Rende, la prima è amara e sfortunata. Vince un Bisceglie cinico e concreto

In un match poco spettacolare, biancorossi puniti dall’unico tiro in porta subito nel match. Decide un rosoterra di Gatto sul finire di primo tempo. Al Rende non bastano le occasioni di Loviso, Giannotti e due volte Libertazzi

.

VIBO VALENTIA – Esordio negativo per il Rende del nuovo corso Andreoli, sconfitto 1 a 0 da un Bisceglie tutt’altro che trascendentale, ma cinico e concreto nel capitalizzare l’unica occasione goal creata dai pugliesi in tutta la gara che trovano il goal vittoria di Gatto al 43′ della prima frazione dopo che proprio il Rende, in un primo tempo non proprio esaltate, era andato vicino al vantaggio con Loviso e Giannotti e sfiorato il pari con Libertazzi che, a inizio secondo tempo, si vede negato nuovamente l’1 a 1 da una grandissima parata del portiere ospite. Inutili gli assalti dei biancorossi e una seconda frazione giocata sempre nella metà campo del Bisceglie, anche se a volte con poca lucidità per via anche di una condizione atletica ancora non al meglio. I pugliesi ringraziano e portano a casa i primi 3 punti della stagione.

Prima mezz’ora di gara abbastanza noiosa, che scivola via senza grossi sussulti e tra gli sbadigli delle poche centinaia di tifosi presenti al Razza. L’unica azione degna di nota arriva al 22′ e porta la firma di Loviso. L’ex centrocampista del Cosenza va alla conclusione da fuori area trovando la pronta respinta in tuffo di Casadei. Nel finale di primo tempo arrivano due fiammate. La prima, al minuto 40′, è ancora del Rende. Dopo un’azione personale di Libertazzi, la sfera finisce dalle parti di Giannotti appostato in area: conclusione al volo di destro e pallone deviato in angolo da un miracoloso intervento di Ampollini. Al 43′, inaspettato, arriva però il vantaggio del Bisceglie. Lancio con il contagiri di Piccini che pesca Gatto, scattato sul filo del fuorigioco, Origli è in ritardo e l‘attaccante pugliese è freddissimo ad attendere l’uscita di Borsellini e farlo secco con una conclusione rasoterra. La reazione dei biancorossi è nella conclusione a incrociare di Libertazzi in area che trova ancora la pronta respinta di Casadei.

La ripresa si apre subito con una grandissima occasione costruita dal Rende. Lancio illuminante di Loviso per Libertazzi che con un tocco morbido al volo indirizza la sfera nell’angolo. Casadei, ancora lui, ci mette la manona e riesce a deviare la sfera con un miracoloso intervento. Al 56′ episodio dubbio in area pugliese con Vivacqua che va a terra dopo una sbracciata di Zingrossi. Per il signor Fontana di Siena il fallo invece è dell’attaccante biancorosso. Si gioca solo nella metà campo del Bisceglie che stringe le maglie della retroguardia a difesa del vantaggio. Il Rende attacca, anche se a volte in modo disordinato, creando una nuova occasione al 76′ con Borselli, che sparacchia in curva da ottima posizione un traversone proveniente dalla sinistra. Ma questa resta l’ultima vera occasione della ripresa. Vani, infatti, restano i disperati tentativi dei biancorossi di riacciuffare il pareggio.

 

—————————————————————————————————————————–

RENDE CALCIO (4-2-3-1): Borsellini, Germinio, Bruno, Ampollini, Origlio, Loviso, Collocolo, Giannotti (66′ Borselli), Scimia (84′ Bonetto), Vivacaqua, Libertazzi
Panchina: Salvelloni, Palermo, Sicuro, Cipolla, Achik, Blaze, Morselli, Bonetto Leveque
Allenatore: Angelo Andreoli

AS BISCEGLIE CACLIO (4-4-2): Casadei, Tarantino (78′ Cardamone), Zigrossi, Piccinni, Mastrippolito (62′ Turi), Wilmots, Rafetraniaina (78′ Diallo), Abonckelet, Ferrante (70′ Ungaro), Longo (70′ Montero), Gatto
Panchina: Ndiaye, Diallo, Montero, Cardamone, Spedaliere, Turi, Ungaro, Hristov, Murolo
Allenatore: Rodolfo Vanoli

Arbitro: Signor Federico Fontana di Siena
Assistenti: Signori Claudio Barone di Roma 1 e Giulia Tempestilli di Roma 2

Ammoniti: Vivacqua (R), Ampollini (R), Piccinni (B), Rafetraniaina (B), Gatto (B)
Espulsi:

Angoli: 4-2
Recupero: 2′ p.t. – 4′ s.t.

Note: Pomeriggio caldo ed estivo a Vibo Valentia con una temperatura di 30 gradi. Terreno del Luigi Razza in  discrete condizioni. Presenti poco più di 400 spettatori, con una cinquantina di tifosi del Bisceglie.