ASCOLTA RLB LIVE
Search

Vela, Essenza Nature Med del C.V. Lampetia di Cetraro vince (di nuovo) in Campania

Ennesima vittoria del Sailing Team altura, del Centro Velico Lampetia di Cetraro, nelle acque del Cilento dopo un entusiasmante testa a testa con il potentissimo e blasonato TestaCuore dello Yacht Club Capri

,

Una situazione meteo che preannunciava vento molto debole ma che, durante la traversata di bolina Sapri – Marina di Camerota, ha invece regalato ai regatanti un inaspettato rinforzo di vento fino a raggiungere i 15 nodi. Questo e molto altro è stata la III edizione della “Regata Aree Marine Protette” del Cilento, organizzata dal Circolo Nautico Sapri in partnership con la Federazione Italiana Vela della Campania e gli altri circoli della zona.

L’andamento di regata, fin dalla partenza ha visto gareggiare vicinissime le due imbarcazioni di classe ORC, ovvero il potentissimo e blasonato Mylius 55 Testa Cuore dello Yacht Club Capri e il Queen 34 Essenza Nature Med, targato Centro Velico Lampetia Cetraro. Dopo un perfetto avvio di regata, Essenza Nature Med è riuscito a mantenersi in testa al gruppo, ma nulla ha potuto contro il veloce Mylius, quando ha preso il passo ed ha allungato sulla barca dei calabresi, sfilandoli sulla sinistra. Alla boa posizionata nei pressi di Marina di Camerota, seppur di pochi minuti è transitata per prima la barca dello YC Capri TestaCuore, seguita da Essenza Nature Med del CVL Cetraro.

Dopo una partenza sul filo dei secondi – fanno sapere dal Sailing Team calabrese – abbiamo fatto una risalita di bolina entusiasmante. I 15 nodi di vento, che hanno soffiato in un campo di regata sviluppato lungo la meravigliosa costa del Cilento, ci hanno regalato momenti davvero emozionanti e carichi di adrenalina, soprattutto quando da sinistra vedevamo avvicinarsi sempre più il velocissimo Mylius. Arrivati in prossimità della boa di bolina, un po’ distratti dalla meravigliosa costa a picco sul mare, avevamo un distacco in tempo reale di pochi minuti da TestaCuore, il che ci consentiva, in tempo compensato, di essere in testa alla regata. Il ritorno di poppa verso Sapri è stato avvincente. Abbiamo navigato con lo spinnaker issato e lottato contro il tempo e gli avversari. Non abbiamo mai mollato. E al termine della gara siamo stati premiati. È la seconda volta che navighiamo in queste acque – concludono dal Sailing Team – e, ormai, anche noi abbiamo lasciato qui un pezzo del nostro cuore”. In conclusione, soltanto TestaCuore ed Essenza Nature Med hanno tagliato la linea di arrivo ben prima del termine della regata fissato per le ore 18:00. I calcoli di compensazione hanno alla fine premiato Essenza Nature Med, doppiando così la vittoria già conseguita nel 2018. A TestaCuore dell’armatore Ciciriello è andato il premio miglior tempo in Overall.