ASCOLTA RLB LIVE
Search

Un rigore di Mendicino elimina il Cosenza dalla Tim Cup. Il Monopoli vola al terzo turno

Vince con merito il Monopoli di Roselli che batte un Cosenza ancora impallato e poco lucido, con un calcio di rigore dell’ex Mendicino. Pugliesi più volte pericolosi, mentre per il Cosenza solo una traversa di Moreo

.

MONOPOLI (BA) – Il Cosenza saluta la Tim Cup eliminato da un ottimo Monopoli che dopo i 5 goal rifilati in amichevole, fa nuovamente festa grazie al calcio di rigore siglato dall’ex Mendicino a poco meno di due minuti dalla fine che porta al terzo turno i pugliesi e condanna i rossoblu alla sconfitta. Partita bruttina quella degli uomini di Braglia, che solo a inizio secondo tempo hanno provato, in parte, a prendere in mano la gara, dopo che nella prima frazione hanno sofferto la verve e la maggiore condizione atletica del Monopoli che ha sfiorato in almeno 3 circostanze la marcatura. Un’illusione, però, perchè quel volpone di Roselli, dopo aver concesso campo al Cosenza, ha colpito con il suo marchio di fabbrica, quello delle ripartenze che in diverse occasioni hanno creato scompiglio nella retroguardia rossoblu. Palo clamoroso di Cuppone dopo un’azione personale, colpo di testa in diagonale dello stesso Cuppone fuori di un nulla, due sventole di Donnarrumma che hanno messo i brividi a Perina. In mezzo la traversa colpita di testa da Moreo, unico lampo del Cosenza. Poi, come detto, nel finale di gara il colpo vincente. Atterramento ingenuo di Donnarumma da parte di Pierini e calcio di rigore che Mendicino non fallisce. Inutili i 5 minuti di recupero che hanno decretato il meritato passaggio del turno del Monopoli che affronterà il Frosinone e l’uscita di scena del Cosenza. Per Piero Braglia tanto da lavorare per trovare al più presto l’amalgama dei calciatori e una forma fisica ancora lontana da quella migliore.

 

 

Buon Monopoli, Cosenza impacciato e lento

Come ampiamente annunciato alla vigilia, mister Braglia schiera i suoi con il 4-3-3 lanciando subito dal 1′ minuto Monaco in difesa, Kanoute a centrocampo, Pierini e Baez in attacco a supporto di Litteri. Il gran caldo condiziona inevitabilmente i primi 45′ minuti di gioco dove si vede un Monopoli più battagliero e ben messo in campo anche dal punto di vista fisico. E sopratutto nella prima mezzora le migliori occasioni le costruiscono i padroni di casa. Al 9′ la palla goal più nitida capita sui piedi di Rota che, dopo un slalom in area, calcia a botta sicura con la sfera salvata sulla linea di porta da Idda. Sulla ribattuta Perina smanaccia evitando il tap-in di Mendicino. Tra il 18′ e il 20′ il Cosenza prova due conclusioni dalla distanza con Sciaudone e Bruccini che però non inquadrano la porta. I rossoblu faticano a costruire gioco e la manovra degli uomini di Braglia non riesce mai ad essere fluida. Al 21′ Mendicino gira di destro un cross dell’indiavolato Rota che Perina neutralizza in tuffo. Al 35′ un lungo cross dalla destra trova Giorno appostato al limite sul secondo palo. Stop e conclusione violentissima che si perde di un nulla sopra la traversa. Nel finale di primo tempo si vede anche il Cosenza che prima va alla conclusione con Bruccini poi, sull’asse Kanoute-Baez, chiama il portiere Menegatti all’uscita di pugno per anticipare il colpo di testa di Litteri. E’ l’ultima occasione di un primo tempo che si chiude sul nulla di fatto.

Mendicino punisce su rigore. Cosenza eliminato

Nel secondo tempo si vede un Cosenza decisamente più in palla che prende in mano le redini del gioco. E dopo una bella conclusione di Kanoute dalla distanza, al 56′ Baez pennella per Idda che di testa chiama Menegatti alla grande parata. Passa un minuto e Pierini conclude di poco alto. Al 59′ Braglia butta nella mischia entro Broh per Kanoute ma è il Monopoli a creare due ottime occasioni con Donnarumma che al 62′ e al 65′ va vicino al bersaglio grosso con due grandissime quanto potenti conclusioni dalla distanza. Il Cosenza fa la partita ma gli uomini di Roselli sono pericolosissimi in contropiede e nel giro di due minuti costruiscono due palle goal clamorose con Cuppone. La prima, al 72′, dopo un’irresistibile azione personale si infrange sul legno a Perina battuto. La seconda un minuto dopo su cross di Donnarumma con un colpo di testa che esce di un niente. La replica del Cosenza al 77′ con il neo entrato Moreo che incorna un cross di Legittimo con la sfera che si stampa sulla traversa. Con la stanchezza le squadre inevitabilmente si allungano e ad approfittarne e il Monopoli che proprio sui titoli di coda trova il colpo partita. Donnarumma viene atterrato in area di rigore da Pierini e il  signor Di Bello concede il calcio di rigore ai pugliesi. Dal dischetto Mendicino consuma la sua vendetta insaccando la sfera che manda il Monopoli di Roselli al terzo turno contro il Frosinone.

————————————————————————————————————————

SS MONOPOLI 1966 (3-4-1-2):  Menegatti, Mercadante, Giorno, Cuppone, Mendicino (90′ Maistrello), Donnarumma, Tuttisanti (88′ Zampa), Rota, Ferrara, De Franco, Hadziosmanovic
Panchina: 
Antonino, Bozzi, Cavallari, Antonacci, Maistrello, Mariano, Zampa, Carrannante, D’Addabbo, Ansani
Allenatore: 
Giorgio Roselli

COSENZA CALCIO (4-3-3): Perina, Bittante (90’Kone), Monaco, Idda, Legittimo, Bruccini, Kanoute (59′ Broh), Sciaudone, Baez, Litteri (67′ Moreo), Pierini
Panchina:
Quintiero, Saracco, Capela, Broh, Moreo, Trovato, Schiavi, Kone
Allenatore: 
Piero Braglia

Arbitro: Signor Marco Di Bello di Brindisi
Assistenti: Signor Emanuele Prenna di Molfetta e Signor Antonio Vono di Soverato
IV uomo: Signor Cristian Cudini di Fermo

Ammoniti: Rota (M), Kanoute (C), Donnarumma (M), Hadziosmanovic (M)
Espulsi:

Angoli: 3-3
Recupero: 0′ p.t. – 5′ s.t.

Note: Serata molto calda e afosa a Monopoli con una temperatura di 30 gradi. Terreno del Veneziani in buone condizioni. Presenti poco più di 1.000 spettatori con una settantina di tifosi del Cosenza.

LE FOTO DEL MATCH A CURA DI FRANCESCO DONATO