ASCOLTA RLB LIVE
Search

Il Cosenza non sa vincere. Non basta Riviere, rossoblu spreconi e raggiunti dal Venezia

I rossoblu restano ancora a bocca asciutta gettando alle ortiche un match dominato e sbloccato dal primo goal in stagione di Riviere. Carretta e compagni sprecano l’impossibile e vengono agguantati dal rigore siglato da Montalto a 10 dal termine

.

COSENZA – Sembrava fatta questa volta con il successo li a portata di mano e assolutamente meritato, dopo una gara nella quale si sono visti spazzi di bel gioco e occasioni. Ed invece i rossoblu sono costretti ad ingoiare l’ennesimo boccone amaro di un inizio stagione stregato. Il pareggio per 1 a 1 maturato in Marulla battuto dalla pioggia fa felice solo il Venezia che dopo aver subito per quasi tutto il match, a poco meno dio 10′ dal termine riesce a rimettere in piedi la gara con l’ennesimo calcio di rigore fischiato contro il Cosenza, assegnato per un fallo di Idda su Amaru e siglato da Montalto che poi scatena una furibonda mischia. Pareggio che cancella quanto di buono fatto dal Cosenza andato in vantaggio nel primo tempo con il primo sigillo di Riviere, ma che deve fare il mea culpa per le numerose e clamorose occasioni da rete sprecate da Carretta e compagni che tengono in vita i lagunari bravi e cinici a sfruttare l’occasione giusta per portare a casa un pareggio che tiene il Cosenza ancora sul fondo della classifica.

 

Foto Francesco Donato

Inzuccata di Riviere e prima gioia in rossoblu

Il primo tempo, giocato per buona parte sotto una fitta pioggia, si apre con un Cosenza voglioso e determinato, ben messo in campo dal tecnico Braglia che conferma il 3 5 2. Dopo una pericolosa incursione dei lagunari al 10′, conclusa con la volée dell’ex Fiordilino finita alta, i rossoblu prendono decisamente in mano il pallino del gioco e iniziano ad attaccare con discreta continuità, trovando ampi spazi nella retroguardia del Venezia sopratutto sulle corsie laterali dove Carretta da una sinistra ma sopratutto Baez a destra vanno a nozze. E dopo un paio di cross pericolosi in area, al 20′ il Cosenza passa in vantaggio con il primo sigillo stagionale di Riviere. Baez serve Carretta sull’out di destra, pennellata in area per la testa di Riviere che anticipa il centrale difensivo e spedisce la palla nell’angolo. La reazione del Venezia, che perde per infortunio Felicioni, è tutta in un cross insidioso di Vacca su punizione che trova Perina attento. È invece il Cosenza ad andare vicinissimo al raddoppio al 40′ con Carretta. Assist di Sciaudone e conclusione diagonale a botta sicura che trova la miracolosa risposta di Lezzerini che con la punta delle dita riesce a deviare in angolo.

Foto Francesco Donato

Cosenza sprecone. Montalto pareggia su rigore

La ripresa si apre senza cambi e con una nuova grande occasione per i rossoblu. Lo scatenato Baez se ne va a destra e centra in area per il piattone di Rivere che scheggia la traversa. Al 51′ cross di D’Orazio e colpo di testa di Carretta alto di poco. Al 58’brivido in area rossoblu con il colpo di testa di Bocalon. L’attaccante raccoglie un angolo di Arami e spedisce fuori di testa da ottima posizione. La gara si mantiene assolutamente godibile con continui capovolgimenti di fronte. Al 64‘ Zuculini centra per Montalto che anticipa Idda con un tocco morbido che si perde sul fondo di pochissimo. Dall’altra parte pallone scodellato in area da D’Orazio per il solito Carretta che di testa spedisce alto. Riviere ha dato tutto e viene sostituito tra gli applausi da Pierini mentre Kanoute lascia il campo a Greco. Il Cosenza continua a sprecare occasioni e al 77′ si fa rimontare. Contatto in area tra Idda e Aramu. Per il signor Raspollini e calcio di rigore che Montalto trasforma spiazzando Perina. Una beffa per i rossoblu che crollano letteralmente e chiudono nuovamente senza successo rimanendo in fondo alla classifica.

 

—————————————————————————————————————–

 

COSENZA CALCIO (3-5-2): Perina, idda, Carretta, D’Orazio, Sciaudone, Legittimo, Bruccini, Monaco, Riviere (68′ Pierini), Kanoute (66′ Greco), Baez (82′ Corsi)
Panchina: Quintiero, Saracco, Corsi, Capela, Broh, Pierini, Machach, Greco, Trovato, Kone, Bittante
Allenatore: Piero Braglia

VENEZIA FC (4-3-1-2): Lezzerini, Fiordaliso, Zuculini, Vacca (70′ Capello), Montalto, Aramu (87′ Lollo), Modolo, Felicioli (29′ Ceccaroni), Fiordilino, Cremonesi, Bocalon
Panchina:
Bertinato, Casale, Suciu, Senesi, Caligara, Gavioli, Zigoni, Di Mariano, Lollo, Capello, Ceccaroni, Lakicevic
Allenatore: Alessio Dionisi

Arbitro: Signor Niccolò Baroni di Firenze
Assistenti: Signor Edoardo Raspollini di Livorno e signor Davide Miele di Torino
IV UOMO: Signor Ivan Robilotta di Sala Consilina

Ammoniti: Modolo (V), Perina (C), Montalto (V), Fordilino (V)
Espulsi:

Angoli: 3-5
Recupero: 2′ p.t. – 5′ s.t.

NOTE: Pomeriggio coperto a Cosenza con pioggia leggera e una temperatura di 24 gradi. Terreno del Marulla in discrete condizioni. Presenti 5.046 spettatori (1.696 abbonati+ 3.382 paganti) per un incasso di 52.773 €. Nel settore ospiti 53 tifosi del Venezia. Prima del fischio d’inizio osservato un minuto di silenzio in ricordo dell’ex presidente del Sassuolo Giorgio Squinzi scomparso mercoledì.

La gallery del match a cura di Francesco Donato (Qui tutte le altre foto)