maglie della difesa. Al 68′ cross di Legittimo e colpo di tacco volante di Riviere che si spegne sul fondo. Braglia non vuole chiudersi e manda un segnale chiaro sostituendo Carretta con Machah. Nel frattempo Kanoute spara in curva da ottima posizione, ma l’occasione migliore per il tris capita a Machach al minuto 85′ che messo in porta da Baez, cincischia e si fa anticipare dall’uscita di Ravaglia. Perina si supera volando a deviare prima un tiro rimpallato su Valzania e poi sul colpo di testa di Terranova. Sono in pratica le ultime occasioni di un match che il Cosenza porta a casa trovando il primo preziosissimo successo interno, il secondo stagionale.

 

——————————————————————————————————————————–

COSENZA CALCIO (4-3-3): Perina, Capela, Idda, Carretta (71′ Machach) Sciaudone, Legittimo, Bruccini, Bittante, Rivere, Kanoute, Baez (87′ Monaco)
Panchina: Quintiero, Saracco, Corsi, Broh, Pierini, Litteri, D’Orazio, Machach, Greco, Trovato, Monaco
Allenatore: Piero Braglia

CREMONESE (3-5-2): Ravaglia, Arini (52′ Ceravolo), Valzano, Ciofani, Soddimo, Palmobi (78′ Mogos), Bianchetti, Migliore, Castagnetti (71′ Gustafson), Caracciolo, Terranova
Panchina: Agazzi, Volpe, Do Santos, Gustafson, Boultram, Mogos, Deli, Ravanelli, Zortea, Michael, Ceravolo, Renzetti
Allenatore: Marco Baroni

Arbitro: Signor Antonio Di Martino di Teramo
Assistente: Signori Daniele Marchi di Bologna e Andrea Zingarelli di Siena
IV Uomo: Signor Giacomo Camplone di Pescara

Ammoniti: Kanoute (CS), Castagnetti (CR), Caracciolo (CR), Bruccini (CS), Perina (CS)
Espulsi:

Angoli: 5-3
Recupero: 1′ p.t. – 4′ s.t.

Note: Serata uggiosa a Cosenza con una temperatura vicina ai 14 gradi. Terreno del Marulla in buone condizioni nonostante la pioggia caduta nella notte e a tratti durante tutto il giorno. Presenti  4.283 spettatori (2.689 paganti + 1.705 abbonati) per un incasso di 43.224 €. Nel settore ospiti 14 tifosi della Cremonese.

Le foto del match a cura di Francesco Donato (Qui tutte le altre foto)