ASCOLTA RLB LIVE
Search

Cosenza, prima vittoria! Doppio Bruccini e il gioiello di Baez ribaltano il Cittadella

Doppio Bruccini e un goal capolavoro di Baez permettono al Cosenza di rimontare il goal lampo di Vita e portare a casa il primo successo stagionale, frutto di un secondo tempo praticamente perfetto. Paura per Monaco uscito per un colpo alla testa

.
CITTADELLA (PD) – Con un secondo tempo sontuoso il Cosenza ribalta il goal lampo del Cittadella, vince 3 a 1 e trova la prima importantissima vittoria in campionato. Una gara dai due volti quella dei rossoblu che soffrono terribilmente nella prima frazione anche per il vantaggio dei veneti arrivato dopo appena 2′ minuti con il gran diagonale di Vita da quasi 30 metri. I rossoblu rischiano anche di affondare sulla traversa clamorosa colpita da Luppi e solo sul finale vanno vicinissimi al pari con la conclusione di Sciudone deviata dal guizzo miracoloso di Paleari. Nel secondo tempo però è un altro Cosenza e nonostante l’uscita di Corsi (per scelta tecnica) e quella di Monaco (per un brutto colpo alla testa), proprio nel momento più difficile acciuffa il pari con Bruccini, che si fionda sul cross pennellato di Baez e in scivolata insacca nell’angolo. Il Cosenza è una furia e al 57′ trova il raddoppio ancora con Bruccini che trasforma il calcio di rigore fischiato per un netto fallo di mani in area di Benedetti che allarga il braccio sul tiro di Carretta. Il Cittadella crolla e i rossoblu ne approfittano per piazzare il colpo del ko al 70′ con un meraviglioso destro a giro di Baez che toglie le ragnatele dall’angolino. Il match praticamente finisce qui, visto che il Cittadella scompare dal campo e negli ultimi 25 minuti i rossoblu controllano il match senza mai soffrire. Anzi, sono proprio gli uomini di Briaglia a sfiorare il poker ancora con Bruccini che si vede negata la tripletta dalla grande risposta di Paleari che si conferma sempre di più il miglior portiere della serie B. Come lo scorso anno all’ottava giornata i rossoblu cancellano lo zero dalla casella vittorie e fanno felice i 400 del Tombolato.

 

Vita gela subito i rossoblu. Paleari miracolo su Siaudone

È un primo tempo che inizia tutto in salita per i rossoblu che dopo aver sfiorato il vantaggio dopo appena 1′ minuto, con una girata al volo di Riviere, su capovolgimento di fronte va subito sotto. Luppi serve Vita che da quasi 30 metri non ci pensa due volte e lascia partire un diagonale di collo destro micidiale che va a spegnersi nell’angolino dove Perina non può nulla. Il goal subito a freddo è un macigno sulle ambizioni del Cosenza che al 16′ rischia nuovamente di subire goal. Luppi si ritrova sui piedi un pallone d’oro dopo un rimpallo al limite: conclusione sull’uscita disperata di Perina e sfera che centra in pieno la traversa e poi torna in campo senza aver oltrepassato la linea. Braglia è una furia perché vede i suoi troppo remissivi e poco propositivi in avanti anche, anche perché gli uomini di Venturato difendono con ordine e sono sempre pericolosi nelle ripartenze. Il tecnico del Cosenza inverte anche i due esterni ma di pericoli per la porta del Cittadella nemmeno l’ombra. Solo sul finale di primo tempo il Cosenza riesce a costruisce una ghiotta palla goal su un errore in disimpegno dei veneti. Riviere e serve al limite l’accorrente Sciaudone che conclude con il piattone nell’angolo. Paleari è miracoloso e con un colpo di reni riesce a metterci la mano deviando la sfera. Prima del duplice fischio protesta dei rossoblu per un fallo di mano in area non sanzionato da Robilotta.

Doppio Bruccini e Baez ribaltano la gara

La ripresa si apre con Bittante in campo al posto di Corsi. ma sopratutto con la gran paura per Monaco che dopo una testata accidentale con Kanoute si accascia al suolo ed è costretto al cambio. Al 57′, però, proprio nel momento più complicato della gara il Cosenza trova il pareggio. Baez vede l’inserimento sul secondo palo di Bruccini e lo serve con un pallone morbido che il centrocampista del Cosenza insacca in scivolata. Il pareggio galvanizza un Cosenza letteralmente trasformato che al 62′ capovolge la partita con un calcio di rigore fischiato per un netto tocco con il braccio di Benedetti sul tiro di Carretta. Dal dischetto Bruccini non sbaglia e con la sua doppietta porta avanti i rossoblu. Il Cittadella è in bambola e i rossoblu ne approfittano per colpire ancora. Bittante serve al limite Baez che controlla, si aggiusta il pallone prendendo la mira e con un destro a giro meraviglioso insacca la rete del 3 a 1. La partita è totalmente cambiata con il Cittadella letteralmente in paura ad ogni azione del Cosenza che prova a piazzare il colpo del definitivo ko ancora con Bruccini che sul cross di Legittimo colpisce di testa ma trova la grandissima parata di un super Paleari. Negli ultimi 15′ minuti il Cosenza gestisce al meglio la gara e non soffre praticamente mai le azioni confuse del Cittadella, portando a casa con pieno merito una vittoria di monumentale importanza.

 

—————————————————————————————————————

AS CITTADELLA 1973 (4-3-1-2): Paleari, Ghiringhelli, Perticone, Camigliano, Benedetti, Vita, Iori (60′ Pavan), Branca, Luppi (74′ Panico), Diaw (81′ Bussaglia), Celar
Panchina: Maniero, Mora, Adorni, D’Urso, Rizzo, Ventola, Bussaglia, Panico, Proia, Pavan, Rosafio
Allenatore: Roberto Venturato

COSENZA CALCIO (4-3-3): Perina, Corsi (46′ Capela), Idda, Monaco (54′ Capela), Legittimo, Bruccini, Kanoutè (82′ Greco), Sciaudone, Carretta, Rivière, Baez
Panchina: Saracco, Quintiero, Bittante, D’Orazio, Capela, Broh, Greco, Trovato, Kone, Litteri, Pierini
Allenatore: Piero Braglia

Arbitro: Signor Ivan Robilotta di Sala Consilina
Assistenti: Signor Pasquale Cangiano di Napoli e signor Luigi Lanotte di Barletta
IV Uomo: Signor Juan Luca Sacchi di Macerata

Ammoniti: Bruccini (CS), Camigliano (CI), Benedetti (CI), Luppi (CI), Perticone (CI), Idda (CS)
Espulsi:

Angoli: 5-3
Recupero: 1′ p.t. – 5′ s.t.

Note: Serata fresca e umida a Cittadella con una temperatura vicina ai 13 gradi. Terreno del Tombolato in ottime condizioni. Presenti poco più di 4.000 spettatori, 420 dei quali arrivati da Cosenza e sistemati nel settore ospiti