ASCOLTA RLB LIVE
Search

Carretta risponde a Ciano. Cosenza indenne a Frosinone, ma che fatica

I rossoblu pareggiano 1 a 1 a Frosinone e portano a casa un punticino dopo una gara sofferta e riequilibrata dai cambi di Braglia e dal guizzo di Carretta a inizio secondo che replica al vantaggio di Ciano su un rigore a dir poco generoso. Baez si divora il vantaggio, poi superman Perina alza la saracinesca

.

FROSINONE – Il Cosenza esce indenne dallo Stirpe di Frosinone portando a casa un pareggio strappato con grinta e determinazione al termine di una gara “sporca” e combattuta, che si era messa male nel primo tempo dopo il vantaggio dei padroni di casa arrivato su calcio di rigore generoso concesso dal signor Rapuano di Rimini per una trattenuta di Bittante su Ciano che trasforma dagli 11 metri spiazzando Perina. I rossoblu, dopo il pareggio divorato dallo stesso Bittante sul finire di primo tempo, grazie anche ai cambi di Braglia riequilibrano la gara proprio in apertura di secondo tempo con il guizzo di Carretta che dopo averlo sfiorato al 46′, trova la prima rete con la maglia del Cosenza anticipando l’uscita di Iacobucci con una la conclusione in diagonale. I rossoblu hanno anche la palla del 2 a 1 che Baez si divora sparando sull’esterno della rete. Poi sale in cattedra Perina che in almeno 3 occasioni salva la porta del Cosenza. E quando non ci arriva il portierone rossoblu, è l’incrocio dei pali a salvarci risputando in campo il missile da fuori area di Tribuzzi. Dopo 6′ di recupero lo spazio è tutto per i 700 tifosi del Cosenza, ancora una volta straordinari.

 

Foto Donato

Ciano rigore generoso e goal, Bittante che errore

“Se possibile li avrei cambiati tutti” aveva dichiarato nel post gara di martedì. Detto fatto per mister Braglia, che contro un Frosinone che non se la passa certo meglio dei rossoblu, rivoluziona squadra e modulo con sette cambi rispetto al match contro il Livorno. Il primo tempo si apre con il goal annullato a Bruccini che devia in rete una punizione scodellata in area da Carretta e prolungata di testa da Monaco. Il centrocampista rossoblu, anche se di poco, parte da posizione irregolare. Sembra il preludio ad un primo tempo scoppiettante e invece si gioca su ritmi lenti e compassati con il Frosinone che tiene in mano la gara provando ad aggirare la difesa del Cosenza che si limita a controllare affidandosi alle ripartenze di Carretta e Pierini. Al 22′ il match si sblocca e sembra di rivedere l’ennesimo film. Da un lunghissimo lancio dalle retrovie Bittante si perde Ciano scattato in posizione regolare. Il difensore del Cosenza nel tentativo di evitare la conclusione trattiene leggermente l’attaccante che crolla in area. Per il signor Rapuano di Rimini è calcio di rigore che lo stesso Ciano trasforma spiazzando Perina. Il Cosenza tiene ma fatica a creare gioco con Braglia che si sgola chiedendo di giocare palla a terra per mettere in difficoltà i padroni di casa. Ma proprio in chiusura di primo tempo, su un cross di D’Orazio dalla sinistra, Bittante ha l’occasione del pareggio che fallisce clamorosamente spedendo fuori con il piattone.

Foto Donato

Carretta la pareggia, super Perina e i legno ci salavano

La ripresa si apre con un doppio cambio ordinato da Braglia che richiama Capela e Riviere per Idda e Baez. E la manovra dei rossoblu ne guadagna in brillantezza e velocità visto che dopo appena un minuto Carretta chiama alla parata Iacobucci che si salva deviando in uscita la conclusione. Ma è il preludio al pareggio che arriva al 53′ proprio con Carretta. Verticalizzazione di Baez per l’ex Cremonese che vede il pallone filtrante proprio all’ultimo secondo, ma ha il guizzo di buttarsi sulla sfera in scivolata e con la punta anticipare l’uscita di Iacobucci. Il Frosinone schiuma rabbia e si riversa in avanti alla ricerca del nuovo vantaggio che al 53′ Trotta si divora spedendo in curva un assist facile facile di Citro. Il Frosinone crea pericoli nell’area del Cosenza che di riffa e di raffa riesce a salvarsi. Dall’altra parte però, al minuto 66′, l’occasione per il vantaggio capita sui piedi di Baez che si avventa sul secondo palo su un tiro in diagonale sbagliato di Carretta sparando sull’esterno della rete con la porta spalancata. Scampato il pericolo i gialloblu tornano ad attaccare e creare pericoli alla difesa del Cosenza che sbanda in diverse occasioni. Ci pensa allora Perina a metterci una pezza deviando la conclusione di Novakovic e di Citro. Al 90′ è invece l’incrocio dei pali a salvare i rossoblu sulla botta terrificante di Tribuzzi dal limite. Nei sei di recupero i rossoblu tengono a portano a casa un punticino buono sono per il morale

——————————————————————————————————

FROSINONE  CALCIO (4-3-1-2) Iacobucci, Salvi, Brighenti, Ariaudo, Zampano, Paganini, Vitale Hass, Ciano (59′ Novakovic), Trotta, Citro
Panchina: Bastianello, Salvati, Zampano, Krajnc, Eguelfi, Gori, Tribuzzi, Rohdén, Matarese, Novakovic, Rohden
Allenatore: Alessandro Nesta

COSENZA CALCIO (3-4-3) Perina, Capela (46′ Idda), Pierini, Carretta, D’Orazio (62′ Corsi), Legittimo, Bruccini, Monaco, Kone, Bittante, Riviere (46′ Baez)
Panchina: Saracco, Quintiero, Corsi, Idda, Broh, Greco, Trovato, Machach, Baez

Arbitro: Signor Antonio Rapuano di Rimini
Assistenti:
Signor Christian Rossi di La Spezia e signor Robert Avalos di Legnano
IV Uomo:
Signor Ivan Robilotta di Sala Consilina

Ammoniti: Bittante (C), D’Orazio (C), Paganini (F), Kone (C), Ariaudo (F), Paganini (F)
Espulsi: Paganini (F)

Angoli: 9-2
Recupero: 2′ p.t. – 6′ s.t.

Note: Pomeriggio gradevole e soleggiato a Frosinone con una temperatura vicina ai 27 gradi. Terreno dello Stirpe in ottime condizioni. Presenti poco più di 11.000 spettatori con almeno 650 sostenitori rossoblu sistemati nel settore ospiti.

Le foto del match di Francesco Donato (Clicca Qui per tutte le altre immagini)